Querelato l'autore di un post su PI

Ieri pomeriggio la notizia di una querela contro ignoti per un messaggio apparso nei giorni scorsi sui forum di Punto Informatico

Roma - Ieri pomeriggio Punto Informatico ha ricevuto comunicazione da una delle principali compagnie telefoniche italiane dell'avvenuta denuncia-querela contro ignoti. Una querela per diffamazione nata da un messaggio lasciato sui forum di Punto Informatico nei giorni scorsi.

Il messaggio è stato rimosso da Punto Informatico in attesa degli sviluppi della querela, ma quanto è accaduto mette in evidenza come esprimere le proprie opinioni in pubblico, anche se questo avviene su Internet, comporta l'assunzione della responsabilità delle proprie affermazioni come richiesto dalle leggi vigenti.

L'autore di quel messaggio, firmato tra l'altro con il nome di un dipendente della compagnia telefonica coinvolta che sarebbe invece del tutto estraneo, probabilmente ha creduto, con molta ingenuità, di potersi nascondere dietro falso nome.
In realtà, per non lasciare "tracce" quando si pubblicano messaggi del genere, su PI o altrove, ci vuole una notevole esperienza tecnica, motivo per cui nella stragrande maggioranza dei casi, a fronte di una inchiesta giudiziaria, chi ha lasciato un messaggio può essere rintracciato e, dunque, sottoposto a procedimento giudiziario.

Come ben sa chi segue le notizie pubblicate su questo giornale, è ben difficile nascondersi dietro l'anonimato. Questo è un motivo in più per partecipare con senso di responsabilità ai forum di Punto Informatico, ai newsgroup e agli infiniti altri spazi di dibattito che fortunatamente la Rete mette a disposizione.
TAG: italia
134 Commenti alla Notizia Querelato l'autore di un post su PI
Ordina
  • Perchè chi parla male di una compagnia e ne fa il nome viene censurato, mentre chi nomina la compagnia e ne fa un'elogio, non viene manco sfiorato?
    hahahahaha risata foremente ironica
    ebbasta essere servili, io piuttosto chiuderei e andrei a fare il pescatore in un'isola sperduta che leccare il culo per terrore di ritorsioni...che tristezza

    non+autenticato
  • E` una espressione latina che vuol dire
    "La legge, anche se e` dura,
    e` sempre la legge"

    E se c'e` un magistrato che chiede
    di fornire informazioni sui post,
    non vedo perche` dovrebbero
    violare la legge.

    E se non ti sta bene questa legge,
    in regime democratico esistono
    tutti gli strumenti per far
    valere la tua volonta` se raccogli
    abbastanza consensi; si chiama
    DEMOCRAZIA
    e comincia dall'andare a votare
    alle urne anziche` STRAfottersene
    e dire: "Che voto a fare, tanto
    sono tutti uguali"

    Pino Silvestre
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > E` una espressione latina che vuol dire
    > "La legge, anche se e` dura,
    > e` sempre la legge"
    >
    > E se c'e` un magistrato che chiede
    > di fornire informazioni sui post,
    > non vedo perche` dovrebbero
    > violare la legge.
    >
    > E se non ti sta bene questa legge,
    > in regime democratico esistono
    > tutti gli strumenti per far
    > valere la tua volonta` se raccogli
    > abbastanza consensi; si chiama
    > DEMOCRAZIA
    > e comincia dall'andare a votare
    > alle urne anziche` STRAfottersene
    > e dire: "Che voto a fare, tanto
    > sono tutti uguali"
    >
    > Pino Silvestre

