Mauro Vecchio

Sony, licenziamenti confermati

Il gigante nipponico ufficializza il taglio del 6 per cento della sua forza lavoro globale. Per un totale di 10mila dipendenti nelle varie divisioni. Si prevedono vendite per 10,5 miliardi di dollari entro il 2015

Roma - Dalle indiscrezioni alla dolorosa ufficialità: il nuovo CEO di Sony Kazuo Hirai ha confermato l'ondata di licenziamenti che investirà 10mila impiegati del colosso nipponico entro i prossimi 12 mesi. Si tratta del 6 per cento della forza lavoro globale nelle varie divisioni del colosso del Sol Levante.

Lo stesso Hirai è tornato sull'ormai nota strategia One Sony, ribadendo l'intenzione di focalizzare il business sulla fotografia digitale, le console videoludiche e i vari dispositivi mobile. Nelle previsioni, il gigante giapponese dovrebbe registrare vendite per 10,5 miliardi di dollari entro il marzo 2015. (M.V.)
TAG: mercato, sony
Notizie collegate
  • BusinessSony si rifà il verticeSi dimette l'inventore di PlayStation Ken Kuturahi. Kaz Hirai, da CEO della divisione Computer Entertainment e probabile successore del CEO Stringer, diventa direttore di quella videogame
  • BusinessSony, chiusa l'operazione EricssonUfficializzata l'acquisizione del 50 per cento delle azioni possedute dal partner svedese. Per 1,05 miliardi di euro, il gigante nipponico sarà l'unico titolare del marchio Sony Ericsson. Atteso in primavera il primo smartphone
2 Commenti alla Notizia Sony, licenziamenti confermati
Ordina