Alfonso Maruccia

Brevetti Nortel, via libera all'acquisizione

Scadono i termini per il processo di revisione da parte delle autorità USA: il consorzio che ha acquisito migliaia di brevetti Nortel può procedere con l'operazione. A quanto pare il futuro prevede cause legali e minacce a iosa

Roma - Dopo il recente via libera dato dalle autorità antitrust statunitensi, il governo federale lascia ora scadere i termini fissati per la revisione dell'operazione e i colossi dell'elettronica di consumo possono avviare la fase conclusiva dell'acquisizione dei brevetti Nortel.

Annunzia la lieta novella Rockstar Consortium, la partnership stretta fra Apple, Microsoft, RIM, Ericsson e Sony nata con gli obiettivi specifici di gestire l'operazione di acquisizione multimiliardaria e maneggiare le proprietà intellettuali acquisite condividendone i benefici tra i soci.

Rockstar fa dunque propri qualcosa come 4mila diversi brevetti riguardanti ampi settori del mondo tecnologico moderno inclusi il networking, le comunicazioni, Internet e quant'altro. Forte dei brevetti acquisiti a fronte di un pagamento di 4,5 miliardi di dollari, il consorzio si dice ora pronto a "implementare i piani per raggiungere accordi di licenza con le società che stanno sfruttando la sua proprietà intellettuale".
Chi viola i brevetti Nortel-Rockstar si prepari a pagare, dice in sostanza il consorzio nel press release ufficiale. "L'intera industria ha beneficiato delle rivoluzionarie innovazioni di Nortel", sostiene il CEO di Rockstar John Veschi, "e noi siamo desiderosi di collaborare per stabilire licenze che permettano alle aziende di continuare a usare questa tecnologia".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Brevetti Nortel, via libera all'acquisizione
Ordina