Gabriella Tesoro

Intel, ricorso contro la multa europea

Intel si oppone alla maxi-multa di oltre un miliardo di euro della Commissione Europea. Il caso sarÓ discusso a luglio

Roma - Come annunciato in precedenza, Intel ha fatto ricorso contro la decisione del 2009 della Commissione Europea: la UE aveva multato l'azienda per 1,06 miliardi di euro per aver violato] il regolamento antitrust.

Intel sostiene che la Commissione non sia riuscita a dimostrare che la società abbia realmente messo in atto attività anticoncorrenziali. Il caso sarà discusso dal tre al sei luglio presso la Corte Generale Europea.

La multa, all'epoca la più onerosa nella storia dell'Unione Europea, giunse dopo otto anni di indagini. Intel è accusata di aver danneggiato Advanced Micro Devices (AMD), di fatto l'unica azienda concorrente nel settore dei personal computer. (G.T.)
Notizie collegate
  • BusinessUE, Intel non vuole pagareSanta Clara chiede l'annullamento o la riduzione della multa antitrust. La Commissione non avrebbe rispettato le procedure arrivando a conclusioni erronee
  • AttualitàIntel e AMD: amiche, per 1,25 miliardiLa guerra infinita tra i due chipmaker statunitensi sembra volgere al termine. Siglata una costosa pax che farÓ cadere ogni accusa precedente. Ma le autoritÓ antitrust europee e statunitensi pare andranno avanti nelle indagini
  • BusinessIntel e antitrust USA, c'è l'accordoSanta Clara e FTC raggiungono l'intesa e il chipmaker pu˛ mettersi l'anima in pace: la causa antitrust si conclude con una piccolissima multa e vincoli molto precisi in merito alle proprie pratiche commerciali