Alfonso Maruccia

Samsung tra management e investimenti

Il colosso tecnologico sudcoreano interessato da importanti avvicendamenti ai piani alti, con l'obiettivo di placare le accuse di comportamento scorretto nei confronti dei concorrenti. E per il futuro investe miliardi sui nuovi chip

Roma - Samsung Electronics ha un nuovo CEO: precedentemente responsabile della divisione chip e schermi LCD, Kwon Oh-hyun sale sullo scranno più elevato del potere decisionale della corporation sostituendo Choi Gee-sung che per tre anni ha rivestito il ruolo il amministratore delegato.

Choi Gee-sung continuerà a far parte di Samsung come vice-presidente e membro della board, mentre Yoon Boo-keun (divisione TV e appliance) Shin Jong-kyun (telecomunicazioni e informatica) manterranno il proprio ruolo ma non dovranno fare riferimento al nuovo CEO.

L'importante passaggio di consegne avvenuto nel management di Samsung è la risposta alle critiche e alle accuse di comportamento anticompetitivo mosse nei confronti della società: nonostante la violenta battaglia legale in atto tra le due aziende, ad esempio, Samsung è al momento il principale fornitore di memorie NAND Flash per Apple.
Qualche che sia il nuovo management, ad ogni modo, l'impegno di Samsung nel mondo mobile non cambia: la società che ha venduto più smartphone di Apple si prepara a investire 1,9 miliardi di dollari nello sviluppo dei nuovi processi produttivi a 20 e 14 nanometri.

Con i nuovi miliardi Samsung intende realizzare nuovi siti produttivi in quel di Hwaseong (Corea del Sud), avviando la produzione di massa di CPU a 20 nm (da usare su smartphone e tablet) su wafer da 300 millimetri entro la fine del 2013.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Samsung tra management e investimenti
Ordina