Claudio Tamburrino

Apple e Samsung, pace saltata

Le parti sono lontane. L'incontro voluto dal giudice non ha risolto granché. Le cause in corso in tre continenti vanno avanti

Roma - Apple e Samsung non hanno trovato la giusta mediazione per raggiungere un accordo che possa mettere fine alle diverse cause che le vedono contrapposte per violazione di proprietà intellettuale.

La coreana e Cupertino si sono viste in occasione di due incontri da 9 e 7 ore a San Francisco, organizzati per soddisfare il volere del giudice che ha imposto ai rispettivi CEO di sedersi attorno un tavolo per cercare di trovare un accordo.

La decisione del giudice, d'altra parte, non poteva pretendere molto di più di questo e non poteva certo arrivare ad imporre il raggiungimento di un accordo risolutivo. Accordo che non è comunque arrivato: Apple e Samsung continueranno con le accuse e contro-accuse che le vedono contrapposte sia davanti ai tribunali statunitensi che a quelli di altri paesi come Germania e Australia. (C.T.)
Notizie collegate
  • BusinessApple e Samsung, i CEO in una stanzaI vertici della coreana e Tim Cook si incontrano a San Francisco per cercare un accordo. Ma non significa che la guerra sia finita: Apple chiede il blocco delle importazioni USA di Galaxy Tab 10.1, Samsung accusa Cupertino di propaganda