Gabriella Tesoro

Giochi mobile, angeli del focolare domestico

Secondo una ricerca i giochi mobile sono pių utilizzati a casa che all'aperto. Si gioca di pių a letto e anche per diverse ore al giorno. Trema la cara e vecchia console?

Roma - In principio si pensava che i giochi mobile sarebbero stati usati per ammazzare il tempo, magari sui mezzi pubblici o nelle file. E sopratutto si riteneva che fossero una forma di intrattenimento destinata ad essere fruita sporadicamente, al contrario della vecchia e cara console che troneggiava nel salotto di casa, pronta per riempire le domeniche.

E invece no. Almeno in base alla ricerca di MocoSpace, un sito che si occupa di intrattenimento mobile. Lo studio ha analizzato le risposte di circa 15mila consumatori USA di contenuti mobile e ha evidenziato che il 96 per cento degli intervistati gioca con il proprio smartphone in casa. Di questi, il 53 per cento lo usa a letto, il 41 per cento in soggiorno, il 5 per cento in bagno (meno popolare di quanto ci si aspetti) e l'1 per cento sul tavolo da pranzo.

L'83 per cento dei partecipanti ha dichiarato di usare i giochi mobile in attesa di un appuntamento, il 72 per cento mentre aspetta i mezzi pubblici, il 64 per cento sul luogo di lavoro, il 46 per cento in classe e il 25 per cento in palestra. Non solo. Questi giochi "a portata di mano" sembrano essere entrati nella vita quotidiana delle persone: se il 52 per cento degli intervistati ha detto di giocare per circa un'ora al giorno, ben il 32 per cento, vale a dire quasi un terzo dei rispondenti, ha ammesso di giocare anche più di tre ore.
Ma la ricerca ha anche analizzato quali sono i giochi mobile più popolari tra gli utenti. Al primo posto, con il 62 per cento, svettano i giochi social, seguono, con il 52 per cento, quelli action, poi con il 40 per cento i puzzle game e infine, con il 28 per cento, i giochi d'azzardo.

In realtà, la ricerca di MocoSpace non è la prima ad aver mostrato che la casa è il luogo più gettonato per usare i giochi mobile. Già Miniclip, che opera nel settore del casual gaming, ha evidenziato che il 44 per cento del campione pratica il gaming mobile per lo più in casa, il 22 per cento mentre è in fila, il 21 per cento mentre è in viaggio e il 13 per cento al ristorante. Secondo una ricerca di Nokia, la maggior parte degli intervistati ha rivelato di giocare a letto e poco prima di andare a dormire.

"Questa ricerca - ha prospettato Justin Siegel, co-fondatore e CEO di MocoSpace - dovrebbe far allarmare tutte le aziende che producono console. Il gaming mobile non è un compagno della console, la sta attaccando nel suo stesso campo: il divano".

Gabriella Tesoro
Notizie collegate
  • Digital LifeDi social gaming e star appiedateIl popolare attore Alec Baldwin costretto a lasciare un aereo diretto a New York. Si č rifiutato di spegnere il suo smartphone prima del decollo. Troppo impegnato a giocare a Words With Friends
  • BusinessEA: il mobile ci cambia. E Nintendo taglia la 3DSElectronic Arts riconosce che deve puntare di pių sui giochi da tablet. E Nintendo taglia i prezzi della sua console con schermo tridimensionale. Come cambia il mercato videoludico
  • BusinessVideogiochi, un futuro luminosoL'ultimo report di Gartner segnala una crescita rapida e regolare per il comparto del gaming. Crescono le vendite di software rispetto all'hardware, in parallelo al cambiamento nelle abitudini di consumo
6 Commenti alla Notizia Giochi mobile, angeli del focolare domestico
Ordina
  • facciano concorrenza ai giochi per console è come pensare che un eunuco faccia concorrenza a Rocco Siffredi ... al più può fare simpatia, ma la momento topico ... pedalare! A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ciao, guarda fino a poco tempo fa ti avrei dato ragione (sono un felice possessore di una Xbox) ma ultimamente l'hardware degli smartphone/tablet è migliorato di brutto: Tegra di Nvidia, il chip che monta ipad3 (che dovrebbe essere lo stesso della Playstation vita),...
    Basta vedere giochi cone shadowgun (è un clone di Gears of War) per scoprire che ha ben poco da invidiare ai giochi per console.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lionix
    > Ciao, guarda fino a poco tempo fa ti avrei dato
    > ragione (sono un felice possessore di una Xbox)
    > ma ultimamente l'hardware degli smartphone/tablet
    > è migliorato di brutto: Tegra di Nvidia, il chip
    > che monta ipad3 (che dovrebbe essere lo stesso
    > della Playstation
    > vita),...
    > Basta vedere giochi cone shadowgun (è un clone di
    > Gears of War) per scoprire che ha ben poco da
    > invidiare ai giochi per
    > console.


    Non direi proprio, a parte che l'autonomia diquei cosi, si riduce trasticamente quando usi quei giochi, per non parlare della giocabilità strucidata, per via del fatto che non esistono tasti fisici.
    Sgabbio
    26178
  • Ciao, guarda fino a poco tempo fa ti avrei dato ragione (sono un felice possessore di una Xbox) ma ultimamente l'hardware degli smartphone/tablet è migliorato di brutto: Tegra di Nvidia, il chip che monta ipad3 (che dovrebbe essere lo stesso della Playstation vita),...
    Basta vedere giochi cone shadowgun (è un clone di Gears of War) per scoprire che ha ben poco da invidiare ai giochi per console.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione

    > Devi pensare infatti anche in termini di tempo.
    > Se (supponiamo) la gente gioca 1 ora con
    > smartphone e 1 ora con le console classiche o il
    > PC significa che questi ultimi hanno perso metà
    > del mercato in termini di tempo.

    Ci stiamo avvicinando al nocciolo della questione.
    La gente ha solo un'ora di tempo per giocare.
    E in quell'ora fa giochi da cui riesce a trarre soddisfazione in quell'ora.

    E in questo breve arco di tempo l'immediatezza dello smartphone, sommata all'insulsaggine dei giochini disponibili, ha vita facile.

    Il solitario per esempio ancora spopola nonostante esista da quando e' stato inventato il mouse.