L'auto di Toyota parcheggia da sola

Il gigante giapponese ha svelato un nuovo modello di automobile in grado, grazie a dei sensori e ad un sofisticato computer di bordo, di parcheggiare senza l'intervento umano

Tokyo (Giappone) - Il parcheggio lo vuol fare lei. Uno slogan che potrebbe ben accompagnare l'imminente lancio sul mercato di quella che Toyota definisce la prima automobile commerciale in grado di parcheggiare da sola, senza il minimo intervento del guidatore.

Si tratta di un nuovo modello di Prius, un'auto a cinque posti in grado di funzionare indifferentemente con l'energia elettrica o la benzina. Grazie a diversi sensori posti lungo il perimetro della macchina e ad un sofisticato computer di bordo, la nuova Prius può valutare le distanze che la separano dagli oggetti che la circondano ed effettuare parcheggi anche in retromarcia. L'auto si occupa poi di tirare il freno a mano, spegnere il motore e, una volta usciti dall'abitacolo, chiudere automaticamente le porte e inserire l'allarme.

I giornalisti che hanno assistito alla presentazione dell'auto affermano che la Prius ha concluso le manovre di parcheggio in tempi sufficientemente veloci, tuttavia le aree di sosta erano sempre abbastanza spaziose: resta da vedere come se la caverebbe il nuovo gioiellino di Toyota con parcheggi più angusti, come quelli con cui si ha solitamente a che fare in centro città.
Il gigante giapponese sostiene che il sistema di alimentazione ibrido della nuova Prius, in grado di farne un'auto adatta sia per l'uso in città che in autostrada, è più efficiente delle versioni che equipaggiavano i precedenti modelli.

Nell'arco del 2004 Toyota prevede di vendere almeno 76.000 unità della sua nuova auto, una quantità circa due volte e mezzo superiore al numero di Prius vendute negli scorsi due anni.
TAG: hw
62 Commenti alla Notizia L'auto di Toyota parcheggia da sola
Ordina
  • evviva!!! tutte le donne la compreranno e anche qualche uomo(che ce ne son pure che ne han bisogno)... =) cosi non mi cozzano piu la macchina =)))))
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > evviva!!! tutte le donne la compreranno e
    > anche qualche uomo(che ce ne son pure che ne
    > han bisogno)... =) cosi non mi cozzano piu
    > la macchina =)))))

    E' vero ma continueranno a cozzartela con il carrello del supermercato quando vogliono mettere la spesa in macchina.

    Sapessi quanti stron** ti ammaccano la macchina con il carrello facendo finta che nulla sia successo?
    non+autenticato
  • Leggevo in ferie di alcune nuove tecnologie che probabilmente diventeranno standard per certe classi di vetture ne futuro. Non ricordo le sigle, ma quelle che ricordo riguado ai sistemi frenanti sono 3:
    - un sistema che quando viene tolto il piede dall'acceleratore avvicina le pastiglie ai dischi (si prepara per un'eventuale frenata);
    - un ritardo di qualche decimo di secondo fra il rilascio del pedale del freno e l'effettivo sgancio dei dischi (per aiutare nelle partenze in salita evitando l'arretramento)
    - un dispositivo che addolcisce la fase di arresto alleggerendo a macchina quasi ferma la pressione delle pastiglie.

    Non sono contrario all'elettronica sulle auto (tenendo conto che sono anche soggetti a guasti) e ai sistemi che aiutano o proteggono chi le usa. A ciascuno poi scegliere se pagare un autista, se comprare un'auto che parcheggia da sola o arrangiarsi con la soluzione più economica.

    È esagerato paragonare il parcheggio classico ad un elenco di file da rinominare e farlo a mano ed un "parcheggio automatico" ad uno script che lo fa per noi?

