mp3 è marchio registrato

Il colpaccio è di un'azienda tedesca. C'è tempo solo fino al 27 marzo per commenti e osservazioni da parte di chiunque abbia qualcosa da dire. Chi si preoccupa?

mp3 è marchio registratoWeb - C'era una volta la musica in rete, poi è arrivato l'mp3 e la musica online è diventata parte integrante della rete e dell'uso che viene fatto di internet da parte di milioni di utenti. Ora mp3, il nome del formato di compressione che permette di ridurre in pochi megabyte musica di ottima qualità, è diventato un trademark, un marchio commerciale. Il "colpaccio" lo ha fatto la tedesca Hypermedia WebCasting.

Da quanto si apprende, in osservanza con le regole europee sulla registrazione di questo genere di trademark, fino al 27 marzo possono essere inviati commenti sulla registrazione all'Ufficio brevetti comunitario (fax: 34.96.5131.344, pratica n. 1092725MP3). In assenza di contestazioni, da quel giorno Hypermedia potrà sfruttare il trademark.

L'azienda lo ha registrato per poterlo usare nella distribuzione digitale di contenuti audio, video o dati fino alla creazione di software per servizi di informazione e di sviluppo. Difficile prevedere, una volta completata l'operazione di registrazione, quali "rivendicazioni" per monetizzare l'investimento Hypermedia potrà produrre nei confronti delle attività online dedicate all'mp3. Di certo, se la registrazione avrà successo, si aprirà una nuova fase del mercato della musica in rete.
TAG: mondo