Alfonso Maruccia

Quando la lumaca è un biocarburante

Ricercatori israeliani e statunitensi creano una lumaca cyborg: funziona come un generatore di energia a lunga durata

Roma - Un team di ricercatori della Clarkson University e dell'università israeliana Ben-Gurion ha creato la prima lumaca-generatore, un ibrido di essere vivente e cella a biocombustibile capace di creare energia per un lungo periodo di tempo.

La cella a biocombustibile è stata impiantata su una lumaca vivente, generando in seguito energia a partire dal glucosio presente nel flusso sanguigno del molliccio gasteropode. Se collegati a un circuito esterno, gli elettrodi della biocella possono generare tra i 7,45 e gli 0,16 microwatt di energia elettrica.

Diversamente dagli innesti tentati in passato, quello del professor Evgeny Katz e colleghi riesce a produrre energia per svariati mesi. Il picco si ha nei primi 45 minuti, periodo oltre il quale l'elettricità prodotta crolla dell'80 per cento.
In attesa di risolvere questo "piccolo" problema - magari trovando il modo di generare più potenza o stoccare l'energia prodotta in accumulatori esterni - i ricercatori continuano sulla strada degli innesti bio-energetici: tra gli obiettivi possibili, l'utilizzo di droni viventi per operazioni di spionaggio.

Alfonso Maruccia
34 Commenti alla Notizia Quando la lumaca è un biocarburante
Ordina
  • una realtà neurosimulata per le lumache in modo che le lumache non siano più allevate ma coltivate... Mi raccomando non create un mondo ideale tutto pieno di lattuga, si potrebbero perdere interi raccolti. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > una realtà neurosimulata per le lumache in modo
    > che le lumache non siano più allevate ma
    > coltivate... Mi raccomando non create un mondo
    > ideale tutto pieno di lattuga, si potrebbero
    > perdere interi raccolti.
    >A bocca aperta
    Lol, volevo scrivere qualcosa del genere…A bocca aperta
  • Le alghe sono eccezionali a differenza di quasi tutti i vegetali che trasformano glucosio e co2 in ossigeno, ci sono alghe che producono ossigeno dall'acqua (utili per produrre idrogeno), altre che producono metano, e altre che producono metanolo. La quantità di produzione è molto ridotta e bisogna vedere se i costi energetici per produrle in massa siano inferiori a quella che possono produrre, ma so che in scandinavia stanno facendo dei test a riguardo su alghe e licheni.
    riguardo al fotovoltaico, in Italia la produzione del fotovoltaico e al 5%, ma il consumo casalingo di elettricità annuo è pari al 100% della produzione dal fotovoltaico annuo. In ogni caso il problema non è tanto riusciamo a coprire il nostro consumo energetico (elettricità, riscaldamento e trasporti) con l'energia rinnovabile, la cui risposta è ovviamente no, con le tecnologie attuali, ma siamo in grado di creare una casa che sia una villa o un palazzo completamente autonomo dal punto di vista energetico considerando anche il consumo del trasporto delle persone che vi abiteranno per gli spostamenti quotidiani? la risposta è si, la tecnologia c'è e se l'edificio è costruito da 0 non costa di più. E allora perché tutte le nuove edificazioni non vengono costruite per legge secondo questo criterio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > E allora perché tutte le nuove
    > edificazioni non vengono costruite per legge
    > secondo questo
    > criterio?
    siamo in itaGlia, no?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > Le alghe sono eccezionali a differenza di quasi
    > tutti i vegetali che trasformano glucosio e co2
    > in ossigeno