    oh si gli strumenti forse ci sono ma...
    prova tu ad utilizzarli
    anche se raccogli le firme per apportare una modifica a una legge deve sempre essere approvata dal senato e dalla camera quindi alla fine i politici ti inculano sempre
    cioe' ma voi credete ancora che i politici facciano il nostro interesse ? cioe' vi sembra normale quello che succede qui? il governo fa l'interesse di quel centinaio di cretini che ci sono la su quelle sedie ... ma la cosa + buffa e' che ce li abbiamo messi noi !!!A bocca aperta non so se riuscite a cogliere il lato ironico della cosa?
    e come dicono i punkreas:
    Disgusto totale per questa societa' ...
    chi offre di + si aggiudica il potere
    davanti a questi stronzi non ho nulla da temere
    non+autenticato
  • - Scritto da: VisiK7
    > - Scritto da: Pino Silvestre
    [...]
    > > E se non ti sta bene questa legge,
    > > in regime democratico esistono
    > > tutti gli strumenti per far
    > > valere la tua volonta` se raccogli
    > > abbastanza consensi; si chiama
    > > DEMOCRAZIA
    > > e comincia dall'andare a votare
    > > alle urne anziche` STRAfottersene
    > > e dire: "Che voto a fare, tanto
    > > sono tutti uguali"

    > oh si gli strumenti forse ci sono ma...
    > prova tu ad utilizzarli
    > anche se raccogli le firme per apportare una
    > modifica a una legge deve sempre essere
    > approvata dal senato e dalla camera quindi
    > alla fine i politici ti inculano sempre
    > cioe' ma voi credete ancora che i politici
    > facciano il nostro interesse ? cioe' vi
    > sembra normale quello che succede qui? il
    > governo fa l'interesse di quel centinaio di
    > cretini che ci sono la su quelle sedie ...
    > ma la cosa + buffa e' che ce li abbiamo
    > messi noi !!!A bocca aperta non so se riuscite a
    > cogliere il lato ironico della cosa?
    > e come dicono i punkreas:
    > Disgusto totale per questa societa' ...
    > chi offre di + si aggiudica il potere
    > davanti a questi stronzi non ho nulla da
    > temere
    Se le tue idee non raccolgono consensi
    non hanno diritto di essere trasformate
    in legge.
    Il tuo interesse deve essere collettivo.

    Sei un astensionista da quattro soldi.
    E` la gente come te che regala i
    voti a berlu$ka.

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • Una domanda al DEMOCRATICO: è obbligatorio monitorare gli ip di chi manda un post? Dato che da quello che so, per sapere chi accede al sito o chi manda un post, cioè per saperne l'ip, si deve inserire un apposito codice nella pagina?

    Ossia, lo impone la legge di monitorare gli ip dei partecipanti ad un forum o è solo il solo morboso bubbone del grande fratello?

    Se non fosse la legge ad imporlo, basta non monitorare gli ip e dire quando te li chiedono, "non so non monitorizzo gli accessi" punyto e basta

    - Scritto da: Pino Silvestre
    > E` una espressione latina che vuol dire
    > "La legge, anche se e` dura,
    > e` sempre la legge"
    >
    > E se c'e` un magistrato che chiede
    > di fornire informazioni sui post,
    > non vedo perche` dovrebbero
    > violare la legge.
    >
    > E se non ti sta bene questa legge,
    > in regime democratico esistono
    > tutti gli strumenti per far
    > valere la tua volonta` se raccogli
    > abbastanza consensi; si chiama
    > DEMOCRAZIA
    > e comincia dall'andare a votare
    > alle urne anziche` STRAfottersene
    > e dire: "Che voto a fare, tanto
    > sono tutti uguali"
    >
    > Pino Silvestre
    non+autenticato
  • - Scritto da: Curioso
    > Una domanda al DEMOCRATICO: è obbligatorio
    > monitorare gli ip di chi manda un post?
    Si, e` obbligatorio.

    > Dato
    > che da quello che so, per sapere chi accede
    > al sito o chi manda un post, cioè per
    > saperne l'ip, si deve inserire un apposito
    > codice nella pagina?
    Assolutamente no, non serve alcun codice
    della pagina.

    Si fa prima a dire che su internet
    l'anonimato non esiste.

    Qualunque webserver degno della parola
    memorizza tutti gli IP degli accessi;
    oltretutto se anche cosi` non fosse
    mi sembra una misura doverosa quando si
    da' la possibilita` al pubblico
    di esprimere le proprie opinioni
    sui PROPRI server, sui PROPRI pc,
    sul PROPRIO spazio web.