    (OT)P.S.: Bello l'ibrido benzina-elettrico, ma per restare sulla stessa casa (valutando i costi), quano mi morirà l'anziana "Uno", probabilmente la rimpiazzerò con una Corolla.
    Teo_
    2670
  • ok, d'accordo su tutte le innovazioni tecnologiche, purchè non compromettano le capacità. Le macchine bisogna saperle guidare, punto e basta, e tutte le tecnologie devono venire dopo...
    Oggi invece si fa sempre più conto su qualche aiuto, rifiutando il buon senso a favore di qualche componente che salvi il culo. La maggior parte della gente non sa neanche cosa sia il controsterzo o anche più semplicemente "dosare" il freno o l'acceleratore e così alla minima difficoltà si va in crisi. La gente guida e basta, tanto a tenere la macchina entro i limiti ci pensa un computer.
    Io trasformerei gli esami di guida odierni in esami più simili ai test di guida sicura: metà della gente che guida oggi non potrebbe più farlo, e, credetemi, sarebbe solo un bene per tutti.
    Personalmente ritengo che più che ricercare nuove tecnologie per la conduzione del veicolo bisognerebbe investire sulla ricerca di sistemi alternativi (ed ecologici) di propulsione. Aggeggi del genere servono semplicemente per far crescere il prezzo della macchina e si aggiungono alla catena delle componenti che possono rompersi.

    Il progettista della mitica Jeep Willys disse che la sua jeep era essenziale per il semplice motivo che "quello che non c'è non può rompersi"

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Io trasformerei gli esami di guida odierni
    > in esami più simili ai test di guida sicura:
    > metà della gente che guida oggi non potrebbe
    > più farlo, e, credetemi, sarebbe solo un
    > bene per tutti.

    Concordo con te, ma non lo faranno mai, per due motivi:
    - è una misura altamente impoplare
    - le lobby automobilistiche farebbero tali pressioni che alla fine non sarebbe approvato

    Purtroppo è questo il mondo in cui viviamoTriste
    non+autenticato
  • Riusciranno a parcheggiare in meno di 25 manovre! E a meno di 1 metro dal marciapiede!!!

  • - Scritto da: TADsince1995
    > Riusciranno a parcheggiare in meno di 25
    > manovre! E a meno di 1 metro dal
    > marciapiede!!!

    Ma basta!! non se ne può più di questi luoghi comuni !! io riesco a parcheggiare anche se ho solo 20 cm oltre la lunghezza dell'auto, mentre a mio marito non basta un metro!! basta, siate un po' originali
    non+autenticato

  • > Ma basta!! non se ne può più di questi
    > luoghi comuni !! io riesco a parcheggiare
    > anche se ho solo 20 cm oltre la lunghezza
    > dell'auto, mentre a mio marito non basta un
    > metro!! basta, siate un po' originali

    Era solo una battuta dai! Ci sono sicuramente le eccezioni, le donne che sanno guidare (e posteggiare) bene sono più brave di qualunque uomo, in ogni caso non è un luogo comune, è una cosa provata scientificamente, la donna ha meno percezione degli spazi e dei volumi rispetto all' uomo!

    in ogni caso complimenti a te, mia madre dopo 30 anni di patente ha finalmente capito che posteggiare a marcia indietro è meglio che gettarsi a capofitto sul posteggio! Sorride

  • > Era solo una battuta dai! Ci sono
    > sicuramente le eccezioni, le donne che sanno
    > guidare (e posteggiare) bene sono più brave
    > di qualunque uomo, in ogni caso non è un
    > luogo comune, è una cosa provata
    > scientificamente, la donna ha meno
    > percezione degli spazi e dei volumi rispetto
    > all' uomo!

    In compenso ha molta più prudenza, e quando siete al posto di guida di una macchina pensa soltanto a GUIDARE, non ha il desiderio infantile di emulare i piloti, non sente il bisogno di surrogare la propria potenza sessuale con quella dell'auto.

    E' statisticamente provato che le donne provocano molti meno incidenti, mentre l'incapacità di parcheggiare è solo un luogo comune, la tua "scientifica" percezione degli spazi quanto credi che incida in un parcheggio?
    non+autenticato

  • > In compenso ha molta più prudenza,

    Forse anche troppa, a volte andare a 8km/h in una statale può essere pericoloso!!!

