Gabriella Tesoro

USA, i cittadini riprendono i controllori

Il Senato del Connecticut approva una legge che vieta ai poliziotti di arrestare chi li filma in azione. Una tutela per la libertÓ di informazione, un incentivo alle "buone maniere"

Roma - In un momento in cui la tecnologia per testimoniare gli eventi a cui si assiste è sempre più a portata di mano dei cittadini, il Senato dello stato del Connecticut ha approvato un disegno di legge che, in virtù del Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, permette di riprendere o fotografare le azioni delle forze dell'ordine. In sostanza, i poliziotti non saranno più autorizzati ad arrestare chi filma i loro comportamenti nei luoghi pubblici. La norma, che verrà presto discussa alla Camera dei Rappresentanti, sarebbe la prima del suo genere in tutto il territorio statunitense.

L'obiettivo della legge è quello di incentivare gli agenti a rispettare i diritti di chi li filma e, più in generale, "le buone maniere". Difatti i poliziotti godono dell'"immunità qualificata": la responsabilità dell'arresto di un individuo non ricade sul singolo ufficiale ma su tutta la città o, tutt'al più, sul dipartimento presso il quale lavora l'agente.

La proposta contiene però ampie eccezioni che sono state attaccate, e non poco, dai più critici. Gli agenti possono arrestare chi li riprende nel caso in cui debbano tutelare la sicurezza pubblica, preservare l'integrità della scena di un crimine, proteggere la privacy, soprattutto quella delle vittime, oppure se hanno una ragionevole convinzione che le loro azioni sono necessarie per far rispettare la legge.
Gabriella Tesoro
Notizie collegate
  • AttualitàYouTube e le bolle della discordiaUn poliziotto arresta una ragazza "colpevole" di aver sparato bolle di sapone contro di lui. E poi denuncia YouTube, e tutti i commentatori, per aver ospitato la parodia dell'accaduto
  • AttualitàYouTube sorveglia la poliziaReporter improvvisati vigilano sull'operato delle forze dell'ordine e documentano gli abusi servendosi di cam e dei servizi di video sharing. E gli agenti finiscono sotto indagine
19 Commenti alla Notizia USA, i cittadini riprendono i controllori
Ordina
  • Vedo che siete tutti molto polemici contro le forze dell'ordine.
    Ok, ognuno la pensa come vuole, però mi chiedo: se vi svaligiano l'appartamento o violentano una vostra familiare o vi rapinano il negozio o vi fregano la macchina, da chi correte?

    Io non faccio il poliziotto ma sto dalla parte delle forze dell'ordine!
    non+autenticato
  • Se ti rubano la macchina, vai dai carabinieri e i carabinieri te la recuperano... da quel giorno non racconterai mai più una barzelletta sui carabinieri? O lo farai ancora?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > Vedo che siete tutti molto polemici contro le
    > forze
    > dell'ordine.
    > Ok, ognuno la pensa come vuole, però mi chiedo:
    > se vi svaligiano l'appartamento o violentano una
    > vostra familiare o vi rapinano il negozio o vi
    > fregano la macchina, da chi
    > correte?

    Non m'è mai capitato una singola volta che quando m'hanno rubato qualcosa i carabinieri lo abbiano ritrovato o abbiano trovato il ladro. MAI.
    non+autenticato
  • A me si... una mia parente anni fa era stata derubata del portafogli all'interno di un supermercato da tre rumeni, e i carabinieri dopo qualche giorno li hanno beccati.
    Bisogna vedere anche il lato positivo delle cose. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marietto
    > A me si... una mia parente anni fa era stata
    > derubata del portafogli all'interno di un
    > supermercato da tre rumeni, e i carabinieri dopo
    > qualche giorno li hanno
    > beccati.
    > Bisogna vedere anche il lato positivo delle cose.
    >
    >Sorride

    Sei stato fortunato allora, le tre o quattro volte che sono andato a denunciare furti o danneggiamenti non solo mi hanno fatto capire che in pratica non avrebbero perso tempo a indagare, mi hanno trattato quasi come se fossi stato io quello che aveva fatto qualcosa di male.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > Vedo che siete tutti molto polemici contro le
    > forze
    > dell'ordine.
    > Ok, ognuno la pensa come vuole, però mi chiedo:
    > se vi svaligiano l'appartamento o violentano una
    > vostra familiare o vi rapinano il negozio o vi
    > fregano la macchina, da chi
    > correte?

