Mauro Vecchio

BSA, i nuovi numeri dei pirati

Il report annuale dell'associazione dei produttori software: il valore commerciale generato dalla pirateria continua ad aumentare. I maggiori problemi vengono dai paesi emergenti, l'Italia condiziona in negativo i dati medi europei

Roma - A rivelarlo è stato l'ultimo report annuale commissionato dalla Business Software Alliance (BSA), l'associazione internazionale di produttori software. Nell'anno 2011, il 57 per cento dei possessori di PC ha ammesso l'acquisto o lo scaricamento di software pirata, che si tratti di attività occasionale o abituale.

╚ così aumentato il valore commerciale del software illegale installato a livello globale, dai 58,8 miliardi di dollari nel 2010 ai 63,4 miliardi registrati nell'anno scorso. Un nuovo record registrato da BSA, alimentato dalle sempre più massive spedizioni di personal computer nei paesi emergenti. Ovvero in quelle economie dove i tassi della pirateria sono tra i più elevati sul Pianeta.

╚ infatti l'area asiatico-pacifica che ha fatto registrare i valori più imponenti di software pirata. Sui 116 mercati analizzati dal report Global Software Piracy Study, quelli cinesi hanno mantenuto un livello stabile, al 60 per cento tra il 2010 e il 2011. È cresciuto però il valore commerciale del software illecito, con un nuovo record fissato a 21 miliardi di dollari nei soli paesi emergenti.
Il primato spetta ancora una volta alla Cina, il cui mercato vale da solo 9 miliardi di dollari contro i 3 miliardi di quello legale. In media, un utente cinese non spende nemmeno 9 dollari per singolo PC o software autorizzato, meno del 25 per cento rispetto ad un utente negli altri mercati del Pianeta. L'attuale livello di pirateria a Pechino ha raggiunto quota 77 per cento.

L'Italia si assesta invece su un tasso di illegalità del 48 per cento, in calo di un punto percentuale rispetto allo scorso anno ma ancora elevato rispetto alla media dell'Unione Europea (33 per cento), per un mercato del sommerso che vale 1.398 milioni di euro.

I risultati del Global Software Piracy Study hanno ovviamente scatenato l'ira di BSA, i cui vertici sono tornati sulle problematiche legate alla perdita in termini d'innovazione e posti di lavoro. Secondo il report, il 20 per cento dei pirati attivi nei mercati maturi smetterebbe di acquisire software illecito con la paura di essere colto in fallo. L'associazione ha dunque chiesto più drastiche misure in materia di enforcement del diritto d'autore per tutelare la proprietà intellettuale dei suoi associati: "Se il 48 per cento dei consumatori taccheggiasse i prodotti sugli scaffali dei negozi, questo sicuramente indurrebbe le Istituzioni ad intensificare la sorveglianza da parte delle forze dell'ordine e ad appesantire le pene per i trasgressori della legge", questo il commento di Matteo Mille, Presidente di BSA Italia.



Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàBSA e i nuovi numeri del sommersoIl valore del software commerciale installato illecitamente sarebbe pari a 44 miliardi di euro in tutto il mondo. La metÓ proveniente dalle economie emergenti. Il tasso italiano Ŕ rimasto costante al 49 per cento
  • AttualitàBSA, il costo dell'illecitoIl costo finale dell'impiego di software pirata sarebbe cresciuto del 234 per cento in un anno. Sulle aziende italiane del settore graverebbe un peso di 520mila euro
181 Commenti alla Notizia BSA, i nuovi numeri dei pirati
Ordina
  • Ovviamente questi dati sono fuori dal mondo, falsi come l'immacolata concenzione. Sarebbe come chiedere ad un ladro di fare statistiche sui furti in Italia, certo che ti direbbe che non ci sono furti e di dormire con la porta di casa spalancata. Queste fantomatiche unioni di produttori etc. etc. non sono altro che gruppi di pressione in cerca di finanziamenti pubblici, contratti favorevoli, pubblicità a costo zero e leggi infami che crocifiggano il cittadino ma che facciano guadagnare tanti quattrini a loro. Il futuro sarà open-source.
    non+autenticato
  • Ecco come funziona la società oggi:

    invalido > diversamente abile (nulla contro di loro sia chiaro!)
    cieco > non vedente
    sordo > non udente
    spazzino > operatore ecologico

    FURTO > CONDIVISIONE

    Ecco la società ipocrita in cui viviamo e che voi qui sostenete! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Ecco come funziona la società oggi:

    > invalido > diversamente abile (nulla contro di
    > loro sia
    > chiaro!)
    > cieco > non vedente
    > sordo > non udente
    > spazzino > operatore ecologico

    > FURTO > CONDIVISIONE
    >
    > Ecco la società ipocrita in cui viviamo e che voi
    > qui sostenete!
    >A bocca aperta

    Non dimentichiamo:

    Esportare la democrazia > prendersi il petrolio
    krane
    22544
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Ecco come funziona la società oggi:
    >
    > invalido > diversamente abile (nulla contro di
    > loro sia
    > chiaro!)
    > cieco > non vedente
    > sordo > non udente
    > spazzino > operatore ecologico

    E lo stitico?

    >
    > FURTO > CONDIVISIONE

    Chi verrebbe derubato?
    Se esiste un furto, deve esistere anche un derubato, lo sai?
    non+autenticato
  • > FURTO > CONDIVISIONE

    COPIARE NON SIGNIFICA RUBARE

    http://www.penale.it/page.asp?IDPag=24
    Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 13 novembre 2003 (dep. 29 gennaio 2004), n. 3449 (2110/2003)
    ...non configurabilità del reato di furto dei files mediante duplicazione (o copiatura)...

    http://www.penale.it/page.asp?IDPag=903
    Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, 26 ottobre 2010 (dep. 21 dicembre 2010), n. 44840
    ...è da escludere la configurabilità del reato di furto nel caso di semplice copiatura...

    http://laws.findlaw.com/us/473/207.html
    Supreme Court of the United States, Dowling vs. United States, 473 U.S. 207 (1985)
    ...interference with copyright does not easily equate with theft...


    Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Ecco come funziona la società oggi:
    >
    > invalido > diversamente abile (nulla contro di
    > loro sia
    > chiaro!)
    > cieco > non vedente
    > sordo > non udente
    > spazzino > operatore ecologico
    >
    > FURTO > CONDIVISIONE

    LICENZA D'USO PRIVATO > VENDITA
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Ecco come funziona la società oggi:
    >
    > invalido > diversamente abile (nulla contro di
    > loro sia
    > chiaro!)
    > cieco > non vedente
    > sordo > non udente
    > spazzino > operatore ecologico
    >
    > FURTO > CONDIVISIONE
    >
    > Ecco la società ipocrita in cui viviamo e che voi
    > qui sostenete!
    >A bocca aperta
    e " rispettare le leggi > plurivision "
    dove lo mettete, voi videotechini?Sorride avete fatto incacchiare pure univideo e la siae
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > > Ecco come funziona la società oggi:

    > > invalido > diversamente abile (nulla
    > > contro di loro sia chiaro!)
    > > cieco > non vedente
    > > sordo > non udente
    > > spazzino > operatore ecologico

    > > FURTO > CONDIVISIONE
    > >
    > > Ecco la società ipocrita in cui viviamo
    > > e che voi qui sostenete!
    > >A bocca aperta
    > e " rispettare le leggi > plurivision "
    > dove lo mettete, voi videotechini?Sorride avete
    > fatto incacchiare pure univideo e la siae

    Ma a proposito di plurivision, applicarlo al mulo ?
    Una tassettina micronica e tutti guardano quello che vogliono grazie ai videotechini Rotola dal ridere.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > > > Ecco come funziona la società oggi:

    > > > Ecco la società ipocrita in cui viviamo
    > > > e che voi qui sostenete!
    > > >A bocca aperta
    > > e " rispettare le leggi > plurivision "
    > > dove lo mettete, voi videotechini?Sorride avete
    > > fatto incacchiare pure univideo e la siae
    >
    > Ma a proposito di plurivision, applicarlo al mulo
    > ?
    > Una tassettina micronica e tutti guardano quello
    > che vogliono grazie ai videotechini
    > Rotola dal ridere.
    Eh... bisognerebbe chiederlo ai loro avvocati... sono espertissimi nell'aggirare la leggeSorride
    non+autenticato
  • Invece i videonoleggiatori, che campano sui soldi di quattro pipparoli, cosa sarebbero ?
  • Diversamente intelligenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > si infatti prima avete ammazzato il cinema..sono
    > anni che non gira un film decente..

    Appunto: quindi, invece di vedere i film recenti preferiamo vedere i film vecchi. E non vogliamo pagare, perchè i soldi verrebbero usati per produrre le schifezze che fanno adesso.

    Se non paghiamo, smetteranno di fare schifezze, per mancanza di soldi.


    > ora pure il
    > software sempre i soliti programmi...