    Pino Silvestre
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > E` una espressione latina che vuol dire
    > "La legge, anche se e` dura,
    > e` sempre la legge"
    >
    > E se c'e` un magistrato che chiede
    > di fornire informazioni sui post,
    > non vedo perche` dovrebbero
    > violare la legge.
    >
    > E se non ti sta bene questa legge,
    > in regime democratico esistono
    > tutti gli strumenti per far
    > valere la tua volonta` se raccogli
    > abbastanza consensi; si chiama
    > DEMOCRAZIA
    > e comincia dall'andare a votare
    > alle urne anziche` STRAfottersene
    > e dire: "Che voto a fare, tanto
    > sono tutti uguali"
    >
    > Pino Silvestre

    Bello, ti chiami come il mio bagnoschiuma!!!!
    -Branding!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > E` una espressione latina che vuol dire
    > "La legge, anche se e` dura,
    > e` sempre la legge"
    >
    > E se c'e` un magistrato che chiede
    > di fornire informazioni sui post,
    > non vedo perche` dovrebbero
    > violare la legge.
    >
    > E se non ti sta bene questa legge,
    > in regime democratico esistono
    > tutti gli strumenti per far
    > valere la tua volonta` se raccogli
    > abbastanza consensi; si chiama
    > DEMOCRAZIA
    > e comincia dall'andare a votare
    > alle urne anziche` STRAfottersene
    > e dire: "Che voto a fare, tanto
    > sono tutti uguali"
    >
    > Pino Silvestre

    Certo, se la magistratura ha chiesto gli IP, PI
    ha dovuto darglieli; ma in DEMOCRAZIA (come dici
    tu) non esiste forse anche un DIRITTO
    ALL'INFORMAZIONE ?

    Perche` PI fa solo le cose a meta` e dice che
    qualcuno ha denunciato, ma evita ACCURATAMENTE
    di nominare il querelante.

    Non abbiamo forse il diritto di sapere ?

    Visto l'ostinato silenzio di PI, non ci puo`
    sorgere piu` di un dubbio ?

    PI vuole proteggere il querelante ?

    PI si e` inventata la notizia per smorzare i toni
    sui forum ?

    Tu la chiami democrazia lanciare una notizia e
    non avere alcuna possibilita` di verificarne la
    fondatezza, perche` l'AUTORE SI RIFIUTA DI FORNIRE
    QUALSIASI ULTERIORE DETTAGLIO ?

    Troppe domande a cui PI continua a reagire con il
    silenzio. Se voi questo lo chiamate fare
    informazione, coerenza e serieta`...

    :`-(


    non+autenticato
  • - Scritto da: PI ti 6 reso ridicolo !
    > - Scritto da: Pino Silvestre
    > > E` una espressione latina che vuol dire
    > > "La legge, anche se e` dura,
    > > e` sempre la legge"
    > >
    > > E se c'e` un magistrato che chiede
    > > di fornire informazioni sui post,
    > > non vedo perche` dovrebbero
    > > violare la legge.
    > Certo, se la magistratura ha chiesto gli IP,
    > PI
    > ha dovuto darglieli; ma in DEMOCRAZIA (come
    > dici
    > tu) non esiste forse anche un DIRITTO
    > ALL'INFORMAZIONE ?
    l'informazione va fatta rispettando la legge.

    > Perche` PI fa solo le cose a meta` e dice che
    > qualcuno ha denunciato, ma evita
    > ACCURATAMENTE
    > di nominare il querelante.
    e` gia` tanto che lo ha detto.
    Come puoi escludere che le altre aziende
    non dicano tutto anche SENZA aspettare
    l'ordine di un magistrato?

    > Non abbiamo forse il diritto di sapere ?
    eh, no, a meno che i CC
    non lo dicano in conferenza stampa

    > Visto l'ostinato silenzio di PI, non ci puo`
    > sorgere piu` di un dubbio ?
    liberissimo.

