Alfonso Maruccia

Wolfram Alpha diventa Pro

L'engine computazionale si arricchisce di un nuovo servizio, a pagamento ma capace di fornire strumenti di analisi e calcolo ancora pių raffinati rispetto al motore base

Roma - Magari Wolfram Alpha non avrà cambiato per sempre (almeno non ancora) il modo con cui si ricercano informazioni e si pongono domande online, ma la tecnologia creata da Stephen Wolfram si è ritagliata il suo spazio di utilità in rete e continua ad arricchirsi di nuove possibilità di analisi. A pagamento.

Il motore di conoscenza computazionale - che analizza ed estrae trend, dati e statistiche dalle informazioni curate dal team di Wolfram piuttosto che ricercarle sui siti web con apposito algoritmo di crawling - entra nella "fase 2", dice il suo creatore, e debutta nella versione Pro a pagamento.

Wolfram Pro costa 5 dollari al mese (3 per gli studenti) e fornisce nuovi strumenti di analisi e ricerca all'interno dei database indicizzati dal servizio: l'engine è ora in grado di gestire le immagini generando tabelle comparative e persino immagini 3D (con tanto di conteggio dei poligoni totali usati) a partire da modelli disegnati dall'utente.
A riconfermare il raggiunto successo di Wolfram - ancorché in modalità molto diverse dalle pompose esternazioni iniziali del suo ideatore - arriva la notizia dello stretto rapporto tra l'engine e Siri, l'assistente vocale per telefonini Apple dal cui utilizzo deriva il 25 per cento del traffico gestito da Wolfram Alpha.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWolfram Alpha: sarà vera rivoluzione?Il papā di Mathematica ora vuole mettere le sue competenze scientifiche al servizio del search. Cambiando per sempre, dice, il modo in cui si fanno le domande al computer e le risposte che si ottengono
4 Commenti alla Notizia Wolfram Alpha diventa Pro
Ordina