Claudio Tamburrino

Telecom Italia, chiesto il rinvio a giudizio per le false SIM

La procura di Milano ha chiesto di vedere Ruggiero, Luciani e Castelli, rispettivamente ex AD, ex direttore operativo e ex responsabile marketing

Roma - Entra nel vivo il procedimento giudiziario sul giro di SIM scadute o intestate a identità fittizie e ricaricate con pochi centesimi di euro per pompare artificialmente la quota di mercato dell'azienda.

La procura di Milano che si occupa del caso ha chiesto il rinvio a giudizio per Telecom Italia, in base al principio di responsabilità degli enti previsto dalla legge 231, e per l'ex amministratore delegato Riccardo Ruggiero, l'ex direttore operativo Massimo Castelli e l'ex responsabile Marketing Luca Luciani.

Già a marzo erano stati diramati gli avvisi di garanzia che vedevano ben 99 iscritti nel registro degli indagati della Procura.
L'accusa contestata nell'inchiesta è quella di truffa aggravata, ostacolo all'autorità di vigilanza e false comunicazioni sociali.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Telecom Italia, chiesto il rinvio a giudizio per le false SIM
Ordina