Claudio Tamburrino

Facebook, i numeri di una quotazione a 9 zeri

L'esordio pubblico comporta la divulgazione dei dettagli finanziari. E cosė si scopre che Mark Zuckerberg si avvia a diventare miliardario. Ma non č il dipendente pių pagato

Facebook, i numeri di una quotazione a 9 zeriRoma - Con l'esordio sul mercato pubblico dei titoli di Facebook si concretizza uno dei maggiori timori del suo CEO e fondatore Mark Zuckerberg, quella cioè di dover pubblicare tutti i dettagli finanziari della sua azienda: si tratta, si scopre ora nei dettagli, comunque di numeri che appaiono solidi e che denotano soprattutto un'enorme crescita.

Si scopre che solo tre anni fa il sito in blu era in perdita netta di 56 milioni di dollari con un fatturato inferiore ai 272 milioni, mentre il 2011 ha registrato introiti netti pari a 1 miliardo di dollari su un fatturato di 3,7 miliardi di dollari.

Insomma, a giudicare da questi numeri sembra proprio che Facebook arrivi tirata a lucido al momento di svolta della sua vita, l'esordio in Borsa. In condizioni migliori non lo poteva fare: il sistema remunerativo basato su forme pubblicitarie mai troppo invasive si è imposto senza compromettere il successo di pubblico, anzi vedendolo in costante crescita tanto da permettergli di raggiungere quota 845 milioni di utenti attivi ogni mese, con giornalmente 483 milioni di utenti attivi, 2,7 miliardi di commenti e Mi piace e 250 milioni di foto caricate.
Nel dettaglio, l'85 per cento del fatturato di Facebook viene oggi dall'advertising, cioè 3,2 miliardi di dollari: impressionante vista soprattutto la crisi economica che stanno attraversando Europa e Stati Uniti in primis e che solitamente ha come conseguenza la contrazione degli investimenti pubblicitari; il restante 25 per cento viene invece da forme di pagamento attraverso il social network, principalmente cioè Facebook Payment, il sistema di moneta virtuale che le fa rivendicare il 30 per cento su ogni transazione che avviene sulla sua piattaforma soprattutto per social-game come quelli di Zynga. Quest'ultima da questo punto di vista fa la parte del leone, arrivando a rappresentare il 12 per cento del fatturato di Facebook nel 2011: un totale di 445,3 milioni di dollari spesi in Farmville e compagnia.

Grandi numeri anche quelli che girano intorno ai suoi dirigenti: Mark Zuckerberg, oltre allo stipendio da quasi mezzo milione di dollari (ma destinato quest'anno ad aumentare a un milione), è arrivato con le spese aziendale a spendere nel 2011 1,5 milioni di dollari, di cui ben 692mila per voli su jet privati per lui, la sua famiglia e i suoi amici.

Sempre nell'anno appena conclusosi, il COO Sheryl Sandberg, partendo da uno stipendio di 300mila dollari, ha speso 30 milioni di dollari, il vicepresidente Mike Schroepfer altri 24,7 millioni.

Zuckerberg, inoltre, è il principale azionista con una quota del 28,2 per cento, che significa che in caso di raggiungimento dell'obiettivo di un valore di 100 miliardi di dollari di quotazione si ritroverebbe con un portafoglio azionario da 28 miliardi di dollari. Uno degli investitori iniziali, Accel, si ritrova con l'11,4 per cento delle azioni e il cofondatore Dustin Moskovitz con il 7,6 per cento.

Tra i detentori di quote ora milionarie risultano anche i parenti di Mark Zuckerber: il padre si è visto negli anni riconoscere quote pari a 2 milioni di dollari (giustificati per il supporto iniziale all'azienda), la sorella Randi ha invece guadagnato un totale di 357mila dollari per una serie di contributi legati soprattutto al marketing aziendale.

La bontà dei conti di Facebook, in ogni caso, è confermata dall'interessamento che le sue azioni hanno suscitato in investitori di peso come Morgan Stanley, J.P. Morgan e Goldman Sachs, e l'interesse è stato tale che il sito di SEC, l'organo che deve valutare l'IPO, non ha retto il traffico dei curiosi ed è finito momentaneamente offline. Questo, anche se l'obiettivo paventato di 10 miliardi di dollari provenienti dalla quotazione è stato "ridimensionato" ad appena 5 miliardi, come d'altronde era già successo a Google, LinkedIn, Groupon e Zynga che avevano rivisto al ribasso la propria IPO iniziale.

