Alfonso Maruccia

Kingston aggiorna gli SSD HyperX

Velocità, affidabilità e longevità a prezzi non troppo proibitivi. La soluzione ideale per il gaming e il multimedia, sostiene l'azienda. La nuova generazione dello stato solido avanza

Roma - Kingston ha presentato HyperX 3K, unità SSD erede del precedente modello HyperX che la società sostiene dovrebbe fornire il meglio delle qualità proprie dello storage a stato solido con una maggiore longevità e (cosa più importante) a un prezzo inferiore.

Dunque anche per Kingston - come prima OCZ - è tempo di provare a "vendere" le unità SSD tagliando sul prezzo, e nella fattispecie dell'HyperX 3K con la riduzione del costo si assiste anche all'impiego della tecnologia MLC per le NAND Flash del drive.

L'utilizzo delle NAND multi-cella riduce oggettivamente la longevità e l'affidabilità del drive, nondimeno Kingston promette di fornire ai suoi acquirenti - con l'ausilio non secondario del controller SandForce SF-2281 - caratteristiche di tutto rispetto come velocità di lettura di 555MB/s, velocità di scrittura 510MB/s, valore IOPS massimo di 85K/74K e un MTBF di 1 milione di ore.
"Il nuovo SSD Kingston HyperX 3K è specificamente pensato per rispondere alle necessità dei videogiocatori con budget contenuto, utenti di PC enthusiast e professionisti dell'audiovisivo alla ricerca di aggiornamenti importanti", dice Ariel Perez di Kingston. Il costo dell'upgrade, nella fattispecie, va dai 135 euro del taglio da 90 gigabyte fino ai 700 euro per l'unità da 480GB.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate