Cristiano Vaccarella

Yahoo!, il CEO se ne va

Scott Thompson lascia per motivi di salute. O forse anche per le pressioni ricevute. E intanto l'azienda rivoluziona il CdA: l'accusatore Daniel Loeb ottiene una poltrona

Roma - Scott Thompson non è più il CEO di Yahoo!. Il 54enne amministratore delegato è così fuori dai giochi, in seguito alle critiche rivoltegli da uno degli azionisti della società, Daniel Loeb, riguardo ad una laurea in informatica mai conseguita. Lo annuncia un comunicato ufficiale dell'azienda.

In realtà dietro l'allontanamento ci sarebbero anche motivi di salute: stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, Thompson avrebbe comunicato ai suoi colleghi di avere un tumore alla tiroide, malattia che gli sarebbe stata diagnosticata nei giorni scorsi. Di qui la decisione di interrompere ogni rapporto con l'azienda. A sostituirlo il 48enne Ross Levinsohn, già numero uno della divisione global media, che rivestirà l'incarico ad interim.

Thompson è il quarto CEO in cinque anni: era stato assunto a gennaio in sostituzione di Carol Bartz, che aveva ricoperto il ruolo per due anni e mezzo ed era stata allontanata alla fine del 2011 su pressioni degli investitori, secondo i quali la limitata alleanza con Microsoft non si era tradotta nei risultati previsti e la performance del titolo era stata debole.
Nei giorni scorsi Thompson aveva cercato di giustificarsi, spiegando ai dipendenti perché la sua biografia ufficiale presente sul sito di Yahoo! riportava una laurea in informatica che in realtà non aveva conseguito. Secondo le dichiarazioni rilasciate, la colpa sarebbe da attribuire a un dipendente dell'agenzia di collocamento Heidrick & Struggles, che avrebbe riportato questa inesattezza durante un colloquio sostenuto dallo stesso Thompson parecchi anni or sono. Tale inesattezza, comparsa sul sito di Paypal (azienda per la quale era stato organizzato il recruitment), sarebbe poi stata ricopiata per intero nella biografia presente sul sito di Yahoo!. "La mia colpa - aveva detto Thompson - sta nel fatto che io non ho verificato l'esattezza dei contenuti della biografia, come avrei dovuto fare".

Grossi cambiamenti attendono comunque la società di Sunnyvale: il Consiglio di amministrazione ha nominato Fred Amoroso nuovo presidente, in sostituzione di Ray Bostock, mentre Patti Hart, che ha guidato il comitato di ricerca che raccomandò l'assunzione di Thompson nel gennaio scorso, ha annunciato che non si ricandiderà alla rielezione nel direttivo. Yahoo!, infine, ha raggiunto un accordo con Third Point LLC, hedge fund azionista di Yahoo! con circa il 6 per cento delle quote: tre suoi esponenti - lo stesso Daniel Loeb, Harry J. Wilson e Michael J. Wolf - entrano a far parte del Consiglio di Amministrazione.

Cristiano Vaccarella
Notizie collegate
  • AttualitàYahoo! mette il CEO sotto indagineScott Thompson avrebbe dichiarato di possedere una laurea in Informatica in realtà mai conseguita. L'accusa partita da un azionista potrebbe costargli il posto
  • BusinessYahoo!, il CEO chiede scusaScott Thompson, in una lettera ai dipendenti, si rammarica per la vicenda della laurea mai conseguita. Ma ribadisce il suo no alle dimissioni. E la polemica continua
1 Commenti alla Notizia Yahoo!, il CEO se ne va
Ordina