Mauro Vecchio

Windows 8, Steve Ballmer ha dato i numeri

Le recenti dichiarazioni del CEO di Microsoft sarebbero state fraintese. A proposito dei 500 milioni di copie vendute entro il 2013, BigM ha parlato di una semplice stima basata sul mercato dei PC e degli ottimi risultati di Windows 7

Roma - Numeri snocciolati solo pochi giorni fa dal CEO di Microsoft Steve Ballmer: 500 milioni di copie di Windows 8 in tutto il mondo entro l'anno 2013. Una cifra spaventosa, ora ridimensionata dagli stessi vertici di BigM così come dalla maggior parte degli analisti di mercato.

Le dichiarazioni del CEO sarebbero state fraintese, ha spiegato Microsoft in un comunicato ufficiale. Ballmer avrebbe semplicemente parlato del potenziale di Windows 8, ovvero del numero complessivo di aggiornamenti stimato a partire dai risultati già ottenuti dalla versione precedente dell'OS made in Redmond.

Proprio i numeri di Windows 7 avevano scatenato i dubbi degli osservatori sul web. In 37 anni di storia Microsoft non aveva mai venduto tanti sistemi operativi, con 525 milioni di licenze distribuite tra il 2009 e la fine del 2011. Solo nello scorso anno, BigM aveva piazzato 225 milioni di copie di Windows 7.
Sarebbe dunque possibile arrivare a 500 milioni di copie in appena 12 mesi? I vertici di Microsoft hanno subito abbassato i toni, sottolineando come si tratti di semplici previsioni basate sulle stime di vendita nel mercato dei PC oltre che sul possibile aggiornamento a Windows 8 da parte degli utenti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Windows 8, Steve Ballmer ha dato i numeri
Ordina