"Facebook non è stata originariamente creata per essere un'azienda quotata. Č stata costruita per svolgere una funzione sociale, per rendere il mondo più aperto e connesso" ha scritto Zuckerberg nella sua lettera ai potenziali investitori. Per questo è ora importante che tutti capiscano con che spirito essa si approccia al nuovo passo: "La nostra società ha raggiunto un nuovo punto di non ritorno e Facebook aspira a costruire servizi per dare alle persone il potere di condividere e aiutarli ancora una volta a trasformare le nostre istituzioni e le nostre aziende". Con l'occasione dell'esordio in borsa, insomma, Zuckerberg parla dell'obiettivo generale della sua azienda, quella che usando un onnipresente inglesismo viene spesso definita mission: "Crediamo che un mondo più aperto e connesso possa aiutare a creare un'economia più forte con aziende autentiche che forniscono prodotti e servizi migliori".

Tutto questo, continua, è stato e continuerà ad essere realizzato "da hacker": parola che cerca di scagionare dalla connotazione negativa che spesso assume, per riportarla all'originale significato associato alla curiosità, all'invenzione e all'esplorazione dei confini della conoscenza. Zuckerberg, infatti, proprio nel documento presentanto alla SEC parla di "Hacker way" ("modo hacker" o "maniera hacker", ndr) come di un "approccio alla costruzione che prevede continui miglioramenti e interazioni: gli hacker pensano che tutto sia sempre migliorabile e niente è mai completo. Sentono il bisogno di aggiustare le cose, che spesso li porta a scontrarsi con chi dice che è impossibile o chi è soddisfatto dello status quo".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessFacebook, 10 per 100Il social network si prepara alla quotazione in Borsa: pensa ad un'IPO da 10 miliardi per puntare ad una valutazione da 100 miliardi
64 Commenti alla Notizia Facebook, i numeri di una quotazione a 9 zeri
Ordina
  • Crediamo che un utente con il culo piú aperto possa aiutare le aziende ad entrarci meglio.
    non+autenticato
  • Al prossimo social network questo qui non varrà un centesimo.
    ruppolo
    33033
  • Se ci sarà un prossimo network
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Al prossimo social network questo qui non varrà
    > un
    > centesimo.

    Apple ha qualcosa in ballo per tutti noi? Sarebbe molto, molto divertente!Sorride
  • - Scritto da: Mela avvelenata

    > Apple ha qualcosa in ballo per tutti noi? Sarebbe
    > molto, molto divertente!
    >Sorride

    Ma perché alcuni sentono il bisogno di tirare sempre in ballo Apple? Sembra quasi che se non c'è qualcosa da santificare o su cui sputare non ci si sente beneTriste
    FDG
    10640
  • - Scritto da: FDG
    > Ma perché alcuni sentono il bisogno di tirare
    > sempre in ballo Apple? Sembra quasi che se non
    > c'è qualcosa da santificare o su cui sputare non
    > ci si sente bene
    >Triste

    Se fai il fanboy Apple per professione la gente ti identifica con la Apple stessa.
    2664
  • - Scritto da: gerry

    > Se fai il fanboy Apple per professione la gente
    > ti identifica con la Apple stessa.

    Mah, so che ruppolo è un fanboy, ma la cosa che ha scritto mi pare evidente che proprio nulla c'entri con Apple.
    FDG
    10640
  • - Scritto da: FDG

    >
    > Mah, so che ruppolo è un fanboy, ma la cosa che
    > ha scritto mi pare evidente che proprio nulla
    > c'entri con
    > Apple.

    Se parli sempre e solo di Apple, se difendi sempre e solo Apple poi è normale che ogni volta che apri bocca tutti pensino "Ecco, cos'ha da dire a favore di Apple adesso?".
    Diventa sottinteso il coinvolgimento di Apple, è il problema dei fanboy.
    2664
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Mela avvelenata
    >
    > > Apple ha qualcosa in ballo per tutti noi?
    > Sarebbe
    > > molto, molto divertente!
    > >Sorride
    >
    > Ma perché alcuni sentono il bisogno di tirare
    > sempre in ballo Apple? Sembra quasi che se non
    > c'è qualcosa da santificare o su cui sputare non
    > ci si sente bene
    >Triste

    Non fraintendere, pensavo solo che se Apple lanciasse un suo social network Facebook potrebbe cominciare seriamente a preoccuparsi!
  • - Scritto da: Mela avvelenata
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Al prossimo social network questo qui non
    > varrà
    > > un
    > > centesimo.
    >
    > Apple ha qualcosa in ballo per tutti noi? Sarebbe
    > molto, molto divertente!
    >Sorride
    No Apple ha detto che la prossima novitá riguarderá la TV
    E anche lì haintenzione di farci un mucchio di soldi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > - Scritto da: Mela avvelenata
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > Al prossimo social network questo qui
    > non
    > > varrà
    > > > un
    > > > centesimo.
    > >
    > > Apple ha qualcosa in ballo per tutti noi?
    > Sarebbe
    > > molto, molto divertente!
    > >Sorride
    > No Apple ha detto che la prossima novitá
    > riguarderá la
    > TV
    > E anche lì haintenzione di farci un mucchio di
    > soldi

    Come ha fatto finora, con l'Apple TV (lo scatolotto)?
  • - Scritto da: ruppolo
    > Al prossimo social network questo qui non varrà
    > un
    > centesimo.

