Arrestato un autore di Blaster

L'FBI ha arrestato un ragazzo che ha confessato di aver diffuso una variante del worm diffuso a Ferragosto

Arrestato un autore di BlasterSeattle (USA) - E' stato arrestato Jeffrey Lee Parson, un ragazzo di 18 anni reo confesso di aver introdotto su Internet una variante del worm Blaster, che ha tenuto in stato d'ansia per vari giorni molti amministratori di server connessi a Internet.

L'FBI ha condotto l'arresto venerdì scorso nella speranza di dare un segnale forte ai cracker nel mondo.

Parson ha ammesso di aver eseguito un copia e incolla del virus per poi svilupparne una variante che ha immesso sulla rete. Rischia ora fino a 250mila dollari di multa e una condanna fino a 10 anni di reclusione, con l'accusa di aver tentato intenzionalmente di causare danni ai computer.
Il magistrato Susan Nelson che ha preso in mano il caso, ha per ora concesso gli arresti domiciliari a Parson, che non potrà più connettersi a Internet fino alla sentenza. La prossima udienza si terrà il 17 settembre prossimo.

Il worm Blaster di Parson oltre ad insinuarsi pericolosamente nei server prevedeva anche un attacco DoS al sito di windowsupdate. Microsoft ha fatto sapere che ci sono stati circa 7mila computer che hanno tentato di attaccare i server e che l'azienda ha risolto il problema staccando dalla rete i server in questione.

La polizia federale americana sembra essere arrivata a Parson per via del suo sito Internet che in qualche modo era collegato alla variante di Blaster.
TAG: cybercops
99 Commenti alla Notizia Arrestato un autore di Blaster
Ordina
  • persi 3 giorni di lavoro ed importanti documenti, spero se li faccia davero 10 anni di galera.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > persi 3 giorni di lavoro ed importanti
    > documenti, spero se li faccia davero 10 anni
    > di galera.

    Tre domande veloci veloci:

    1) i tuoi fantomatici tre giorni di lavoro ed importanti documenti valgono più della vita rovinata di un diciottenne che ha compiuto una semplice ragazzata?

    2) se nel tuo PC ci sono cose così importanti, non sarebbe il caso per te di "investire" in qualche corso di informatica per chi è alle prime armi con un computer? (riuscire a prendersi un virus non è certo cosa da "illuminati informatici", sai?)

    3) anche se già è stato detto, se il ragazzo merita 10 anni per aver modificato un virus pre-esistente, chi rilascia un sisema operativo così insicuro (leggi: groviera) cosa meriterebbe?

    Se in casa ti proteggi con una serratura scadente, spacciata per sicura ed affidabile, non puoi prendertela SOLO con i ladri... non trovi? (ogni riferimento a "window$" è puramente VOLUTO!)


    saluti.
    Luca
    non+autenticato
  • hanno preso un povero inetto capace di una semplice modifica del codice... chi realmente l'ha scritto e sarebbe da punire per ora li ha fregati
    e con questo arresto sperano pure di salvare la faccia
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > PEDALA! (in galera)

    Questo insieme di messaggi che auspicano una giustizia "sballata" senza valutare che il collegamento reato-punizione debba essere adeguato alla gravità del reato mi fanno venire in mente le lapidazioni pubbliche che avvengono in certi paesi e le impiccagioni che fanno vedere nei recenti film western dove la gente contenta di vedere lo stroncarsi di una vita umana sposta tutto il proprio sangue nel cervello(dopo averlo riempito di adrenalina) per "stimolare" il "procedimento giudiziario sommario". Non capisco come possa essere sfuggito alle persone che l'arricchimento di pochi a scapito di molti che soffrono è accaduto proprio perchè i molti poveri in passato hanno accettato di vivere con delle leggi da rispettare che tutelassero il più debole(e sottolineo il più debole, altrimenti non avrebbero avuto senso di esistere). Attualmente si sta ribaltando in maniera anomala la questione e si hanno molti poveri che sostengono leggi che tutelano i più forti indebolendo ulteriormente i più deboli.
    In conclusione: le polpette dagli occhi le volete togliere o aspettate che vi si marcino in faccia?
    non+autenticato
  • ..altro che..loro dovrebbero mandare in galera...

    la generazione ipocrita di utonti che becca tutti i virus possibili diffondendoli a destra e a manca facendosi, possibilmente ,anche impallare il sistema da un bell'antivirus gigapesante e lamentandosi a posteriori.

    non+autenticato
  • sono d'accordissimo...gli stessi che poi,quando vengono beccati a scaricarsi i programmi da internet,si mettono a piangere cascando dalle nuvole.
    Oltre che utonti anche ipocriti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)