Gabriella Tesoro

Tim Cook e la trasferta pechinese

Il CEO Apple ha visitato un Apple Store della capitale. Oscuri i motivi del viaggio: un accordo con China Mobile in vista o il tentativo di risolvere la disputa con Proview?

Roma - Tim Cook è in Cina. Il CEO della Mela ha visitato l'Apple Store di Pechino, il più grande del mondo per numero di visitatori e per fatturato generato. La prova sarebbe una fotografia scattatagli durante la visita al negozio e pubblicata dal blog cinese TechNode. Si tratterebbe del primo viaggio in Cina di Cook in qualità di CEO della Mela, poiché nel corso del suo precedente viaggio in Cina, nel giugno 2011, Cook era ancora Chief Operating Officer e avrebbe preso in mano le redini dell'azienda solo ad agosto, in seguito all'aggravarsi delle condizioni di Steve Jobs.

La portavoce di Apple, Carolyn Wu, ha affermato che Cook "ha avuto grandi incontri con i funzionari cinesi oggi" aggiungendo che "la Cina è molto importante per noi e non vediamo l'ora di investire ancora di più qui".

La portavoce non ha rilasciato ulteriori dettagli sui motivi del viaggio di Cook, che sembrano avvolti nel mistero. Č però probabile che il CEO di Apple abbia intenzione di discutere con i maggiori operatori cinesi del lancio del prossimo iPhone. In particolare, si ipotizza un tentativo di accordo tra la Mela e China Mobile, il più grande operatore mobile della Cina e del mondo. Si pensa che tale intesa possa essere raggiunta entro la fine di quest'anno o per l'inizio del 2013. Infine, non è da escludere che Cook sia andato in Cina per cercare di risolvere la delicata questione del marchio iPad con l'azienda cinese Proview. (G.T.)
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Tim Cook e la trasferta pechinese
Ordina