    No: nel software libero producono programmi ottimi.

    > molti che
    > facevano programmi si sono rotti di essere
    > smerdati dopo 5 minuti e quindi non li fanno piu'
    > vanno al mare piuttosto...

    Fanno bene: così non ci saranno più shareware che si bloccano dopo un po' e ti riempiono il computer di avvisi tipo "hai ancora due giorni!" ," Versione scaduta!" "Paga o attendi 40 secondi" e così via.


    > come me...

    Fai bene. Buona vacanza in spiaggia.

    > piuttosto che
    > regalare il mio lavoro preferisco fare il
    > tramviere

    Ottimo: così farai qualcosa di utile, invece di creare programmi che rompono le palle con le loro protezioni.

    E al tuo posto verrà qualcuno che scriverà software libero.

    > che far guadagnare i disonesti come
    > certa gente che scrive qui e si arroga a
    > difensore della liberta'...siete dei disonesti la
    > rovina dell'italia, gli stessi che si
    > immatricolano il suv in germania

    Fanno benissimo: è perfettamente legale, e si evita di dare i soldi a chi mette il multavelox dove c'è il limite di 30 all'ora sul rettilineo, solo per fare cassa.

    > e' per gente come voi che non si campa piu'...

    Infatti vogliamo IMPEDIRTI di campare vendendo licenze, o facendo un altro lavoro inutile.
    non+autenticato
  • Leggo parecchi commenti che - come al solito - vorrebbero giustificare chi utilizza software craccati. Qui spesso si parla di aziende più che di utenti domestici, e comunque anche in caso di utenze domestiche l'azione è comunque immorale. Spesso ci sono alternative gratuite, eppure si pirata lo stesso.

    Perchè? Perché alla gente piace la sensazione di avere gratuitamente un programma da migliaia di euro: si sentono "furbi" e credono di aver "risparmiato".

    Quindi altro che diritto alla cultura! Questo è l'ennesima dimostrazione che la gente pirata per avere un vantaggio economico, non per migliorare la propria conoscenza.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > Leggo parecchi commenti che - come al solito -
    > vorrebbero giustificare chi utilizza software
    > craccati. Qui spesso si parla di aziende più che
    > di utenti domestici, e comunque anche in caso di
    > utenze domestiche l'azione è comunque immorale.

    E non trovi immorale che un gioco single player non possa essere giocato offline ? Ed i problemi che blizzard ha dato ai giocatori paganti non sono immorali anche quelli ?

    > Spesso ci sono alternative gratuite, eppure si
    > pirata lo stesso.

    > Perchè? Perché alla gente piace la sensazione di
    > avere gratuitamente un programma da migliaia di
    > euro: si sentono "furbi" e credono di aver
    > "risparmiato".

    Quindi scaricano il programma, se lo guardano, essendo qualcosa di professionale (visto che costa migliaia di euro) certo non serve loro in casa ma al piu' aumentano la propria cultura e poi se va bene lo cancellano pure. Chi ha subito danni in tutto cio ?

    > Quindi altro che diritto alla cultura! Questo è
    > l'ennesima dimostrazione che la gente pirata per
    > avere un vantaggio economico, non per migliorare
    > la propria conoscenza.

    Nell'esempio sopra invece ha un vantaggio culturale non economico ne' provoca danni economici.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    [...]
    > E non trovi immorale che un gioco single player
    > non possa essere giocato offline ?

    Se è scritto chiaramente sulla confezione (come in questo caso) non lo trovo immorale.

    Libero di non comprare no?

    > Ed i problemi
    > che blizzard ha dato ai giocatori paganti non
    > sono immorali anche quelli
    > ?

    No, sono solo imbarazzantiSorride

    btw Blizard sa il fatto suo: vedrai che nei prossimi giorni i problemi rientreranno.

    [...]
    > Quindi scaricano il programma, se lo guardano,
    > essendo qualcosa di professionale (visto che
    > costa migliaia di euro) certo non serve loro in
    > casa ma al piu' aumentano la propria cultura e
    > poi se va bene lo cancellano pure. Chi ha subito
    > danni in tutto cio

    No: per questo ci sono le demo, le trial e le shareware.
    Craccare il programma "a scopo educativo" è una balla e lo sai anche tu.
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: krane
    > [...]
    > > E non trovi immorale che un gioco
    > > single player non possa essere
    > > giocato offline ?

    > Se è scritto chiaramente sulla
    > confezione (come in questo caso) non
    > lo trovo immorale.