    Ma perché sempre sti esempi estremi del piffero?
    Se stai camminando in strada, ti si avvicinano due carabinieri/poliziotti/quello che vuoi, e siccome non hanno di meglio da fare ti massacrano di botte spaccandoti la faccia ed i denti, TU da chi vai?
    Sei stato sfortunato e quelli che hai incontrato non sono due ufficiali "normali", sono due esaltati teste di cazzo. Ripeto: da chi vai?

    E' questo il caso di cui si sta parlando. Non del resto.
    In questo caso sono loro che stanno violando la legge, l'unica tua possibilità è che qualcuno abbia ripreso la scena. Che hai da discutere sulla legittimità di una ripresa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pirata di passaggio
    > - Scritto da: Mario Rossi
    > > Vedo che siete tutti molto polemici contro le
    > > forze
    > > dell'ordine.
    > > Ok, ognuno la pensa come vuole, però mi
    > chiedo:
    > > se vi svaligiano l'appartamento o violentano
    > una
    > > vostra familiare o vi rapinano il negozio o
    > vi
    > > fregano la macchina, da chi
    > > correte?
    >
    > Ma perché sempre sti esempi estremi del piffero?
    > Se stai camminando in strada, ti si avvicinano
    > due carabinieri/poliziotti/quello che vuoi, e
    > siccome non hanno di meglio da fare ti massacrano
    > di botte spaccandoti la faccia ed i denti, TU da
    > chi
    > vai?
    > Sei stato sfortunato e quelli che hai incontrato
    > non sono due ufficiali "normali", sono due
    > esaltati teste di cazzo. Ripeto: da chi
    > vai?
    >
    > E' questo il caso di cui si sta parlando. Non del
    > resto.
    > In questo caso sono loro che stanno violando la
    > legge, l'unica tua possibilità è che qualcuno
    > abbia ripreso la scena. Che hai da discutere
    > sulla legittimità di una ripresa?

    Avra' paura che ci facciano un film stile Diaz...
    krane
    22544
  • La questione non è semplice.
    Anche qui in Italia la ripresa o la foto a un carabiniere o a un poliziotto può ed è contestata. In pratica, se si riprende una manifestazione si ha il diritto di fotografare-riprendere poichè il soggetto è la manifestazione stessa. Non si può però fotografare un componente delle forze dell'ordine quando stà facendo il suo dovere o in altre occasioni similari.
    Normalmente il fotografo viene fermato e la pellicola o il supporto memorizzatore viene sequestrato.
    Questo anche per la privacy e per la sicurezza degli agenti in servizio.
    Poi si può discutere se una ripresa serve anche ad acquisire una prova di reato eventualmente perpetrato da un agente o un pubblico ufficiale.
    Tenendo presente che la parola un testimone qualsiasi ha un valore molto inferiore a quella di un agente o guardia giurata.
    Personalmente ho avuto un incidente con poliziotti in borghese: sono passati col rosso a sirena spenta. Quindi avevo il diritto al risarcimento. In fase di trattativa, con un automobilista normale avrei al massimo subito il 50% di torto (data l'incertezza dell'affermazione da parte mia del fatto che avevo il verde).
    Ma in questo caso ho accettato di malavoglia il torto, anche perchè senza
    dichiarazione amichevole sarei andato incontro anche ad una multa.
    Vi è quindi il rischio di abuso di potere, ma d'altronde si deve vigilare che chi ha responsabilità pubbliche in particolare di sicurezza, non sia facilmente vittima di malfattori che possono usare anche sistemi fotografici o informatici per danneggiare facilmente componenti delle forze dell'ordine.
  • Se questo è il problema, basta che l'agente (in divisa) sia mascherato mentre compie il suo servizio, come avviene per i NOCS e altri gruppi speciali. Basta che ogni uno di loro abbia un bel numero identificativo univoco visibile sull'elmetto oppure sulla giacca.