    > PI vuole proteggere il querelante ?
    non ne ha ne la possibilita` legale
    ne` la motivazione.

    > PI si e` inventata la notizia per smorzare i
    > toni
    > sui forum ?
    se fosse questo il fine sarebbe nobile;
    ma non credo che sia cosi'.
    Sai quanti scioccherelli hanno la
    querela facile?

    > Tu la chiami democrazia lanciare una notizia
    > e non avere alcuna possibilita` di verificarne
    > la fondatezza, perche` l'AUTORE SI RIFIUTA DI
    > FORNIRE QUALSIASI ULTERIORE DETTAGLIO ?
    Eh si.
    Democrazia vuol dire che sei libero
    di non leggere PI.

    > Troppe domande a cui PI continua a reagire
    > con il silenzio. Se voi questo lo chiamate fare
    > informazione, coerenza e serieta`...
    Esiste il libero mercato.
    Guardati le altre testate informatiche
    se ti piacciono di piu`.

    Pino Silvestre
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > - Scritto da: PI ti 6 reso ridicolo !
    > > - Scritto da: Pino Silvestre
    > > > E` una espressione latina che vuol dire
    > > > "La legge, anche se e` dura,
    > > > e` sempre la legge"
    > > >
    > > > E se c'e` un magistrato che chiede
    > > > di fornire informazioni sui post,
    > > > non vedo perche` dovrebbero
    > > > violare la legge.
    > > Certo, se la magistratura ha chiesto gli
    > IP,
    > > PI
    > > ha dovuto darglieli; ma in DEMOCRAZIA
    > (come
    > > dici
    > > tu) non esiste forse anche un DIRITTO
    > > ALL'INFORMAZIONE ?
    > l'informazione va fatta rispettando la legge.

    E quale legge violerebbe PI rendendo noto il nome
    del querelante ?

    > > Perche` PI fa solo le cose a meta` e dice
    > che
    > > qualcuno ha denunciato, ma evita
    > > ACCURATAMENTE
    > > di nominare il querelante.
    > e` gia` tanto che lo ha detto.

    Ma cosa dici ? La tua "uscita" e` totalmente priva
    di senso.
    Se PI non deve informare cosa deve fare ?

    > Come puoi escludere che le altre aziende
    > non dicano tutto anche SENZA aspettare
    > l'ordine di un magistrato?

    Io non mi pongo il problema degli altri, io sono
    un lettore di PI e non mi va` di essere preso
    in giro da loro.

    > > Non abbiamo forse il diritto di sapere ?
    > eh, no, a meno che i CC
    > non lo dicano in conferenza stampa

    Ma stai scherzando ?
    E allora per ogni querela che parte (vedi D'Alema-Forattini, Sgarbi etc) i CC dovrebbero essere in perenne conferenza stampa.

    > > Visto l'ostinato silenzio di PI, non ci
    > puo`
    > > sorgere piu` di un dubbio ?
    > liberissimo.

    > > PI vuole proteggere il querelante ?
    > non ne ha ne la possibilita` legale
    > ne` la motivazione.

    Questa e` soltanto la TUA opinione.
    La MIA e` che la motivazione potrebbe essere accordi
    commerciali di vario tipo (pubblicita`, canale
    informativo privilegiato etc.) e il modo
    di proteggere il querelante e` appunto cio`
    che sta facendo PI: non rendere noto il suo nome,
    che altrimenti potrebbe esporsi ad una caduta
    di immagine agli occhi dei lettori che si sono
    indignati per questa notizia.

    > > PI si e` inventata la notizia per
    > smorzare i
    > > toni
    > > sui forum ?
    > se fosse questo il fine sarebbe nobile;
    > ma non credo che sia cosi'.

    Ma il modo e` decisamente deprecabile; dare una
    notizia falsa vuol dire prendere in giro i propri
    lettori.

    > Sai quanti scioccherelli hanno la
    > querela facile?

    E allora ? Sono problemi di chi si fa querelare.