    Cmq, quando vedo una macchina fare lentamente una manovra ai limiti della follia, oppure stare al centro della carreggiata guardo e al 90% è una donna.

    > E' statisticamente provato che le donne
    > provocano molti meno incidenti,

    E' vero, infatti le assicurazioni costano un po' meno.

    > mentre
    > l'incapacità di parcheggiare è solo un luogo
    > comune

    Beh... Se è nato ed è così diffuso un motivo ci sarà!

    > la tua "scientifica" percezione
    > degli spazi quanto credi che incida in un
    > parcheggio?

    Moltissimo! Quando c'è oltre un metro da il tuo paraurti posteriore e quello anteriore della macchina dietro e tu ti fermi per fare un'altra manovra,pensando di averlo quasi toccato è pacifico che ci starai almeno 5 minuti per posteggiare...

    non+autenticato
  • >
    > Forse anche troppa, a volte andare a 8km/h
    > in una statale può essere pericoloso!!!

    Mentre andare a 100km/h in paese è sicuro.

    Andando piano non si causano i mega incidenti che ogni tanto si vedono.

    E' piu' facile
    Controllare una macchina a 50 km/h oppure a 100km/h

    Fa piu danni un incidente una a 50 km/h oppure a 100km/h

    Gli spazi di frenata aumentano con la velocità (legge della fisica)

    La velocità aumenta, i tempi di reazioni sono costanti.

    Quando si sentono i bollettini dei morti su strada, quanti di queste macchine sono guidate da maschi e quante da femmine?


    > Cmq, quando vedo una macchina fare
    > lentamente una manovra ai limiti della
    > follia, oppure stare al centro della
    > carreggiata guardo e al 90% è una donna.

    Che difficilmente farà una strage cosa che molti uomini fanno in autostrada.


    > Moltissimo! Quando c'è oltre un metro da il
    > tuo paraurti posteriore e quello anteriore
    > della macchina dietro e tu ti fermi per fare
    > un'altra manovra,pensando di averlo quasi
    > toccato è pacifico che ci starai almeno 5
    > minuti per posteggiare...

    Si chiama cosi' paura ed eccesso di sicurezza (che in molti casi non sarebbe male se fosse contagioso).   

  • - Scritto da: pippo75
    > >
    >
    > Mentre andare a 100km/h in paese è sicuro.
    > [ETC]

    Ma basta. Nn se ne può + di gente che intasa il traffico x palese incapacità. Io nn ho mai guidato da criminale, e chi lo fa ha tutta la mia riprovazione. Ma anche chi va a 30km/h senza capire di dover stare a dx, nn lo sopporto proprio. Il latte alle ginocchia...
  • Sono d'accordo.
    Ci sono sempre le eccezioni:

    Ci sono le donne che vanno a 15 Km orari in una statale (4 mie amiche su 5 lo fanno) o che non possono prendere l'autostrada perchè "lì si va troppo veloce". La mia mamma ha scoperto la 5a marcia a 48 anni, dopo 28 anni di guida.

    Ci sono anche gli uomini che vanno a 240 in autostrada. Non ci sono parole per questi deficienti. D'altronde "...provocano la morte come la provoca chi va a 130". Si, ma c'è una differenza. Probabilmente il 100% di questi str....zi ha il "fegato" di spingere, ma sfido a trovarne 1 che sappia cosa significa FRENARE a quella velocità. Se non si sono fatti corsi di sicurezza stradale col piffero che inchiodi! Se gli va bene sbandano, triturandosi contro il primo che gli viene a tiro.

    Quindi basta con questi luoghi comuni.
    E' un errore andare a 100 Km/h per strada normale come è altrettanto pericoloso andare a 30 Km/h in una strada extraurbana.
    Per favore finitela! GRAZIE
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)