    Troppo complicato?
  • - Scritto da: painlord2k
    > Se questo è il problema, basta che l'agente (in
    > divisa) sia mascherato mentre compie il suo
    > servizio, come avviene per i NOCS e altri gruppi
    > speciali. Basta che ogni uno di loro abbia un bel
    > numero identificativo univoco visibile
    > sull'elmetto oppure sulla
    > giacca.
    >
    > Troppo complicato?

    Forse sì. se è mascherato da pinocchio! Rotola dal ridere
  • Nessuna legge vieta di riprendere le forze di polizia in azione, si deve solo stare attenti a non intralciare le loro azioni. Se è necessario per tutelare la loro identità saranno loro a travisarsi opportunamente.
    ╚ però vietato riprendere l'esterno e l'interno delle caserme e delle installazioni militari.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ninjaverde
    > La questione non è semplice.
    > Anche qui in Italia la ripresa o la foto a un
    > carabiniere o a un poliziotto può ed è
    > contestata. In pratica, se si riprende una
    > manifestazione si ha il diritto di
    > fotografare-riprendere poichè il soggetto è la
    > manifestazione stessa. Non si può però
    > fotografare un componente delle forze dell'ordine
    > quando stà facendo il suo dovere o in altre
    > occasioni
    > similari.
    > Normalmente il fotografo viene fermato e la
    > pellicola o il supporto memorizzatore viene
    > sequestrato.


    Non per polemizzare con te, ma questo dove sta scritto? Puoi citarmi la legge? Grazie. Sorride
    non+autenticato
  • > Non per polemizzare con te, ma questo dove sta
    > scritto? Puoi citarmi la legge? Grazie.
    >Sorride

    Semplicemente è successo ad un amico che aveva fotografato carabinieri davanti al tribunale di Torino (anni fa).
    In quanto alla eventuale legge non so, dovrei andare a cercare...
  • Poi molti si lamentano della polizia italiana che non ha neppure un decimo di potere di quella statunitense... Sorpresa
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dido
    > Poi molti si lamentano della polizia italiana che
    > non ha neppure un decimo di potere di quella
    > statunitense...
    >Sorpresa

    Ne' il numero sull'elmetto come nelle altre nazioni.
    krane
    22544
  • Per l'esercito di teste calde presenti nella polizia USA
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino B
    > Per l'esercito di teste calde presenti nella
    > polizia
    > USA

    che poi ci vuole una legge per affermarlo? tu sei un poliziotto, stai effettuando un arresto e io sono un cittadino e sto riprendendo la strada

    che cacchio vuoi? solo che negli USA le menti di molti "tutori della legge" sono talmente malate da non fargli capire che loro non sono i padroni della strada
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Gennarino B
    > > Per l'esercito di teste calde presenti nella
    > > polizia
    > > USA
    >
    > che poi ci vuole una legge per affermarlo? tu sei
    > un poliziotto, stai effettuando un arresto e io
    > sono un cittadino e sto riprendendo la
    > strada
    >
    > che cacchio vuoi? solo che negli USA le menti di
    > molti "tutori della legge" sono talmente malate
    > da non fargli capire che loro non sono i padroni
    > della
    > strada

    Perché, in Italia è diverso? A bocca storta
    non+autenticato
  • D'accordo sulla protezione di chi opera in condizioni di rischio, più che d'accordo sulla identificabilità di chi opera tramite numero ben visibile su indumenti e casco, tuttavia non è solo "un caso di teste calde" in USA, Italia o altrove; basti pensare a Genova 2001, alla caserma di Genova Bolzaneto, e a tutti gli altri luoghi e momenti all'interno dei quali e durante i quali si violano scientemente i diritti umani dei fermati e dei prigionieri. Chi dovrebbe agire ai fini del rispetto della legalità si ritiene al di sopra di essa e quindi legittimato a fare ciò che gli va. Per capire meglio si pensi a tutto il depistaggio e l'ostruzionismo messi in atto per intralciare le indagini della magistratura per accertare azioni e responsabilità di fatti di Genova tra il 19 ed il 21 luglio 2001. Altro che spirito di corpo, solo omertà simil mafiosa per proteggere capi e politici coinvolti.

    La legge deve essere uguale per tutti. Ben vengano allora tutti i mezzi per controllare i controllori.