Mauro Vecchio

Sony, chiusa l'operazione Ericsson

Ufficializzata l'acquisizione del 50 per cento delle azioni possedute dal partner svedese. Per 1,05 miliardi di euro, il gigante nipponico sarà l'unico titolare del marchio Sony Ericsson. Atteso in primavera il primo smartphone

Roma - Era attesa per gli inizi di quest'anno, ora ufficializzata attraverso un comunicato stampa diramato dai vertici di Sony. Il gigante nipponico ha rilevato il 50 per cento delle azioni possedute dal partner svedese Ericsson, diventando di fatto l'unico e solo titolare del marchio Sony Ericsson.

La nuova società adotterà subito il nome di Sony Mobile Communications, ovviamente detenuta al 100 per cento dal colosso del Sol Levante. I vertici di Ericsson hanno poi confermato il pagamento da 1,29 miliardi di dollari (1,05 miliardi di euro) per l'acquisizione delle azioni detenute dalla stessa azienda svedese.

In un secondo comunicato stampa diramato dal Chief Marketing Officer Steve Walker, Sony Ericsson ha annunciato per la prossima primavera "il primo smartphone Sony". Sony Xperia S sarà dunque la prima creatura - basata su Android - del nuovo corso di Sony Mobile Communications. (M.V.)
Notizie collegate
25 Commenti alla Notizia Sony, chiusa l'operazione Ericsson
Ordina
  • Forse mi sento un "piccolo Celentano" anche io, ma sono d'accordo con chi affonderebbe la Sony.
    I floppy e i cd sono preistoria, con il digitale "vero" non si usano manco più i dvd ormai...
    Purtroppo si sono aggrappati ormai solo al marchio che per loro fortuna ha ancora molti (per me pure troppi...) affezionati clienti.
    I TV non sono nemmeno lontanamente paragonabili a Samsung (che ormai domina incontrastata qualunque settore tecnologico, dai tv agli smartphone passando per gli elettrodomestici, presto arriverà anche ai pc..) o a LG, che offrono funzionalità multimediali effettivamente valide.
    Gli smartphone poi, per piacere lasciamo perdere, ci sono moltissimi altri produttori avanti anni luce a Sony, e non ho bisogno di fare nomi.
    Il mondo Sony è finito, il secolo 20esimo è passato, il 21esimo è marchiato Samsung.
    non+autenticato
  • SONY = AFFIDABILITA'
    SAMSUNG = PRODOTTI CHE SI VENDONO DA SOLI SUGLI SCAFFALI PERCHE' COSTANO POCO (E VALGONO ALTRETTANTO)
    non+autenticato
  • (scrivi scrivi) ricordarsi di non comprare NULLA "Sony Mobile Communications", ma in generale, nulla marcato SONY.
    non+autenticato
  • Potresti argomentare meglio codesta affermazione?
    non+autenticato
  • Io sono d'accordo con lui, visti i trascorsi e visto che di sony paghi praticamente il marchio ormai.
    Wolf01
    3342
  • Ok capisco il giudizio negativo di entrambi me per "trascorsi" ti posso chiedere a quali prodotti ti riferisci? Semplice curiosità, grazie.
    non+autenticato
  • ehm... tutti?

    Annunciano cose a gran voce per poi non farle.
    Fanno le cose a metà.
    Pensano di ricomprare la fiducia degli utenti con dei regalini.
    Usano materiali abbastanza economici (probabilmente per recuperare sul fatto che vendono in perdita, sì come no).
    Sono una multinazionale invischiata in tutto.
    Mi hanno scassato il masterizzatore con i DRM, fortunatamente per farlo funzionare di nuovo (ma non è più tornato come prima) è bastato formattare.
    Tolgono funzionalità ai prodotti dopo la vendita.
    Scrivono assurdità nell'EULA.
    Mi stanno sulle balle.
    Vendono i prodotti facendo credere che siano il non-plus-ultra quando la concorrenza ne fa di migliori a prezzi più bassi (vedi i VAIO ad esempio).
    Forse l'unico reparto dove si salvano sono le autoradio.
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > ehm... tutti?
    >
    > Annunciano cose a gran voce per poi non farle.
    > Fanno le cose a metà.
    > Pensano di ricomprare la fiducia degli utenti con
    > dei
    > regalini.
    > Usano materiali abbastanza economici
    > (probabilmente per recuperare sul fatto che
    > vendono in perdita, sì come
    > no).
    > Sono una multinazionale invischiata in tutto.
    > Mi hanno scassato il masterizzatore con i DRM,
    > fortunatamente per farlo funzionare di nuovo (ma
    > non è più tornato come prima) è bastato
    > formattare.
    > Tolgono funzionalità ai prodotti dopo la vendita.
    > Scrivono assurdità nell'EULA.
    > Mi stanno sulle balle.
    > Vendono i prodotti facendo credere che siano il
    > non-plus-ultra quando la concorrenza ne fa di
    > migliori a prezzi più bassi (vedi i VAIO ad
    > esempio).
    > Forse l'unico reparto dove si salvano sono le
    > autoradio.

    I rootkit dei CD ? E il SecuRom ?
    (i vaio erano dei signor portatili)
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: attonito
    > (scrivi scrivi) ricordarsi di non comprare NULLA
    > "Sony Mobile Communications", ma in generale,
    > nulla marcato SONY.

    Piccoli Celentano crescono...
  • Siamo seri, nessuna azienda che ha più e più volte leso il mercato con prodotti simili a quelli già in commercio ma con licenza proprietaria (prodotti che poi sono stati usati da al massimo 3 persone; quanti di voi hanno mai usato un minidisc?? Unica eccezione fin oggi è il BluRay) può essere simpatica all'utenza.

    Non è più nemmeno un'azienda innovativa. Quanti di voi sanno che i pannelli degli LCD Sony (che una volta dominava incontrastata il mercato) sono delle coreane Samsung ed LG (Talvolta anche Sharp)?

    Vogliamo poi parlare dei rootkit o di Securom?


    L'accusa ha concluso.
    non+autenticato
  • Fantastico!
    Comunque per me uno che non sa neppure scrivere Ericsson e sputa giudizi definitivi rimane un potenziale Celentano.
    Dopodiché, da felicissimo possessore di una miriade di Ericsson prima e di Sony Ericsson poi, rimango in attesa di vedere cosa sapranno fare in futuro.
    Buon Xperia a tutti...
  • In ogni caso Celentano, anche se in un italiano non corretto, ha detto cose profondamente giuste.
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > In ogni caso Celentano, anche se in un italiano
    > non corretto, ha detto cose profondamente
    > giuste.

    Non è vero.
    Tanto per cominciare ha citato il blu ray come unica eccezione di formati introdotti da Sony e divenuti standard, quando bisognerebbe quanto meno ricordarsi del floppy da 3.5 e dei CD Rom (in cooperazione con Philips).

    Quanto agli LCD, il numero di produttori di pannelli è ridottissimo (una 50ina nel mondo, ancora più ridotto se parliamo esclusivamente di quelli destinati al mercato TV) e Sony non lo ha mai dominato incontrastata.

    Lamentarsi poi che l'azienda non è innovativa (dato prettamente soggettivo, dato che nel 2010 figura al settimo posto nella classifica per numero di brevetti ottenuti http://news.cnet.com/8301-30685_3-20027931-264.htm... ) e poi dire che usa i pannelli LCD di Sharp, che è stata la prima a introdurli sul mercato è un controsenso.
    non+autenticato