    Segnatevi il post per quando uscirà iSocial xD
    2664
  • Non è necessario fornire dati fasulli (non è che siamo della CIA... Nome, cognome e data di nascita si possono ricavare anche mediante altri canali...), basta semplicemente non caricare, foto che riportano a noi e alla nostra famiglia, basta non dire dove lavoriamo, non scrivere che ieri siamo andati a mangiare al ristorante di Milano centro, ecc...
  • Zuckerberg ha creato ciò che le persone volevano, altrimenti non si spiega il successo planetario che ha avuto... Se memorizza tutte le nostre informazioni è perché noi ce le forniamo... E' come dare il portafoglio al primo che passa e poi accusarlo di essere un ladro!!!! Ma per cortesia!!!

    M.
    www.raggiecrivelli.com
    non+autenticato
  • Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi usufruire del mondo facebook ma vuoi stare tranquillo, basta immettere dati non veritieri ed il gioco e fatto!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mauro frenna
    > Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi
    > usufruire del mondo facebook ma vuoi stare
    > tranquillo, basta immettere dati non veritieri ed
    > il gioco e
    > fatto!!!!!

    Adesso che lo sappiamo siamo tutti più tranquilli!
  • - Scritto da: Mauro frenna
    > Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi
    > usufruire del mondo facebook ma vuoi stare
    > tranquillo, basta immettere dati non veritieri ed
    > il gioco e
    > fatto!!!!!

    Dipende, esiste una modalitá ghost in cui vieni parcheggiato: a te sembra che tutto funzioni (inclusi i tuoi post, etc...), ma sei in realtá "ignorato" e "trasparente" a tutti gli altri utenti.
    Tempo fa c'era una funzionalitá in cui all'utente era richiesta la conferma delle identitá degli amici nelle foto... venduta come "chi riconosci in questa foto?" e tre nomi da scegliere.
    Praticamente un modo per far scremare -agli utenti stessi- i "veri" profili da quelli "ghost".

    Facebook é una bolla, non un prodotto.
    Questo non vieta che qualcuno ci faccia soldi (o con azioni o con marketing aziendale tramite apps, costruendosi un DB proprio di dati personali dai "mi piace" di FB).
    Io direi, semplicemente da non usare "troppo". Io personalmente lo evito. Poi navigo con chrome... e cado nello stesso "tranello" A bocca aperta
    non+autenticato
  • potresti inserire qualche link che parli di questa modalità ghost?comunque credo che anche usando un profilo con dati totalmente falsi,loro siano in grado di riconoscerti (se vogliono) approssimativamente tramite "triangolazione" (tipo gps per fare un esempio),semplicemente analizzando ip,amici,preferenze ecc.
    non+autenticato
  • http://www.livestream.com/smw_milan1/video?clipId=...

    un po' lunghetta come presentazione (1 hr), ma interessante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mauro frenna
    > Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi
    > usufruire del mondo facebook ma vuoi stare
    > tranquillo, basta immettere dati non veritieri ed
    > il gioco e
    > fatto!!!!!

    Se metti dati falsi non usufruisci di Facebook.
    ruppolo
    33033
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Mauro frenna
    > > Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi
    > > usufruire del mondo facebook ma vuoi stare
    > > tranquillo, basta immettere dati non
    > veritieri
    > ed
    > > il gioco e
    > > fatto!!!!!
    >
    > Se metti dati falsi non usufruisci di Facebook.

    Perché usufruirne?
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Mauro frenna
    > > Ciao a tutti io direi che se proprio vuoi
    > > usufruire del mondo facebook ma vuoi stare
    > > tranquillo, basta immettere dati non
    > veritieri
    > ed
    > > il gioco e
    > > fatto!!!!!
    >
    > Se metti dati falsi non usufruisci di Facebook.

    Definisci "usufruire".
    Se vuoi vedere profili altrui di sconosciuti, non importa che ti conoscano davvero ma basta che siano di quelli che accettano amicizie dagli sconosciuti (e sono tanti perchè gli piace vedere il contatore salire e stimola la loro vanità) se invece lo vuoi usare per stare in contatto con gli amici veri, allora basta che gli scrivi che quell'alias con foto generica sei tu.
    Quello che non accetta profuili fasulli è quello di Google che infatti ha numeri molto più realistici (sebbene non sia probabilmente impossibile non ingannarlo lo stesso)
    non+autenticato
  • facebook nn fa bene a salute okey
    :P
    vi lo dito stati attenti va bene
    :P
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente | 1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 2/3 - 14 discussioni)