    Ok.

    > Libero di non comprare no?

    Infatti sto filosofeggiando, non e' il mio genere.

    > > Ed i problemi che blizzard ha
    > > dato ai giocatori paganti non
    > > sono immorali anche quelli ?

    > No, sono solo imbarazzantiSorride

    Vabbe', chi lo cracca allora lo cracca da imbarazzato e siamo a posto.

    > btw Blizard sa il fatto suo: vedrai che nei
    > prossimi giorni i problemi rientreranno.

    Certo, man mano che i server fake usciranno a dare una mano a quelli ufficiali.

    > [...]
    > > Quindi scaricano il programma, se
    > > lo guardano, essendo qualcosa di
    > > professionale (visto che costa
    > > migliaia di euro) certo non serve
    > > loro in casa ma al piu' aumentano
    > > la propria cultura e poi se va
    > > bene lo cancellano pure. Chi ha
    > > subito danni in tutto cio

    > No: per questo ci sono le demo, le
    > trial e le shareware.

    Infatti l'iter di prima capita a chi offre demo indecenti, so che ad es la demo di autocad fa di tutto di piu', limitandosi a scrivere "versione demo" nei rendering.

    > Craccare il programma "a scopo
    > educativo" è una balla e lo sai
    > anche tu.

    Tu dovresti sapere che io penso il contrario: punire l'uso non professionale di un programma professionale e' stupito poiche' ti porta al lavoro gente gia' formata (e chi ha vissuto gli anni 80 lo sa).
    krane
    22544
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: krane
    > [...]
    > > E non trovi immorale che un gioco single
    > player
    > > non possa essere giocato offline ?
    >
    > Se è scritto chiaramente sulla confezione (come
    > in questo caso) non lo trovo
    > immorale.
    >
    > Libero di non comprare no?

    Libero di comprare e craccare per giocare senza necessità di connessione.
    In alcuni casi ho DOVUTO farlo, perché il gioco, originale, senza crack non funzionava mentre l'assistenza rispondeva in modo elusivo alle mie richieste (Dragon Age 2).
    La tesi che si sostiene è che questo genere di "protezioni", non proteggono un bel nulla, non sono in alcun modo giustificate, e costituiscono uno svantaggio solo per chi *paga* il gioco.

    Devi capire, nel mio caso, che avendo acquistato regolarmente il prodotto, per poterlo utilizzare sono stato costretto ad applicargli una "cura" proveniente da fonti non attendibili.

    Nel caso (recente) di Diablo3, paghi 60 euro, sei costretto a rimanere connesso (fosse solo per l'attivazione, capirei), e se c'è troppa gente nemmeno riesci ad usare quello che hai pagato?
    Alla prossima dopo aver pagato, ti chiederanno anche di infilarti una scopa nel cubo e di spazzare la stanza?
    Ubunto
    1350
  • e che ti obbligano a comprarlo..leggi bene le note e non lo compri se non ti piace...quindi se c'e' la velocita' codice 130 in autostrada tu la superi perche' se no ci metti troppo tempo...che ragionamenti.....sembra di stare all'asilo
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > e che ti obbligano a comprarlo..leggi bene le
    > note e non lo compri se non ti piace...

    Visto che non e' il mio genere non lo compro ne' lo scarico.

    > quindi se
    > c'e' la velocita' codice 130 in autostrada tu la
    > superi perche' se no ci metti troppo tempo...che
    > ragionamenti.....sembra di stare all'asilo

    In effetti con i tuoi interventi ha fortificato quest'impressione.
    krane
    22544
  • - Scritto da: alvaro
    > e che ti obbligano a comprarlo..leggi bene le
    > note e non lo compri se non ti piace...

    Infatti non lo si compra: lo si scarica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > Leggo parecchi commenti che - come al solito -
    > vorrebbero giustificare chi utilizza software
    > craccati. Qui spesso si parla di aziende più che
    > di utenti domestici, e comunque anche in caso di
    > utenze domestiche l'azione è comunque immorale.

    Perchè?

    > Spesso ci sono alternative gratuite, eppure si
    > pirata lo stesso.

    Per i giochi non ci sono alternative gratuite.

    >
    >
    > Perchè? Perché alla gente piace la sensazione di
    > avere gratuitamente un programma da migliaia di
    > euro: si sentono "furbi" e credono di aver
    > "risparmiato".

    E allora non venderlo a migliaia di euro e sei a posto.

