Claudio Tamburrino

Brevetti, nuovo fronte Apple-Samsung

Nonostante quanto promesso in precedenza, la coreana decide di rivolgersi anche alle Corte locali

Roma - Samsung cambia strategia da adottare in terra patria: denuncerà Apple anche presso i tribunali sudcoreani.

La nuova decisione ridimensiona la paura di conseguenze per la propria immagine e apre un nuovo fronte dell'internazionale scontro brevettuale che la vede contrapposta ad Apple già negli Stati Uniti, in Europa, in Giappone e in Australia

La Corte che riceverà la nuova denuncia è quella di Seul: ad essa è affidato il compito di valutare l'eventuale violazione da parte di iPhone 4S e iPad 2 di tre brevetti d'utilità depositati da Samsung.
Samsung ha superato in questi modi le indecisioni che aveva riguardo all'opportunità di avviare una causa davanti alle corti del suo paese natale: in precedenti occasioni aveva infatti ritenuto conveniente evitare azioni per paura di subire contraccolpi di immagine conseguenti alla popolarità dei device con la Mela in Corea del Sud.

Il portavoce di Samsung ha semplicemente messo in evidenza come si tratti di una causa diversa da quelle precedenti in quanto non riguarda brevetti legati agli standard tecnologici 3G/UMTS. I brevetti ora coinvolti riguardano invece "metodi per mostrare dati, interfacce utenti e messaggi".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate