Mauro Vecchio

Counting Crows, musica per scariconi

La band di Adam Duritz lancia su BitTorrent un pacchetto gratuito di 4 brani con tanto di artwork del nuovo disco Underwater Sunshine. Dopo l'addio alla major Geffen, il gruppo vuole attirare nuovi fan tra le masse del file sharing

Roma - Si intitola Underwater Sunshine ed è l'ultima fatica discografica della rock band statunitense Counting Crows. Dopo quattro anni di silenzio, il gruppo capitanato dal cantante Adam Duritz è tornato sulla cresta dell'onda sonica con 15 brani cover di vecchie glorie della musica popolare come ad esempio Bob Dylan. Primo album dell'era post-Geffen - la controllata del colosso Universal Music Group - Underwater Sunshine ha subito scalato le classifiche di vendita nei negozi. Ma una sorpresa ha atteso al varco tutti i fan della band di Berkeley: un pacchetto di 4 brani è uscito clamorosamente sulle reti digitali della celebre piattaforma BitTorrent Inc.

A disposizione di milioni di utenti, l'EP omaggio dei Counting Crows contiene anche un volume di 25 pagine da scaricare e tutto l'artwork legato al nuovo disco Underwater Sunshine. Tutto gratis sulle reti di file sharing. Evidentemente, una mossa possibile solo dopo l'addio alla casa discografica di Geffen.

"Ora che siamo indipendenti, possiamo fare quello che ci pare", ha spiegato Adam Duritz. "Loro sono così, devono controllare tutto - ha continuato Duritz riferendosi al potere delle major come Universal - Ma il futuro non è fatto soltanto di radio e negozi di dischi". Il futuro secondo i Counting Crows: offrire una parte del nuovo disco per attirare masse di fan.
Che poi questi stessi fan digitali possano effettivamente trasformarsi in acquirenti legali è un dibattito che prosegue da anni tra studiosi universitari e boss delle grandi etichette. Nella testa di Adam Duritz, il messaggio della musica diventa più importante come veicolo, al di là dei rigidi schemi basati sul guadagno e le vendite.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàSe il P2P non fa male al portafogliA rivelarlo è uno studio commissionato dal governo olandese: il 22 per cento degli artisti locali ha scaricato illegalmente musica e film. Il file sharing non avrebbe impattato in maniera negativa sul loro conto in banca
  • AttualitàMusica, c'è chi balla da solo Prince rivaluta il mezzo Internet. Per i Counting Crows è la strada da battere, senza le major. Altri artisti, invece, guardano alla Rete come ad un nemico
  • AttualitàRadiohead: nuovo album, nuova distribuzioneLa nuova fatica in studio della band di Oxford affiancherà metodi di distribuzione tradizionali alla distribuzione online, disponibile per il download in MP3 a 6 sterline. L'uscita su disco fisico avverrà alla fine di marzo
8 Commenti alla Notizia Counting Crows, musica per scariconi
Ordina
  • Un francese che si scarichi questi brani inseriti volontariamente dall'autore verra' colpito dai 3 colpi ?
    krane
    22448
  • - Scritto da: krane
    > Un francese che si scarichi questi brani inseriti
    > volontariamente dall'autore verra' colpito dai 3
    > colpi
    > ?

    Ormai i tre colpi se li e' presi il sarcosi' in saccoccia.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane
    > > Un francese che si scarichi questi
    > > brani inseriti volontariamente
    > > dall'autore verra' colpito dai 3
    > > colpi ?

    > Ormai i tre colpi se li e' presi il
    > sarcosi' in saccoccia.

    Ti risulta la legge sia stata abrogata ?
    krane
    22448
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: krane
    > > > Un francese che si scarichi questi
    > > > brani inseriti volontariamente
    > > > dall'autore verra' colpito dai 3
    > > > colpi ?
    >
    > > Ormai i tre colpi se li e' presi il
    > > sarcosi' in saccoccia.
    >
    > Ti risulta la legge sia stata abrogata ?

    Non so, ma escludo proprio che il rispetto di tale legge rientri nell'elenco delle priorita' del nuovo presidente.
    Tra tre mesi vedremo quanti colpi hadopi saranno partiti contro i francesi.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: krane
    > > > > Un francese che si scarichi questi
    > > > > brani inseriti volontariamente
    > > > > dall'autore verra' colpito dai 3
    > > > > colpi ?
    > >
    > > > Ormai i tre colpi se li e' presi il
    > > > sarcosi' in saccoccia.
    > >
    > > Ti risulta la legge sia stata abrogata ?
    >
    > Non so, ma escludo proprio che il rispetto di
    > tale legge rientri nell'elenco delle priorita'
    > del nuovo presidente.

    Infatti, sarebbe bello capirlo.

    > Tra tre mesi vedremo quanti colpi hadopi saranno
    > partiti contro i francesi.

    Finche' la legge non verra' eliminata rimane una potenziale arma ai danni dei cittadini.
    krane
    22448
  • - Scritto da: krane

    >
    > Finche' la legge non verra' eliminata rimane una
    > potenziale arma ai danni dei
    > cittadini.

    Come quasi tutte le leggi.
    E noi italiani lo sappiamo benissimo.
  • Oh mamma ma sono ancora in giro? Newbie, inesperto Era dagli anni 90 che non ne sentivo parlare. Sorride
    non+autenticato
  • Le risposte sono più o meno note, quello su cui si dibatte è quale sia la domanda.

    - E' possibile che qualcuno scarichi una copia legale perché ha preso la copia pirata?
    Certo
    - E' possibile che qualcuno non scarichi una copia legale perché ha preso la copia pirata?
    Certo
    - In media, negli ultimi 10 anni, il mercato multimediale (soggetto alla pirateria) è calato?
    Da numerosi studi il valore nell'aggregato sembra aumentato in linea con altre industrie non soggette alla pirateria.
    Sicuramente, all'interno del multimediale, la musica ha subito una sostituzione con videogiochi e film. Ma legare questo alla pirateria sembra strano (visto che sia i videogiochi sia i film sono oggi più piratati della musica).
    - In media, negli ultimi 10 anni, le canzoni più piratate hanno sofferto più delle canzoni non piratate?
    Da numerosi studi il valore nello specifico (sostituzione tra brani piratati e non) sembra non significativo.
    - Quanto interessa ad un gruppo musicale?
    Poco. I due terzi dei profitti dei musicisti vengono da concerti e grant, il rimanente da vendita del marchio e dei CD, da collecting agencies e altri diritti.
    - Questo è vero per tutti i gruppi?
    Questo "2 / 3" è ovviamente una media. Per i gruppi piccoli/giovani è molto più alto (fino al 100%, i primi CD non forniscono entrate), per i gruppi molto famosi è molto più basso (anche lo 0%, un concerto di Madonna può essere in perdita visto che fa da traino alle vendite).
    - Quanto interessa ad una major?
    Tanto. Tutto il profitto della major è sulla vendita di merchandise e musica.
    non+autenticato