    > > Tu la chiami democrazia lanciare una
    > notizia
    > > e non avere alcuna possibilita` di
    > verificarne
    > > la fondatezza, perche` l'AUTORE SI
    > RIFIUTA DI
    > > FORNIRE QUALSIASI ULTERIORE DETTAGLIO ?
    > Eh si.

    Allora sei rimasto ai tempi del regime fascista.

    > Democrazia vuol dire che sei libero
    > di non leggere PI.

    Della serie o si fa come dico io o te ne devi andare ?
    Allora e` proprio vero: sei rimasto ai tempi dei fasci.

    > > Troppe domande a cui PI continua a reagire
    > > con il silenzio. Se voi questo lo
    > chiamate fare
    > > informazione, coerenza e serieta`...
    > Esiste il libero mercato.
    > Guardati le altre testate informatiche
    > se ti piacciono di piu`.

    infatti.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > E` una espressione latina che vuol dire
    > "La legge, anche se e` dura,
    > e` sempre la legge"
    >
    > E se c'e` un magistrato che chiede
    > di fornire informazioni sui post,
    > non vedo perche` dovrebbero
    > violare la legge.

    Credo (per quanto mi ricordo) che possano essere chiesti il log (come i tabulati telefonici) solo in presenza di reato penale (e la diffamazione a mezzo stampa e' solo un procedimento civile... come una contravvenzione per sosta viatata), inoltre non esiste segreto istruttorio sul suddetto procedimento e quindi l'azione di PI e' in evidente contrasto con il diritto all'informazione che la suddetta testata dovrebbe perseguire.

    Inoltre inizio a pensare che la notizia in questione sia una bufala altrimenti PI dovrebbe come minimo dare seguito alle proteste dei lettori con un'articolo chiarificatore.... altrimenti io che indirettamente (attraverso i vari banners) sostengo finaziariamente la testata sciopero... e spero che siano in molti a farlo!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Giovannini Francesco
    > - Scritto da: Pino Silvestre
    > > E` una espressione latina che vuol dire
    > > "La legge, anche se e` dura,
    > > e` sempre la legge"
    > > E se c'e` un magistrato che chiede
    > > di fornire informazioni sui post,
    > > non vedo perche` dovrebbero
    > > violare la legge.
    > Credo (per quanto mi ricordo) che possano
    > essere chiesti il log (come i tabulati
    > telefonici) solo in presenza di reato penale
    > (e la diffamazione a mezzo stampa e' solo un
    > procedimento civile... come una
    > contravvenzione per sosta viatata), inoltre
    > non esiste segreto istruttorio sul suddetto
    > procedimento e quindi l'azione di PI e' in
    > evidente contrasto con il diritto
    > all'informazione che la suddetta testata
    > dovrebbe perseguire.
    ma tu che cosa ne vuoi sapere del
    motivo per cui il lettore si e` beccato la
    querela; potrebbe aver detto che
    Windows si trova facilmente piratato,
    e le fiamme gialle lo voglio pescare
    con le mani nel sacco;
    Anche copiare software commerciale
    e` reato penale.

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • in un momento di tasso alcoolico altissimo PI wrote:

    Come ben sa chi segue le notizie pubblicate su questo giornale, è ben difficile nascondersi dietro l'anonimato. Questo è un motivo in più per partecipare con senso di responsabilità ai
    forum di Punto Informatico, ai newsgroup e agli infiniti altri spazi di dibattito che fortunatamente la Rete mette a disposizione.