    > Quindi altro che diritto alla cultura! Questo è
    > l'ennesima dimostrazione che la gente pirata per
    > avere un vantaggio economico, non per migliorare
    > la propria
    > conoscenza.

    No: si pirata per non avere uno svantaggio economico, è diverso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    [...]
    >
    > Perchè?

    Perché no?

    >
    > > Spesso ci sono alternative gratuite, eppure
    > si
    > > pirata lo stesso.
    >
    > Per i giochi non ci sono alternative gratuite.
    >

    Ma i giochi sono intrattenimento. Sono supeflui. E di gratuiti comunque ce ne sono a bizzeffe.

    [...]
    >
    > E allora non venderlo a migliaia di euro e sei a
    > posto.

    Io non vendo sw.

    [...]
    > No: si pirata per non avere uno svantaggio
    > economico, è
    > diverso.

    Pagare il dovuto intendi?

    Certo certo
  • - Scritto da: Basta Pirateria
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > [...]
    > >
    > > Perchè?
    >
    > Perché no?

    Sei tu che hai affermato che è immorale: l'onere della prova spetta a te.

    Io dico che non è immorale, perchè piratando si riducono i costi e gli sprechi, e si aumenta la disponibilità di software, rendendo, in definitiva, il mondo migliore.

    Se vuoi sostenere che è immorale, tira fuori qualche argomento.

    >
    > >
    > > > Spesso ci sono alternative gratuite,
    > eppure
    > > si
    > > > pirata lo stesso.
    > >
    > > Per i giochi non ci sono alternative
    > gratuite.
    > >
    >
    > Ma i giochi sono intrattenimento. Sono supeflui.
    > E di gratuiti comunque ce ne sono a
    > bizzeffe.

    Se io voglio il gioco X non mi interessa il gioco Y, per quanto possa essere simile.
    Se mi interessa Super Mario non mi interessa il gioco Giana Sisters (che pure era quasi identico, come modo di giocare)


    > [...]
    > > No: si pirata per non avere uno svantaggio
    > > economico, è
    > > diverso.
    >
    > Pagare il dovuto intendi?

    Dovuto? Questo implica che si dovrebbe pagare, mentre così non è.
    non+autenticato
  • Se non fosse possibile piratare quei software li comprerebbe lo stesso ?
    Chissa' perche' non l'hanno fatta , o magari l'hanno fatta ma le risposte non sono quelle che farebbero loro piacere Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Se non fosse possibile piratare quei software li
    > comprerebbe lo stesso
    > ?
    > Chissa' perche' non l'hanno fatta , o magari
    > l'hanno fatta ma le risposte non sono quelle che
    > farebbero loro piacere
    >Sorride

    Dubito fortemente che una persona normale si possa permettere le licenza di photoshop.... figuriamoci se parliamo di software come autocad...
    Sgabbio
    26178
  • Il punto è che se questi software non fossero piratabili sarebbe sorto un mercato di prodotti meno sofisticati ma alla portata di tutti.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il punto è che se questi software non fossero
    > piratabili sarebbe sorto un mercato di prodotti
    > meno sofisticati ma alla portata di
    > tutti.

    Ci sono già.

    esempio di fotoritocco. Chi fa cose per hobby (per mttere ad esempio immagini sul proprio sito/spazio su internet non ha bisogno di programmi commerciali complessi ed esistono varie alternative free:

    GIMP (open source)
    Paint.net (freeware)
    Pixia (freeware)
    HORNIL STYLEPIX FREE (la versione free ha le funzioni fondamentali di fotoritocco)

    Il problema sono gli utenti ottusi che non sanno scegliere e pensano che esiste solo il programma più pubblicizzato e utilizzano photoshop solo per ritagliare un immagine o inserire il filtro per creare l'effetto foto antiche Sorride
    non+autenticato
  • Io uso una versione completa di Paint Shop Pro di dieci anni fa, che trovai nel cd di una rivista ed è sempre troppo, per le mie necessità.
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il punto è che se questi software non fossero
    > piratabili sarebbe sorto un mercato di prodotti
    > meno sofisticati ma alla portata di
    > tutti.

    Piratandoli, invece, sono comunque alla portata di tutti, e sono più sofisticati.

    Quindi, l'ipotesi che fai tu (prodotti meno sofisticati) sarebbe stata un male per tutti. Fortunatamente esiste la pirateria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il punto è che se questi software non fossero
    > piratabili sarebbe sorto un mercato di prodotti
    > meno sofisticati ma alla portata di
    > tutti.

    appunto, ragion per cui bsa fa le lacrime di coccodrillo

    senza la pirateria, i loro portafogli non sarebbero così pieni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Dubito fortemente che una persona normale si
    > possa permettere le licenza di photoshop....
    > figuriamoci se parliamo di software come
    > autocad...

