Mauro Vecchio

Europa, una strategia per la Rete

Il Consiglio d'Europa vorrebbe tutelare al massimo tutti quei principi connessi alla Rete che favoriscono democrazia e diversità culturale. Stabilite linee guida per neutrality, tutela dei minori e della privacy dei netizen

Roma - Tutelare l'integrità e l'universalità della Rete; portare al massimo la tutela dei diritti e le libertà dei netizen; migliorare la protezione dei dati personali e dei minori. Sono solo alcuni degli obiettivi fissati dal Consiglio d'Europa per una nuova governance di Internet, nella strategia digitale fissata nel triennio 2012-2015.

I vari stati membri dovranno dunque seguire le nuove linee guida, principi teorici da trasformare in realtà a partire dagli Articoli 10 e 11 della Convenzione Europea sui Diritti dell'Uomo. In sostanza, i governi del Vecchio Continente dovranno massimizzare i diritti legati all'ecosistema connesso.

Neutralità della Rete, senza discriminazioni nell'accesso ai servizi web. Ma anche rispettare fedelmente la Convenzione 108 sulla privacy e la protezione dei dati personali. Le varie aziende high-tech dovranno dunque tutelare gli utenti in termini di tracciabilità, geolocalizzazione, sfruttamento dei dati raccolti online.
E ci sarà anche spazio per il cybercrimine, analizzato nello specifico dalla Convenzione di Budapest per la tutela delle infrastrutture da pericolose attività informatiche.

In generale, il Consiglio d'Europa vorrebbe l'istituzione di una speciale task force per proteggere tutti quei fondamentali principi che aiutano Internet a favorire democrazia e diversità culturale.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàUE, un piano per i dati apertiAnnunciata una strategia che dovrebbe fruttare all'Europa 40 miliardi di euro all'anno. Nella primavera del 2012 verrà inaugurato un portale per i dati aperti
  • AttualitàUE, alleanza per i minori onlineUna coalizione formata da giganti del web. Internet sarà trasformata in un luogo sicuro per i ragazzi del Vecchio Continente. Con meccanismi efficaci di parental control e impostazioni più attente alla privacy
  • AttualitàUE, Internet non è servizio universaleLa Commissione rinuncia a cercare un'armonizzazione diretta da Bruxelles della broad band e del settore telecomunicazioni. La Rete non è la stessa in tutta l'Unione: e la crisi non aiuta a cambiarla
5 Commenti alla Notizia Europa, una strategia per la Rete
Ordina
  • inutile leggere altro, si prospetta una nuova stretta sulla liberta', sempre con in mente la tulela dei minori, combattere la pedopornografia, etc
    come e' che basta andare su certi siti LIBERAMENTE accessibile che vedi in prima pagina foreste di nerchie e tappeti di pelo a perdita d'occhio? quelli tutto ok? nessun problema?
    non+autenticato
  • Piccola correzione: il Consiglio d'Europa non e' un'istituzione dell'Unione, ma un'organizzazione internazionale a parte: ne sono membri, ad esempio, anche Russia, Turchia e Svizzera.Occhiolino
    non+autenticato
  • non capisco cosa c'è da creare o progettare

    le leggi ci sono e sono efficaci, vanno solo fatte rispettare

    ad esempio l'inviolabilità della corrispondenza è un criterio fondante della nostra società, perchè mai tale criterio non dovrebbe valere/essere esteso anche alle email e alle comunicazioni elettroniche in generale?

    perchè si pensa che sia normale spiare 24 ore su 24 tutte le navigazioni web, mentre è illegale aprire tutte le lettere e pacchi postali?

    come si vede, non è che mancano le leggi, è che i poteri forti vogliono approfittare del cambio di media per sovvertirle
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > non capisco cosa c'è da creare o progettare
    >
    > le leggi ci sono e sono efficaci, vanno solo
    > fatte
    > rispettare

    Ok. Assolutamente si.

    > ad esempio l'inviolabilità della corrispondenza è
    > un criterio fondante della nostra società, perchè
    > mai tale criterio non dovrebbe valere/essere
    > esteso anche alle email e alle comunicazioni
    > elettroniche in
    > generale?

    Lo è, eccome! Chiedi a Quintarelli.

    > perchè si pensa che sia normale spiare 24 ore su
    > 24 tutte le navigazioni web, mentre è illegale
    > aprire tutte le lettere e pacchi
    > postali?
    >
    >
    > come si vede, non è che mancano le leggi, è che i
    > poteri forti vogliono approfittare del cambio di
    > media per
    > sovvertirle

    Reggime!!!!
  • C'è poco da prendere in giro.
    Sgabbio
    26177