    suggerimento tecnico: ma andate a cagare
    non+autenticato


  • - Scritto da: snaporaz
    > in un momento di tasso alcoolico altissimo
    > PI wrote:
    >
    > Come ben sa chi segue le notizie pubblicate
    > su questo giornale, è ben difficile
    > nascondersi dietro l'anonimato. Questo è un
    > motivo in più per partecipare con senso di
    > responsabilità ai
    > forum di Punto Informatico, ai newsgroup e
    > agli infiniti altri spazi di dibattito che
    > fortunatamente la Rete mette a disposizione.
    >
    > suggerimento tecnico: ma andate a cagare
    BECCATI 1 BEL VAFFANCULO ANCHE TE.
    AH AH AH AH AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
    non+autenticato
  • Bravi, invece di querelare quelli che esprimono le loro giuste opinioni, pensate a rimuovere le varie tel*****my 24 che avete installato senza preavviso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Buzzurro
    > Bravi, invece di querelare quelli che
    > esprimono le loro giuste opinioni, pensate a
    > rimuovere le varie tel*****my 24 che avete
    > installato senza preavviso

    Rispondo a me stesso... ho scritto questo mex prima di leggere i vari post e guardacaso ho azzeccato l'azienda (che nome importante...) che ha provocato il tutto... bravi bravi perdete il vostro tempo a rovinare onesti cittadini mentre io pago delle offerte non richieste MAI
    non+autenticato
  • ...non ti arrabbiare.. la Telecom e'potente e quando ci sono di mezzo gli stipendi di quelli che lavorano in PI non si puo' scherzare.. io non ho letto le offese a Telecom.. pero' mi pare strano che la nostra cara monopolista di sempre abbia fatto una denuncia contro ignoti... lo sanno benissimo che sono considerati da tutti [dipendenti compresi (a parte i lecchini)] dei filibustieri che hanno rubato soldi con bollette gonfiate, scatti inesistenti non controllabili, affitti di telefoni e prese che dopo 20 anni sono costati come un monolocale, servizi appioppati pur non avendoli richiesti etc.etc.. io da parte mia posso solo dire, che questa povera azienda, non si sa il perche', e' sempre stata accusata ingiustamente.
    Telecom alla fine si sarà anche stufata di tutto questo, avrà voluto forse dare un esempio, denunciando il povero malcapitato lettore di PI che dopotutto non puo' certo permettersi di dire quello che vuole.

    Ringrazio DIO che mi ha fatto nascere in questo MERAVIGLIOSO paese.. l'ITALIA.

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > ...non ti arrabbiare.. la Telecom e'potente
    > e quando ci sono di mezzo gli stipendi di
    > quelli che lavorano in PI non si puo'
    > scherzare.. io non ho letto le offese a
    > Telecom.. pero' mi pare strano che la nostra
    > cara monopolista di sempre abbia fatto una
    > denuncia contro ignoti... lo sanno benissimo
    > che sono considerati da tutti [dipendenti
    > compresi (a parte i lecchini)] dei
    > filibustieri che hanno rubato soldi con
    > bollette gonfiate, scatti inesistenti non
    > controllabili, affitti di telefoni e prese
    > che dopo 20 anni sono costati come un
    > monolocale, servizi appioppati pur non
    > avendoli richiesti etc.etc.. io da parte
    > mia posso solo dire, che questa povera
    > azienda, non si sa il perche', e' sempre
    > stata accusata ingiustamente.
    > Telecom alla fine si sarà anche stufata di
    > tutto questo, avrà voluto forse dare un
    > esempio, denunciando il povero malcapitato
    > lettore di PI che dopotutto non puo' certo
    > permettersi di dire quello che vuole.
    >
    > Ringrazio DIO che mi ha fatto nascere in
    > questo MERAVIGLIOSO paese.. l'ITALIA.
    >
    > Saluti

    ciao,
    bene bene bene, sai cosa Ti dico.
    CHE IO QUESTA SANTA AZIENDA LA MANDO AFFANCULO LO STESSO SE VOGLIO XCHE' IL MONOPOLIO E' FINITO.
    E NON X VOLERE DEL NOSTRO BEL PARLAMENTO, MA PER VOLERE DELL' EUROPA CHE CE LE IMPONE (FINALMENTE QUALCOSA C'E' DI BUONO) QUESTE SCELTE.
    SONO STUFO DI TUTTI I DRAGASACCOCCE.
    1 AD 1 LA PAGHERANNO TUTTI O SI DOVRANNO ADEGUARE.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 39 discussioni)