Mauro Vecchio

Napster, nostalgia pirata

I due fondatori Sean Parker e Shawn Fanning tornano a parlare degli albori della rivoluzione condivisa. Nessuna piattaforma di oggi sarebbe riuscita ad offrire strumenti comunitari agli utenti. Che potrebbero preferire ancora il versante pirata

Roma - Volti sorridenti, aria distesa all'ultimo ciclo di conferenze texano South by Southwest. Ma i fondatori di Napster Sean Parker e Shawn Fanning non sembrano poi così bravi a mascherare uno stato di profonda nostalgia del tempo che fu. Quando, all'alba dello scorso decennio, la loro creatura digitale si apprestava a rivoluzionare per sempre il mercato musicale. Il rapporto tra discografici vecchi e dinamici imprenditori sonici.

"Spesso dico alla gente che la linea di demarcazione è stata tracciata proprio da Napster nel 1999 - ha spiegato Parker - Così, se volevi fare soldi non solo eri costretto ad arrivare a quella linea, ma anche a superarla di gran lunga. Altrimenti gli utenti avrebbero preferito sempre l'alternativa offerta dalla pirateria".

Parker e Fanning hanno dunque sottolineato come le attuali piattaforme di distribuzione musicale non siano affatto riuscite a replicare il modello "filosofico" di Napster. Ovvero un'idea strategica basata soprattutto sul concetto di "comunità", degli ascoltatori che si ritrovano intorno al focolare digitale per confrontarsi, parlare dei propri artisti preferiti, chattare e scambiarsi playlist.
Nonostante sia salito a bordo del servizio svedese Spotify, Parker ha parlato come di una imbattibilità ancora detenuta da Napster. Nessun sito legato alla distribuzione di musica digitale avrebbe mai implementato strumenti chiave come la chat integrata. La pirateria avrebbe dunque un fascino particolare, dal momento che fornisce una componente emozionale all'ascoltatore in cerca di rapporti e musica (gratis).

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessMusica digitale, il grande acutoCrescono le piattaforme a sottoscrizione, così come il download legale di brani singoli e album. Il Digital Music Report di IFPI rispecchia però il continuo declino dei supporti fisici. La minaccia resta il fenomeno pirateria
  • Digital LifeNapster è morto. Napster chi?Si chiude definitivamente l'avventura della seminale piattaforma di condivisione di contenuti musicali. Il "marchio" Napster sparisce e si fonde con Rhapsody, resterà il ricordo di una rivoluzione tuttora in divenire
9 Commenti alla Notizia Napster, nostalgia pirata
Ordina
  • che ricordi, ci volevano 3 ore per scaricare una canzone e per la connessione che era a 56k si pagavano 300mila lire di abbonamento all'anno e si pagavano gli scatti per la telefonata, che era interurbana e molte volte trovavi occupato... In città eravamo in 4 gatti ad averlo.
    non+autenticato
  • ... non per la musica commerciale, si usava parecchio Soulseek. In quella sede, non ho mancato di far chiacchierate con altri utenti !
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > ... non per la musica commerciale, si usava
    > parecchio Soulseek. In quella sede, non ho
    > mancato di far chiacchierate con altri utenti
    > !

    peccato che era windows only. Però devo dire che le major fecero una versione farlocca che non rilevava nulla, per far desistere gli utentiA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • sslk esiste ancora oggi per la musica indie ecc e devo dire che rimane un vecchissimo client ancora molto funzionale
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > ... non per la musica commerciale, si usava
    > parecchio Soulseek. In quella sede, non ho
    > mancato di far chiacchierate con altri utenti
    > !

    winmx (opennap) era molto molto sociale, ma come audiogalaxy non ce ne sono più stati.
    lì davvero ho conosciuto gruppi nuovi e anche persone
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • per quello che mi riguarda .. sono perfettamente d'accordo
    non usavo napster ma MIRC ... si iniziava a chiede info su un film o su una release ... si finiva a stare tutti i giorni a chattare con la chat integrata degli argomenti + disparati, sono nati legami che durano tuttora!

    ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente da tutta italia che si era sentita solo via chat ... che emozione!

    come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che nick usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono ABC!


    questa cosa parzialmente è successa in alcuni forum che ho frequentato... e al di là del nome non è mai successa con gli "amici" di facebook
    non+autenticato
  • - Scritto da: hp fiasco
    > per quello che mi riguarda .. sono perfettamente
    > d'accordo
    > non usavo napster ma MIRC ... si iniziava a
    > chiede info su un film o su una release ... si
    > finiva a stare tutti i giorni a chattare con la
    > chat integrata degli argomenti + disparati, sono
    > nati legami che durano
    > tuttora!
    >
    > ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente
    > da tutta italia che si era sentita solo via chat
    > ... che
    > emozione!
    >
    > come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che nick
    > usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono
    > ABC!
    >
    >
    > questa cosa parzialmente è successa in alcuni
    > forum che ho frequentato... e al di là del nome
    > non è mai successa con gli "amici" di
    > facebook

    si, anche coi newsgroup funzionava... ma credo sia anche dovuto all'educazione delle persone e al rispetto di alcune regole basilari... che oggi non si rispettano più. Questo, un effetto, ce l'ha: tutti restano per i cavoli propri
    non+autenticato
  • - Scritto da: obbligatori o
    > - Scritto da: hp fiasco
    > > per quello che mi riguarda .. sono perfettamente
    > > d'accordo
    > > non usavo napster ma MIRC ... si iniziava a
    > > chiede info su un film o su una release ... si
    > > finiva a stare tutti i giorni a chattare con la
    > > chat integrata degli argomenti + disparati, sono
    > > nati legami che durano
    > > tuttora!
    > >
    > > ricordo al primo raduno in cui è arrivata gente
    > > da tutta italia che si era sentita solo via chat
    > > ... che
    > > emozione!
    > >
    > > come ti chiami tu? Pinco pallino ... ah, che
    > nick
    > > usi? XYZ ... nooo dai sei tu l'XYZ .. io sono
    > > ABC!
    > >
    > >
    > > questa cosa parzialmente è successa in alcuni
    > > forum che ho frequentato... e al di là del nome
    > > non è mai successa con gli "amici" di
    > > facebook
    >
    > si, anche coi newsgroup funzionava... ma credo
    > sia anche dovuto all'educazione delle persone e
    > al rispetto di alcune regole basilari... che oggi
    > non si rispettano più. Questo, un effetto, ce
    > l'ha: tutti restano per i cavoli
    > propri

    Guarda con persone, che ho conosciuto prima "dal vivo" e ho poi ho avuto il contatto su facebook, sono andato anche a casa da loro, è da un pò che non riesco a organizzare niente per vederci, sembrano tutti presidenti della repubblica con l'agenda piena!!!
    non+autenticato