Claudio Tamburrino

Brevetti, pace tra Motorola e Apple?

GiÓ dal 2011 le due sarebbero impegnate in trattative

Roma - Apple e Motorola hanno cercato di raggiungere un accordo per appianare le cause brevettuali che le vedono contrapposte: a rivelarlo è un documento rilasciato dall'Unione Europea e che fa parte di quelli sottoscritti per chiarire i dettagli dell'acquisto del produttore di smartphone da parte di Google.

I fatti risalgono al periodo pre-acquisizione di Motorola da parte di Mountain View, ma questa avrebbe dato il suo placet al prosieguo delle trattative che prendevano in considerazione licenze trasversali sulle rispettive tecnologie.

L'indiscrezione per cui le due effettivamente sarebbero (almeno in passato) state in trattativa per trovare un accordo sembra inscriversi nel solco dell'ipotesi che vedeva Apple interessata a tendere la mano a Motorola per chiudere almeno uno dei fronti brevettuali legati agli smartphone. (C.T.)
Notizie collegate
  • BusinessApple, offerta per il dialogo?Cupertino avrebbe chiesto a Samsung e Motorola tra i 5 e i 15 dollari per ogni dispositivo Android che impiega i brevetti contestati
  • AttualitàApple-Motorola, 3 a 1Nuova sentenza favorevole a Cupertino in Germania nell'ormai tentacolare guerra brevettuale tedesca. Motorola dovrÓ semplicemente aggiornare il software per rispettarla
8 Commenti alla Notizia Brevetti, pace tra Motorola e Apple?
Ordina
  • Questo significa che la Apple è conscia che se va in giudizio pernderà serie batoste.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Voorn
    > Questo significa che la Apple è conscia che se va
    > in giudizio pernderà serie
    > batoste.
    Dedotto da?

    Risoluzione per via amichevole, significa che Apple si fa pagare un tot per ogni Smartphone di Motorola. Vedi tu chi vince.
    non+autenticato
  • Poi mi spieghi da dove evinci che la risoluzione amichevole corrisponda a ciò che hai detto.
    Io dall'articolo capisco che si parla di brevetti da entrambi le parti, quindi "vedi tu chi vince" (nè vinti nè vincitori).
    Però poi leggo anche "Apple interessata a tendere la mano a Motorola per chiudere almeno uno dei fronti brevettuali legati agli smartphone.", questo mi dà a pensare che Apple non voglia più "rischiare" (perchè non è mai detto che si vinca), e quindi tra tante cause che ha ne vuole chiudere qualcuna (magari quella dove reputa più rischio di perdita) in maniera rapida e con meno dolore (questo non esclude che magari possa vincere, ma son scelte aziendali).
    non+autenticato
  • semplicemente Apple non è un patent-troll e preferisce appianare le situazioni per vie amichevoli anziché portare avanti cause a vita
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > semplicemente Apple non è un patent-troll e
    > preferisce appianare le situazioni per vie
    > amichevoli anziché portare avanti cause a
    > vita

    Non è un patent troll? E quando è successo questo cambiamento? Fino ad oggi è stato IL patent troll. Anche se adesso sembra si occupi anche di sciacallaggio infame, vedi contro kodak.
    non+autenticato
  • APPLE è IL patent-troll.

    Un rettangolo con i bordi arrotondati e un sacco di $$$ sono le sue armi.
  • - Scritto da: HermanHesse Quello TOSTO!
    > APPLE è IL patent-troll.
    >
    > Un rettangolo con i bordi arrotondati e un sacco
    > di $$$ sono le sue
    > armi.

    Pienamente d'accordo, ma purtroppo mi pare che stia vincendo molte più cause di quelle che perde Triste
    Ah, al rettangolo aggiungici anche il classico modello client-subscriber per la distribuzione di eventi, utilizzato in fantastilioni di prodotti software ma brevettato da Apple e contestato ad Android.
    Izio01
    4255
  • attenzione, non sono cause vinte, ma ingiunzioni preliminari

    cioè il giudice, visto che c'è un brevetto che qualcuno ha comunque approvato, preliminarmente, per cautelarsi, ingiunge a samsung, motorola, ecc... di bloccare le vendite di un certo prodotto

    il punto è che se si apre la causa vera e propria, si andrà pure a chiedere all'ufficio brevetti in base a quali presupposti ha concessi i brevetti incriminati

    apple vuole evitare proprio questo
    non+autenticato