Mauro Vecchio

FileSoup, domini in vendita

L'emorragia degli utenti dopo il raid del 2009 ha ormai piegato la storica community del torrentismo. Si chiude così un'avventura durata 9 anni. Gli admin annunciano un'asta per liberare gli spazi digitali

Roma - Era l'estate del 2009 quando i vertici della Federation Against Copyright Theft (FACT) bombardavano FileSoup, una delle community BitTorrent più storiche e popolate del web. Gli admin britannici Stephen Lanning e George Cartledge - meglio noti online con i nickname TheGeeker e Snookered - venivano così arrestati e accusati di incitamento alla violazione massiva del diritto d'autore.

Scagionati nel febbraio 2011, gli amministratori di FileSoup hanno ora annunciato il definitivo trapasso dello storico portale del torrentismo, dopo ben 9 anni d'attività e più di 1 milione di utenti registrati. "I giorni di gloria sono ormai finiti", ha spiegato TheGeeker alla redazione di TorrentFreak. La moria degli account dopo il raid ordinato da FACT ha piegato in due la community fondata nel lontano 2003.

Lo stesso Stephen Lanning ha così ricordato la grande ascesa della community d'Albione, la rapida scalata delle classifiche dei siti web più visitati. I responsabili di FileSoup hanno poi smentito le indiscrezioni sulla possibile vendita dei database con i dati appartenenti agli utenti. Verranno però messi all'asta tutti i domini legati al sito, ormai consegnato al museo delle reti che fecero la storia del file sharing. (M.V.)
Notizie collegate