Claudio Tamburrino

Next Issue Media, edicola tutto compreso

Offerta in abbonamento a 34 riviste nel catalogo a disposizione degli utenti Android. Ma solo per chi è dotato di dispositivi con Honeycomb o successivi

Roma - Next Issue Media manderà domani a pieno regime l'edicola destinata a giornali e riviste digitali.

Nata come una joint venture tra cinque aziende media, Time, Condé Nast, Hearst Corp, Meredith Corp e News Corp, aveva avviato a maggio scorso il periodo di prova con appena un numero ridotto di riviste (Esquire, Popular Mechanics, Time, Fitness, Parents e The New Yorker) e solo per Galaxy Tab.

Da quel punto di partenza, l'obiettivo era poi quello di allargare la piattaforma a oltre 50 titoli e a fino 8 diversi dispositivi entro la fine dell'anno, arrivando per il 2012 ad oltre 200-300 titoli inclusi i quotidiani: quella tabella di marcia iniziale è stata rinviata, e solo domani sarà finalmente possibile vedere attiva l'attesa edicola digitale su tutti i dispositivi Android 3.0 (Honeycomb) e superiori.
I contenuti a disposizione restano ancora inferiori alle aspettative, 32 magazine (con l'obiettivo di arrivare a 75 entro fine anno), ma l'edicola digitale ha introdotto un nuovo sistema di accesso basato su un abbonamento "flat": al costo di 9,99 dollari al mese garantisce l'accesso illimitato alle riviste mensili e ai bisettimanali, a 14,99 dollari anche quello ai magazine settimanali.

L'accesso ai contenuti permette poi di salvarli offline, ma l'edicola non ha al momento sistemi di condivisione via social network.

Per il momento su iPad e Kindle Fire (basato su Android 2.3) non è ancora possibile accedere alla piattaforma, tuttavia Next Issue Media ha annunciato di voler presentare un'app per iOS per l'approvazione di Apple, affatto scontata vista la politica di Cupertino in materia di vendita interna alle app e raccolta dati degli utenti-abbonati.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • Digital LifeNext Issue Media, l'edicola per AndroidEsordio per il punto vendita digitale che vuole offrire un'alternativa a iTunes. Grossi nomi alleati lo sostengono. Anche se per il momento è disponibile solo su Galaxy Tab e con solo 7 riviste
  • AttualitàBelgio, antitrust su Apple per iPadGli editori si stanno organizzando, Apple lavora per offrire un'alternativa. Ma nel frattempo le autorità europee vogliono capire se il modello attualmente in piedi non avvantaggi troppo Cupertino
6 Commenti alla Notizia Next Issue Media, edicola tutto compreso
Ordina
  • ..."fare la pipì fuori dal vaso"!

    Già gli utenti Android non sono propensi a cacciare il soldo, limitare poi l'offerta ai quattro gatti con Honeycomb significa non aver capito un fico secco della situazione del mercato relativa ai tablet.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > ..."fare la pipì fuori dal vaso"!
    >
    > Già gli utenti Android non sono propensi a
    > cacciare il soldo, limitare poi l'offerta ai
    > quattro gatti con Honeycomb significa non aver
    > capito un fico secco della situazione del mercato
    > relativa ai
    > tablet.

    l'iniziativa è interessante. Abbonamento flat e accesso illimitato a un buon numero di risorse. Avrà successo? Non lo so, ma potrebbe. Forse sarebbe più utile proporre abonamenti flat a paniere (scelgo in base ai miei interessi).
    La scelta di Android? Evidenti motivi commerciali (policy Apple). E poi, al momento, l'iniziativa è da vedersi forse come una valutazione del possibile business. Se avrà successo si espanderà.

    Per quel che mi riguarda, la mia biblioteca digitale mi offre una interessante edicola.
    non+autenticato
  • A me (utente android) non interessa affatto una offerta del genere.

    L'acquisto dei contenuti è roba superata.
    non+autenticato
  • Delle merdXose app invece di un sano abbonamento fruibile da tutti i dispositivi con connessione ad internet ed un semplice browser?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ziovax
    > Delle merdXose app invece di un sano abbonamento
    > fruibile da tutti i dispositivi con connessione
    > ad internet ed un semplice
    > browser?
    Le app al momento sono più fruibili di un browser web per quanto riguarda multimedia da leggere/studiare.

    Prova a dare un'occhiata a questi:
    iBooks, iTunes U, Kindle Reader

    ce ne sono altri, ma non ricordo il nome prima di un buon tè.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pavi
    > - Scritto da: ziovax
    > > Delle merdXose app invece di un sano abbonamento
    > > fruibile da tutti i dispositivi con connessione
    > > ad internet ed un semplice
    > > browser?
    > Le app al momento sono più fruibili di un browser
    > web per quanto riguarda multimedia da
    > leggere/studiare.
    >
    > Prova a dare un'occhiata a questi:
    > iBooks, iTunes U, Kindle Reader
    >
    > ce ne sono altri, ma non ricordo il nome prima di
    > un buon
    > tè.
    A parte il bizzarro italiano, il modo di gran lunga piu' logico e fruibile di fornire una rivista digitale e' un bel TAR (o anche zip/rar a compressione zero) ripieno di JPG. OVVIAMENTE per l'industria questa banale soluzione e' troppo semplice e hasslefree per essere impiegabile... e devono fare le loro trappole di marketing+antifeature... ma tant'e'....
    non+autenticato