Mauro Vecchio

Interpol, anonimi in manette

Arrestati 25 attivisti apparentemente legati al celebre collettivo Anonymous: sono stati accusati degli attacchi DDoS contro alcuni siti governativi in America del Sud. Abbattuto per vendetta il sito dell'Interpol

Roma - L'operazione di smascheramento era scattata agli inizi del 2011, coordinata dagli agenti dell'Interpol in seguito ad una serie di scorribande hacker contro alcuni siti governativi in America del Sud. Alla metà dello scorso febbraio, il portale del ministero colombiano della Difesa e della biblioteca nazionale del Cile erano finiti offline con una raffica DDoS piovuta da paesi come l'Argentina e la Spagna.

Numerosi agenti della polizia internazionale hanno ora messo le mani su un gruppo di 25 hacktivisti apparentemente legati al celebre collettivo Anonymous. A dirigere le operazioni è stata la divisione dell'Interpol nota come Latin American Working Group of Experts on Information Technology Crime. Sono stati arrestati in vari paesi del mondo, dall'Argentina al Cile, poi in Colombia e Spagna.

Stando ai dettagli diramati dall'Interpol, un totale di 250 dispositivi - tra cui telefoni cellulari - è stato sottoposto a sequestro nel corso della cosiddetta Operation Unmask. Congelati numerosi conti correnti, che avrebbero permesso il finanziamento coordinato delle attività illecite intraprese da cittadini tra i 17 e i 40 anni, tutti residenti in Europa e in America del Sud.
Immediata la reazione di Anonymous, che ha nuovamente fatto scattare l'offensiva nota come Tango Down. Secondo le prime ricostruzioni, l'ennesimo attacco DDoS sarebbe partito dalla Spagna - annunciato sempre via Twitter - contro il sito ufficiale dell'Interpol. Inizialmente offline, il sito pare ripresosi tra mille difficoltà. Gli agenti di polizia non hanno rivelato i nomi delle persone finite in manette.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàWikileaks, megafono per AnonymousRolling Stone e altre testate a fare da amplificatore. Per mostrare al mondo le email trafugate ad un'agenzia che si occupa di analisi geopolitica. Dagli attacchi personali ad Assange alle rivelazioni sul governo USA. Passando per i tortellini
  • AttualitàAnonymous, storie di ordinario hacktivismoNSA teme per la rete elettrica, il mondo teme per la disconnessione globale, Anonymous calma gli animi. Il collettivo è ancora al centro della scena fra minacce, indiscrezioni, smentite e arresti
10 Commenti alla Notizia Interpol, anonimi in manette
Ordina