Si licenzia e attacca con DoS l'azienda

Programmatore, Smires ha prima tentato di farsi dare numerosi aumenti e poi se ne è andato sbattendo la porta. Dopodiché ha tirato giù per tre giorni le attività online della sua ex azienda

Web - Ha cercato di farsi dare degli aumenti e un trattamento pensionistico migliore, ma quanto gli è stato offerto non gli bastava. Così il 31enne Abdelkader Smires si è licenziato dalla ITTI, Internet Trading Technologies dove svolgeva attività di programmazione del database dell'impresa.

Subito dopo si è messo al lavoro: conoscendo alla perfezione il sistema e i suoi punti deboli, Smires per alcuni giorni ha bombardato di richieste di sistema il server dell'azienda, un tipico attacco DoS (Denial of Service), fino a riuscire nell'intento di "tirarlo giù", mandando offline il server utilizzato dai clienti della ITTI per compiere transazioni on line.

Purtroppo per lui, l'ultimo giorno dell'attacco la polizia, avvertita dalla ITTI, è riuscita a localizzarlo ed arrestarlo. Ora è accusato di aver intenzionalmente voluto causare danni ad un sistema informatico appartenente a terzi, un'accusa per cui rischia fino a cinque anni di carcere.