Claudio Tamburrino

Facebook, IPO sempre pi¨ vicina

Potrebbero essere i giorni in cui si capirÓ quanto vale Facebook

Roma - Questa settimana è attesa l'offerta pubblica iniziale (initial public offering, IPO) di Facebook e gli indizi indicano, come anticipato, uno stock da 10 miliardi di dollari (il 10 per cento dell'azienda) per una valutazione complessiva del social network tra i 75 e i 100 miliardi di dollari,

Secondo altre indiscrezioni si dovrebbe partire da 5 miliardi di dollari di stock: in ogni caso è attesa per oggi l'approvazione da parte del Consiglio d'Amministrazione di Facebook dell'offerta al pubblico dei titoli del social network, che intende quotarsi per la prima volta sul mercato di titoli regolamentato.

Si tratterà di un momento cruciale per il sito fondato da Mark Zuckerberg, per alcuni dei suoi sviluppatori che in questi anni di lavoro hanno ricevuto azioni di Facebook come benefit e pagamenti, nonché per la Borsa: si tratterà infatti della prima vera e propria valutazione per il social network in blu e si parla di cifre da record.
Un valore comprensivo tra i 75 e i 100 miliardi di dollari posizionerbbe un'incredibile valutazione il social network su un valore pari alla metà di quello di Google e quasi allo stesso di una multinazionale come McDonald's. Insomma, sarebbe una delle maggiori operazioni della storia di Wall Street ed eclisserebbe anche l'esordio di Mountain View stessa, che nel 2004 si era fermata ad una valutazione complessiva di 23 miliardi di dollari.

Numeri da capogiro, a maggior ragione se si pensa al fatto che l'unico vero valore ascrivibile ad oggi al sito sono gli 800 milioni di utenti iscritti alla sua piattaforma.

Anche per questo i più pessimisti parlano del rischio di una nuova bolla finanziaria legata ad Internet, se si dovesse rivelare una valutazione eccessiva: la Borsa, nell'ultimo anno, ha già visto gli esordi miliardari di altre aziende ICT come Groupon e Zynga.

Secondo altre indiscrezioni, comunque, l'esordio dovrebbe essere destinato ad essere bagnato dal successo: in pole position ci sono già investitori importanti come Morgan Stanley.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessFacebook, 10 per 100Il social network si prepara alla quotazione in Borsa: pensa ad un'IPO da 10 miliardi per puntare ad una valutazione da 100 miliardi
  • BusinessFacebook, la strana coppia Zuckerberg-SandbergIl social network ha due personalitÓ distinte: mentre una va in Cina a preparare il terreno per un possibile esordio, l'altra incontra le banche e pensa all'IPO. Il volto pubblico e il libro contabile
32 Commenti alla Notizia Facebook, IPO sempre pi¨ vicina
Ordina
  • Quella roba che si cagavano solamente quattro nerd con account multipli?
    Mi sa che FB è un filimo più popolare e radicata.
    L'unica cosa che può eclissare FB è un altro social.
  • Ma la stampa ne parlo ampiamente, molte aziende ci finirono dentro per farsi rapresentare... poi dopo, ad un tratto, la popolarità di Second LIFE spari.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Quella roba che si cagavano solamente quattro
    > nerd con account
    > multipli?
    > Mi sa che FB è un filimo più popolare e radicata.
    > L'unica cosa che può eclissare FB è un altro
    > social.

    Se parli di account multipli, io conosco persone che di account facebook ne hanno anche 20, questo la dice lunga su quanto siano gonfiati i numeri di facebook
    non+autenticato
  • Se prima poteva funzionare oggi vedo moltissimi critici in merito a questa quotazione farlocca.
    parliamoci chiaramente
    Facebook vende carta straccia
    i polli comprano
    i soldi incamerati servono per comprare aziende che fatturano soldi reali
    le banche d'affari recuperano il 200% dell'investimento (il 5% che hanno dichiarato loro di appartenere ma è una balla quel 5% se lo sono inventati )
    Le azioni crollano
    Zuckerberg sarà seduto sopra una montagna di debiti o merda a scelta
    tra 5 anni verrà arrestato per bancarotta
    i veri finanziatori occulti passeranno a pompare altre startup fuffa.
    (forse twitter )
    non+autenticato
  • - Scritto da: mordor
    > Se prima poteva funzionare oggi vedo moltissimi
    > critici in merito a questa quotazione
    > farlocca.
    > parliamoci chiaramente
    > Facebook vende carta straccia
    > i polli comprano
    > i soldi incamerati servono per comprare aziende
    > che fatturano soldi reali
    >
    > le banche d'affari recuperano il 200%
    > dell'investimento (il 5% che hanno dichiarato
    > loro di appartenere ma è una balla quel 5% se lo
    > sono inventati
    > )
    > Le azioni crollano
    > Zuckerberg sarà seduto sopra una montagna di
    > debiti o merda a
    > scelta
    > tra 5 anni verrà arrestato per bancarotta
    > i veri finanziatori occulti passeranno a pompare
    > altre startup
    > fuffa.
    > (forse twitter )