    Non è una medicina salvavita, se non puoi permetterti photoshop, lavorerai con paint. Il fatto che non sia alla portata delle tue tasche non giustifica l'appropriazione illecita. Quando apri quel programma dai un'occhiata a quante sono le persone che hanno contribuito alla sua creazione e cerca di farti 2 conti su quanto lavoro sia costato. Io ho photoshop in versione ridotta ma completissimo e l'ho avuto in omaggio con lo scanner. Se non avessi avuto questa possibilità l'avrei comprato, dal momento che mi serve. Molti, non possono comprare sw originali ma girano con l'i-phone in tasca e il tablet in mano... questa è la verità.
    non+autenticato
  • Io ho lavorato 12 anni per Adobe sui filtri e credimi, ero pagato più che bene ma oggettivamente non comprendo il prezzo finale.
    non+autenticato
  • > Non è una medicina salvavita, se non puoi
    > permetterti photoshop, lavorerai con paint.

    Solo un cretino lavora con paint quando ha a disposizione moltissime alternative gratuite e migliori.

    > Il
    > fatto che non sia alla portata delle tue tasche
    > non giustifica l'appropriazione illecita.

    Infatti non è illecita: me l'hanno dato volontariamente.

    > Quando
    > apri quel programma dai un'occhiata a quante sono
    > le persone che hanno contribuito alla sua
    > creazione e cerca di farti 2 conti su quanto
    > lavoro sia costato.

    E allora? Quando guardi una piramide, quanto lavoro è costata? Eppure mica devi pagarlo tu.

    > Io ho photoshop in versione
    > ridotta ma completissimo e l'ho avuto in omaggio
    > con lo scanner. Se non avessi avuto questa
    > possibilità l'avrei comprato, dal momento che mi
    > serve.

    Quindi avresti buttato via dei soldi, dal momento che avresti potuto fare le stesse cose con software gratuito. Già non hai clienti, poi sprechi i soldi... per forza gli affari ti vanno male.

    > Molti, non possono comprare sw originali
    > ma girano con l'i-phone in tasca e il tablet in
    > mano... questa è la
    > verità.

    Dal momento che il software originale e quello copiato sono assolutamente identici, che motivo c'è di avere il software originale?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito

    >
    > Non è una medicina salvavita, se non puoi
    > permetterti photoshop, lavorerai con paint. Il
    > fatto che non sia alla portata delle tue tasche
    > non giustifica l'appropriazione illecita.

    Appropriazione di un bene infinitamente duplicabile ?
    Ehm, quale pare di "le persone normale non si possono permettere le licenze dei due software" non ti è chiara ?
    E ben specificato che la clientela tipo di quei due software, si possono permettere la spesa, non certo tizio caio che non è nemmeno del settore.

    La pirateria non intacca le due società minimamente.

    Quando
    > apri quel programma dai un'occhiata a quante sono
    > le persone che hanno contribuito alla sua
    > creazione e cerca di farti 2 conti su quanto
    > lavoro sia costato.

    sti gran cazzi dove li mettiamo ?
    Il punto caro il mio allibito pirate haters per hobby non è "quando è costato" oppure "quanta gente ci ha lavorato" ma del fatto che se io, normale cittadino, mi pirato photoshop, ad adobe non glie ne frega un cazzo, perchè io non sono nel target di photoshop, capisci che intendo?


    Io ho photoshop in versione
    > ridotta ma completissimo e l'ho avuto in omaggio
    > con lo scanner.

    Ma quello non è il vero photoshop alla fine.

    Se non avessi avuto questa
    > possibilità l'avrei comprato, dal momento che mi
    > serve. Molti, non possono comprare sw originali
    > ma girano con l'i-phone in tasca e il tablet in
    > mano... questa è la
    > verità.

    Blablablablabla i soliti luoghi comini non porovati. Intanto un iphone (non i-phone) o un tablet, non costano quanto photoshop o autocad in primis.
    Poi tu hai totalmente ignorato il vero punto della situazione, ovvero che la pirateria, per software professionali, sono un falso problema, visto che il cliente tipo si può permettere e rientrare nella spesa facilmente.

    Poi tu paragoni l'acquisto del HW con il fatto di non acquistare photoshop e auto cad ? MA LOL
    Sgabbio
    26178
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)