Roberto Pulito

Intel mette il WiFi nell'Atom

Santa Clara lavora al system-on-a-chip Rosepoint, con un modulo wireless che affianca la CPU. Un prototipo di quello che sarà il futuro dei chip di Santa Clara

Roma - Intel sta cercando di far compiere l'ennesimo passo avanti a tutto il settore mobile, integrando il wireless in un chip. Insistere su combinazioni di questo tipo e miniaturizzare l'hardware sempre di più aiuterà i dispositivi portatili a contenere peso, consumi e costi di fabbricazione, dicono a Santa Clara. E, soprattutto, tenere viva la celebre "legge di Moore" che prevede il raddoppio dei transitor contenuti nei chip ogni 18 mesi.

Il progetto del SoC Rosepoint è ancora in fase embrionale ma i tecnici dell'azienda hanno sostanzialmente affiancato un chip WiFi "digitale", che trasmette sulla banda dei 2.4 GHz, ad un Atom dual-core: CPU a basso consumo realizzata con processo produttivo a 32 nanometri.

L'uso di chip RF digitali, rispetto ai classici modelli analogici, consente di ridurre notevolmente gli ingombri ma per eliminare le interferente nel SoC è stato necessario schermare il più possibile le emissioni. Il compromesso ottenuto è "buono" ma la stessa Intel ammette che i margini di miglioramento non mancano. In una fase successiva del lavoro si proverà anche a scendere sotto i 32 nm.
È comunque scontro aperto con la tecnologia ARM su cui si basano prodotti mobile come il Qualcomm S4. Potente system-on-a-chip con supporto alle reti LTE e al WiFi Display, indirizzato ai prossimi tablet con Android e Windows 8.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIntel, nuovi Atom in arrivoIl chipmaker statunitense va alla riscossa del problematico mercato dei netbook con la nuova generazione di microprocessori Atom. La batteria dura di più, i consumi si riducono mentre il futuro riserva sorprese anche sul fronte mobile
  • BusinessIl 2011 di IntelIl chipmaker comunica gli ultimi risultati finanziari evidenziando ricavi oltre le aspettative. Va male Atom ma Intel è ottimista sul futuro del mercato PC, gli ultrabook e i nuovi MID "Intel inside". E poi c'è Windows 8
1 Commenti alla Notizia Intel mette il WiFi nell'Atom
Ordina