    Se per far fallire facebook c'è bisogno di polli che comprino le azioni io sono disposto a farmi crescere le piume: è un investimento comunque sul futuro LIBERO di internet
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome

    > Se per far fallire facebook c'è bisogno di polli
    > che comprino le azioni io sono disposto a farmi
    > crescere le piume: è un investimento comunque sul
    > futuro LIBERO di
    > internet

    Fessbuk sta al futuro libero di internet esattamente come apple sta al futuro libero dell'informatica consumer.
  • Numeri da capogiro, ma per quanto? E' bastato che Google fondasse un social network, per far tremare tutto. Le mode cambiano in fretta, e Facebook, quando fallirà, lo farà in due o tre mesi. Bisogna essere idioti per comprare un titolo simile.
    non+autenticato
  • Sempre TROPPO.
    Senza contare il costo in termini di produttività persa per la società.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek
    > Sempre TROPPO.
    Un rutto e una scoreggia potrebbe andare bene dai...
    non+autenticato
  • Veramente si sa gia di quali cifre si sta parlando.

    http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201202012...

    Come al solito PI arriva sempre dopo con notizie gia lette su altri quotidiani.
    La cosa buffa è che le si leggono su riviste online non di settore.
    non+autenticato
  • No, oggi possono essere solo stime di terze parti.
    Il range reale del prezzo di una IPO viene deciso pochi giorni prima (mancano mesi adesso). E il prezzo esatto viene deciso il giorno prima.
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > No, oggi possono essere solo stime di terze parti.
    > Il range reale del prezzo di una IPO viene deciso
    > pochi giorni prima (mancano mesi adesso). E il
    > prezzo esatto viene deciso il giorno
    > prima.
    hei, Dura, tu che ne sai... che cippa significa questa frase del sole24ore?
    "Sul mercato privato Sharespost.com - dove fino a qualche giorno fa si potevano acquistare azioni Facebook - la valutazione implicita era intorno ai 57 miliardi."
    Se non e' manco ancora collocato in borsa, che "azioni" vendono su questo fantomatico sito? futures? ma e' un posto/mercato "ufficiale"?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba


    > Se non e' manco ancora collocato in borsa, che
    > "azioni" vendono su questo fantomatico sito?

    Options, ovvero 'opzioni di acquisto'.
    I dipendenti Facebook e anche alcuni fornitori sono stati pagati (anche con opzioni.
    Chi ha in mano un'opzione ha diritto di 'esercitarla' nei termini 'scritti' sull'opzione stessa.
    Es. 'puoi comprare 100 azioni facebook dal giorno X al giorno Y al prezzo Z'
    Ovviamente se l'azione vale meno di Z nel periodo da X a Y non ti conviene esercitare l'opzione e la lasci scadere.
    In pratica l'opzione è un diritto ma non un obbligo.

    Si vociferava in effetti che alcuni dipendenti vendessero le opzioni FB, ma non ho mai operato nel mercato delle options per cui ho lasciato perdere.

    Comunque i diependenti hanno vincoli temporali abbastanza stronzi (tipo 'non puoi vendere prima del 2015') per evitare che l'azienda rimanga vuota al day oneSorride
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: bubba
    >
    >
    > > Se non e' manco ancora collocato in borsa,
    > che
    > > "azioni" vendono su questo fantomatico sito?
    >
    > Options, ovvero 'opzioni di acquisto'.
    > I dipendenti Facebook e anche alcuni fornitori
    > sono stati pagati (anche con
    > opzioni.
    > Chi ha in mano un'opzione ha diritto di
    > 'esercitarla' nei termini 'scritti' sull'opzione
    > stessa.
    > Es. 'puoi comprare 100 azioni facebook dal giorno
    > X al giorno Y al prezzo
    > Z'
    > Ovviamente se l'azione vale meno di Z nel periodo
    > da X a Y non ti conviene esercitare l'opzione e
    > la lasci
    > scadere.
    > In pratica l'opzione è un diritto ma non un
    > obbligo.
    >
    > Si vociferava in effetti che alcuni dipendenti
    > vendessero le opzioni FB, ma non ho mai operato
    > nel mercato delle options per cui ho lasciato
    > perdere.
    >
    > Comunque i diependenti hanno vincoli temporali
    > abbastanza stronzi (tipo 'non puoi vendere prima
    > del 2015') per evitare che l'azienda rimanga
    > vuota al day one
    >Sorride
    tutto claroSorride Cmq il sole24ore poteva pure chiamarle "opzioni" invece di azioniCon la lingua fuori
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)