Alfonso Maruccia

Anonymous, storie di ordinario hacktivismo

NSA teme per la rete elettrica, il mondo teme per la disconnessione globale, Anonymous calma gli animi. Il collettivo č ancora al centro della scena fra minacce, indiscrezioni, smentite e arresti

Roma - Di qui a due anni Anonymous potrebbe avere la "potenza di fuoco" sufficiente a buttare giù la rete elettrica statunitense: a lanciare l'allarme Keith Alexander della National Security Agency (NSA), che secondo le indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal avrebbe espresso tali preoccupazioni in un incontro alla Casa Bianca.

Il gruppo di hacktivisti senza testa né organizzazione sarebbe in buona sostanza interessato a gettare scompiglio nel funzionamento dei servizi del "mondo reale" dopo aver attentato a quelli virtuali della rete Internet, avrebbe sostenuto l'ufficiale dell'intelligence USA.

Fesserie, risponde a stretto giro di tweet Anonymous: la NSA usa retorica da allarmismo per generare un panico indotto, sostiene la non-organizzazione su Twitter, di certo gli "Anon" non sono per nulla interessati a tagliare le linee della corrente elettrica quando questa serve per necessità vitali.
Parlando di allarmismo e cani sciolti, poi, fa discutere anche la minaccia secondo cui Anoymous intenderebbe lanciare un attacco ai server del sistema DNS mandando in blackout l'intera Internet il prossimo 31 marzo: c'è un documento su Pastebin che annuncia la succitata "Operazione Blackout", ma la Anonymous ufficiale (o per lo meno quella che si professa tale) si è già distanziata dall'iniziativa e consiglia a tutti gli anonimi di starci lontano.

In attesa di venire a capo delle scarsissime pratiche di sicurezza messe in atto a salvaguardia di certi siti governativi presi di mira dal collettivo hacktivista, infine, la "cyber-polizia" greca mette a segno un arresto e l'identificazione di due adolescenti responsabili di aver messo sotto pressione - con l'aiuto di esterni - i siti istituzionali ellenici.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàAnonymous attacca Grecia e CIAGli hacktivisti buttano gių sito del Governo e della Polizia di Atene. E rivendicano l'attacco ai servizi segreti USA: ma chiedono scusa e offrono informazioni sui responsabili
5 Commenti alla Notizia Anonymous, storie di ordinario hacktivismo
Ordina
  • Se bastano un branco di adolescenti a buttare giu la rete elettrica, forse queste reti non sono così sicure.

    Ma che cosa stai dicendo !?!?!!?

    Puttroppo nessuno (o quasi) ci capisce un cazzo, e vengono fuori ste affermazioni.

    Gli attacchi sarebbero sempre contro obiettivi (siti internet) di un certo tipo.

    Chi si metterebbe a danneggiare internet tout-court ? Sempre che fosse possibile.

    Tutti gli anonymous sono professionisti del settore.
    Che interesse avrebbero secondo voi, a fare atti di "terrorismo" come dici tu, o di blocco totale della rete ?

    Accendete il cervello prima di scrivere.

    La comunicazione è importante.

    Certo che se ammazzare cinque milioni di iracheni innocenti (dove erano le armi di distruzione di massa ?) non è terrorismo,
    ma bloccare anche solo per un giorno un sito come quello di Casapound, gente già rea di omicidi sanguinosi compiuti di recente. Beh allora i terroristi SIETE VOI!
  • le miliardarie agenzie governative usa, ridicolizzate da anonymous, vogliono solo gettare fango su un gruppo che si batte per giusti ideali, anche se a volte in modo un po confuso
    non+autenticato
  • Estratto 1:
    Di qui a due anni Anonymous potrebbe avere la "potenza di fuoco" sufficiente a buttare giù la rete elettrica statunitense: a lanciare l'allarme Keith Alexander della National Security Agency (NSA), che secondo le indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal avrebbe espresso tali preoccupazioni in un incontro alla Casa Bianca.

    Traduzione:
    Di qui a due anni gli usa potrebbero avere il "giramento di c0gli0n1" sufficiente a buttare giù la rete elettrica statunitense: a lanciare l'allarme Anonymous, che secondo le indiscrezioni raccolte da Twitter avrebbe espresso tali preoccupazioni in un incontro con gli internauti.

    (e di fatti):
    La NSA usa retorica da allarmismo per generare un panico indotto, sostiene la non-organizzazione su Twitter, di certo gli "Anon" non sono per nulla interessati a tagliare le linee della corrente elettrica quando questa serve per necessità vitali.

    Estratto 2:
    Il gruppo di hacktivisti senza testa né organizzazione sarebbe in buona sostanza interessato a gettare scompiglio nel funzionamento dei servizi del "mondo reale" dopo aver attentato a quelli virtuali della rete Internet, avrebbe sostenuto l'ufficiale dell'intelligence usa

    Traduzione 2:
    Il gruppo di federali a piede libero sarebbe in buona sostanza interessato a gettare scompiglio nel funzionamento dei servizi del "mondo reale" dopo non essere riuscito a difendere quelli virtuali della rete Internet, per poi avanzare proposte di legge liberticide, questa volta con il pieno supporto delle pec.. ehm, della gente impaurita..
    non+autenticato
  • ...fra i vecchi rincoglioniti al potere e adolescenti che giocano al LOIC. Il mondo è in buone maniSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sigh
    > ...fra i vecchi rincoglioniti al potere e
    > adolescenti che giocano al LOIC. Il mondo è in
    > buone mani
    >Sorride

    Se basta un branco di adolescenti col LOIC a buttare giù la rete elettrica, il problema non è Anonymous, né Internet, né gli adolescenti...
    Funz
    12988