Claudio Tamburrino

Path torna sui suoi passi

Il giovane social network mobile medita sulle critiche legate alla privacy, chiede scusa e rilascia una nuova versione

Roma - A qualche ora dall'esplosione della polemica legata alla minaccia alla privacy dei suoi utenti, Path presenta una nuova versione della sua app per iPhone che sembra risolvere i problemi sollevati. E con essa le sue scuse.

Il CEO Dave Morin è intervenuto nuovamente sulla vicenda e, dopo che nei giorni scorsi aveva cercato di minimizzare la questione, presentando la nuova versione dell'app del social network ha chiesto scusa ammettendo gli errori.

La nuova versione della sua app per iPhone, Path 2.0.6, introduce il sistema opt-in che permette agli utenti di approvare (o bloccare) la condivisione nei server del social network. I dati relativi alle rubriche degli utenti iscritti al social network, dice ora Path, sono stati cancellati. (C.T.)
Notizie collegate
  • AttualitàPath e l'aspirapolvere dei contattiIl giovane social network accederebbe alla rubrica degli utenti senza chiedere alcun permesso. Il CEO parla di un comportamento comune. Ma appronta un aggiornamento con la possibilità di scelta per l'utente
  • Digital LifeContrappunti/ Social, vado a nanna!di M. Mantellini - Facebook no, Twitter neppure, Google+ neanche. C'è bisogno di ritrovare la dimensione intima del sociale. Perché raccontare i fatti i propri in broadcast richiede un'attenta selezione