Alfonso Maruccia

Quando la tappezzeria isola il WiFi

Ricercatori francesi realizzano una carta da parati corretta all'argento, in grado di bloccare le onde elettromagnetiche diffuse a certe frequenze. E di salvaguardare la sicurezza della rete senza fili domestica

Roma - Da due centri di ricerca francesi arriva la notizia della creazione di una carta da parati "anti WiFi", un sistema di copertura delle pareti (e del soffitto, e del pavimento...) economico e progettato per inibire la libera circolazione delle frequenze elettromagnetiche usate nelle reti senza fili.

Caratteristica principale di questa tappezzeria high-tech è quella di essere ricoperta da cristalli di argento, nanostrutture integrate in modo da bloccare le onde elettromagnetiche a particolari frequenze. Apparentemente la presenza di argento non fa crescere il prezzo del materiale, dal costo paragonabile a quello di una tappezzeria tradizionale di medio livello.

I pattern secondo cui si dispongono i nanocristalli possono essere modificati, e oltre al WiFi c'è la possibilità di bloccare la fuoriuscita di qualsiasi tipo di onde radio nella stanza. Il prodotto sarà in commercio entro il 2013, e i ricercatori dicono che l'utente potrà anche ricoprire il materiale con la pittura una volta applicato alle pareti.
Le controindicazioni della tappezzeria anti-onde radio? Per funzionare a dovere occorre ricoprire tutte le pareti di una stanza, compresi pavimenti e soffitti. In caso di presenza di finestre la copertura finisce per essere inutile, anche se i ricercatori dicono di essere al lavoro su una versione trasparente del materiale.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Quando la tappezzeria isola il WiFi
Ordina