Claudio Tamburrino

FBI gioca ad Unreal

Il motore grafico utilizzato da diversi giochi di successo servirÓ ad addestrare i federali. Ma sono molte le agenzie governative che lo useranno per scopi non ludici

Roma - Le agenzie e diverse unità governative degli Stati Uniti hanno ottenuto in licenza il graphic engine Unreal 3, che verrà impiegato per lo sviluppo di diversi videogame per vari tipi di esercitazioni e simulazioni.

Il motore grafico di Unreal Tournament, ma anche di altri giochi di successo come Batman: Arkham City, Mass Effect 3 e Infinity Blade, servirà a sviluppare una piattaforma chiamata "Unreal Government Network" (UGN) che sarà impiegata come supporto per diversi strumenti di addestramento destinati a vari soggetti pubblici.

Diversi gli impieghi che faranno le agenzie pubbliche del motore grafico: spaziano da un utilizzo per simulazioni virtuali utili per l'addestramento medico, all'impiego come "visualizzazione" nello sviluppo di nuove armi.
Nello specifico, l'FBI intende utilizzare Unreal per un videogame multiplayer attraverso cui ricreare scene del crimine ed addestrare così gli agenti della sua accademia; l'Intelligence Advanced Research Projects Activity (IARPA) lo sfrutterà invece per costruire "giochi seri" per addestrare analisti dell'intelligence.

A sviluppare la piattaforma sono Developer Epic Games e Virtual Heroes, che parlano dell'accordo sottoscritto con le agenzie pubbliche come di un'opportunità a "lungo termine" per supportare la diffusione della tecnologia via browser, console e dispositivi mobile.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia FBI gioca ad Unreal
Ordina