    Se scrivi una bischerata simile faresti meglio a farti un ripasso di biochimica.
    Le piante possono sintetizzare il glucosio dalla CO2 e dall'acqua, liberando ossigneno, se hanno una fonte di energia esterna (dalla fotosintesi). Oppure possono usare il glucosio e l'ossigeno, producendo energia e rilasciando anidride carbonica (dalla respirazione, come facciamo anche noi).
    Inoltre, anche noi possiamo sintetizzare il glucosio, almeno in parte, partendo da alcuni amminoacidi (gli amminoacidi glucogenici), ma abbiamo comunque bisogno di una fonte di energia per farlo, e tale fonte di energia deve sempre venire da qualche altro cibo (ad esempio, dai grassi)

    Fatti un ripassino.
    non+autenticato
  • 7 microwatt a lumaca. Per una lampadina da 10W ce ne vogliono un milione e mezzo. Scommetto che ci vuole piu energia a solo trasportare il cibo per le lumache di quella che si estrae.

    Vabbe sara per scopi militari o di sicurezza nazionale. In effetti le lumache sono conosciute per la loro incredibile velocita di moviemnto: fanno   circa un metro al minuto.
    non+autenticato
  • Nessuno ha pensato che potremmo finire come in Matrix con chissà quali costruzioni sotterranee piene di esseri umani stoccati come delle pile elettriche? o.O
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antony
    > Nessuno ha pensato che potremmo finire come in
    > Matrix con chissà quali costruzioni sotterranee
    > piene di esseri umani stoccati come delle pile
    > elettriche?
    > o.O
    E' più efficiente la digestione anaerobica, per produrre metano...A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Animalista
    > Pessima idea Arrabbiato
    preferisci mangiarle?A bocca aperta
    non+autenticato
  • >> Pessima idea Arrabbiato

    > preferisci mangiarle?A bocca aperta

    Sono vegan Occhiolino
    non+autenticato
  • E allora le uccidi comunque, perchè devastano gli orti. Almeno così vengono usate in qualche modo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Animalista
    > >> Pessima idea Arrabbiato
    >
    > > preferisci mangiarle?A bocca aperta
    >
    > Sono vegan Occhiolino
    Tragedia! Rubi l'insalata a quei poveri animaletti...Triste
    non+autenticato
  • Ok, allora ti occupi tu di produrre energia al loro posto?
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • > Ok, allora ti occupi tu di produrre energia al
    > loro posto?

    L'energia solare sarebbe più che sufficiente:
    https://en.wikipedia.org/wiki/Solar_energy#Energy_...
    non+autenticato
  • Sì, per accendere una calcolatrice.

    O forse... se metti i pannelli fotovoltaici nella stratosfera, ne prendi abbastanza (ma come la mandi a terra? Con un laser? Con un filo?)

    E poi, mi dici con cosa faccio andare la macchina? A energia solare? (e nota che ho l'auto elettrica)
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > E poi, mi dici con cosa faccio andare la
    > macchina? A energia solare? (e nota che ho l'auto
    > elettrica)

    se è vero, ti dispiace, per quanto sia OT (oddio, manco tato), raccontarci le tue esperienze e impressioni?
    Che auto usi, come la usi, quali benefici ti ha portato finora, quali sacrifici ti pesano di più... eccetera eccetera
    Dica dicaCon la lingua fuori
  • > se è vero, ti dispiace, per quanto sia OT (oddio,
    > manco tato), raccontarci le tue esperienze e
    > impressioni?

    È silenziosa... e puoi circolare anche quando c'è il blocco del traffico.
    Di contro, ha poca accelerazione, e poca autonomia.

    E comunque, in meno di un anno le batterie mi hanno già perso abbastanza capacità (diciamo 15%.... ma non sono sicuro: dipende molto dalla temperatura).

    Comunque, credo (anche vedendo le esperienze di un mio amico) che la prossima auto la prenderò a gas (ha quasi tutti i vantaggi che ho io con l'auto elettrica, e nessuno degli svantaggi).
    non+autenticato
  • Grazie del feedback, praticamente mi hai smontato tutte le ambizioniA bocca aperta
    Ma meglio così che fare un'amara scoperta, anche se, l'animaccia loro, il metano si sta avvicinando a 1€.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)