Autorevole replica alle accuse di SCO

I due esponenti di punta della comunitÓ Open Source, Eric Raymond e Bruce Perens, hanno prontamente replicato alle critiche e alle accuse contenute nella lettera del boss di SCO rigettando ogni proposta di negoziato

Internet - Non si Ŕ fatta attendere, ieri, la risposta di Eric Raymond e Bruce Perens alla lettera pubblicata lunedý dal CEO di SCO Group, Darl McBride.

Nella lettera, che chiamava direttamente in causa i due celebri esponenti del movimento Open Source, McBride accusava la comunitÓ Open Source di non aver fatto abbastanza per fermare gli attacchi DoS al proprio sito Web, non risparmiando poi diverse critiche al modello di sviluppo e di business del software a codice aperto e, in modo particolare, al processo di sviluppo e verifica del kernel di Linux.

Il boss di SCO si Ŕ offerto di negoziare con la comunitÓ open a patto che questa sia disposta a compiere i passi necessari per abbandonare la cultura hacker e sposare appieno le leggi sul copyright.
Una proposta, quella avanzata dal massimo dirigente di SCO, prontamente respinta da Raymond e Perens che, in una lettera di replica scritta a quattro mani, hanno affermato di non voler affatto tentare di "erigere un compromesso fondato sulla disonestÓ".

"Lei ci offre una trattativa - scrivono Raymond e Perens rivolgendosi al CEO di SCO - alla fine di una farragine di menzogne, mezze veritÓ, sotterfugi, calunnie e travisamenti. Deve fare di meglio".

Raymond e Perens sostengono che il primo esempio di come i fatti sian stati travisati Ŕ l'affermazione di McBride secondo cui Raymond conoscerebbe, senza volerla per˛ rivelare, l'identitÓ di colui che ha attaccato il sito Web di SCO.

"In realtÓ - scrivono i due guru dell'Open Source - "il signor Raymond ha detto molto chiaramente (...) di essere stato contattato da qualcuno associato all'esecutore e di non conoscerne l'identitÓ". Non solo, ma secondo i due l'attacco DoS sarebbe cessato, e mai pi¨ ripreso, immediatamente dopo l'intervento di Raymond, che per tale ragione avrebbe persino ricevuto una e-mail di ringraziamento da parte di uno dei dirigenti di SCO.

"Di fatto, i leader della comunitÓ open-source hanno agito con responsabilitÓ e prontezza per far cessare gli attacchi DDoS, proprio come stiamo continuando ad agire con prontezza nel risolvere i problemi legati alle proprietÓ intellettuali quando essi vengono divulgati in modo chiaro e responsabile", si legge nella lettera a McBride.

Raymond e Perens hanno spiegato che il kernel di Linux "Ŕ aperto alla pubblica ispezione" e che nel passato ci sono stati numerosi casi in cui Linus Torvalds, padre di Linux, ed altri sviluppatori hanno rifiutato codice che avrebbe potuto violare il copyright di terze parti.

"Come sviluppatori di software - scrivono Raymond e Perens - la proprietÓ intellettuale Ŕ il nostro ferro del mestiere", sottolineando poi come "le nostre licenze (la GPL ed altre) lavorano con la legge sul copyright, non contro di essa".

"Il nostro codice sorgente - si legge ancora nella lettera - Ŕ pubblico, esposto allo scrutinio di chiunque desideri contestarne la nostra proprietÓ. Pu˛ SCO o qualsiasi altro vendor closed-source dire lo stesso? Chi Ŕ a conoscenza di quali violazioni alla proprietÓ intellettuale, quali copyright rimossi e quali tecniche di furto si nascondono nelle profonditÓ del codice closed-source?".

SCO accusa IBM e la comunitÓ Open Source di non offrire agli utenti garanzie o indennitÓ contro eventuali reclami di terze parti relativi ad eventuali violazioni della proprietÓ intellettuale. "Ma SCO ed altri, come ad esempio Microsoft, omettono per convenienza di menzionare che le garanzie e le indennitÓ offerte ai propri utenti coprono soltanto il prezzo di acquisto del software", contrattaccano Raymond e Perens.

Nel finale della loro lettera, i due leader dell'Open Source ribadiscono l'invito a SCO di mostrare, "linea per linea", quali porzioni del codice di Linux violano il copyright di Unix System V in modo da "fare senz'altro quanto richiesto dalla legge: o rimuovendo il presunto codice copiato oppure appurando se questo sia stato introdotto in Linux attraverso vie che precludano a terzi il diritto di rivendicarne la proprietÓ intellettuale".
41 Commenti alla Notizia Autorevole replica alle accuse di SCO
Ordina
  • Based on NCSA Mosaic. NCSA Mosaic(TM); was developed at the National Center for Supercomputing Applications at the University of Illinois at Urbana-Champaign.
    Distributed under a licensing agreement with Spyglass, Inc.
    Contains security software licensed from RSA Data Security Inc.
    Portions of this software are based in part on the work of the Independent JPEG Group.
    Multimedia software components, including Indeo(R); video, Indeo(R) audio, and Web Design Effects are provided by Intel Corp.
    Unix version contains software licensed from Mainsoft Corporation. Copyright (c) 1998-1999 Mainsoft Corporation. All rights reserved. Mainsoft is a trademark of Mainsoft Corporation.
    Warning: This computer program is protected by copyright law and international treaties. Unauthorized reproduction or distribution of this program, or any portion of it, may result in severe civil and criminal penalties, and will be prosecuted to the maximum extent possible under the law.

    No comment

    Alien3

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > questi sono gli ultimi

    questi sono lammers è cosa ben diversa
    Gli hacker da che mondo e mondo non attaccano nessuno

    escluso forse qualche "blackhat" , ma quelli dai vietnamiti non ci vanno vanno dove sono i soldi e non certo in vietnam


    http:/info.astrian.net/jargonalmente Elwood

  • - Scritto da: Elwood_
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > questi sono gli ultimi
    >
    > questi sono lammers è cosa ben diversa
    > Gli hacker da che mondo e mondo non
    > attaccano nessuno
    >
    > escluso forse qualche "blackhat" , ma
    > quelli dai vietnamiti non ci vanno vanno
    > dove sono i soldi e non certo in vietnam
    >
    >
    > http:/info.astrian.net/jargonalmente Elwood

    ah nel mondo degli hackers è lecito solo l'attacco etico e ritengo l'attacco a sco un attacco eticoA bocca aperta
  • Chissa' a chi giova questo Siluro lanciato a Linux proprio in questo momento.

    La SCO sembra ormai una nave abbandonata da schiantare contro il nemico... ma il nemico di chi?

    Chi puo' avere interesse a fermare l'avanzata di Linux?

    Hmmmm... chissa'... Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Chissa' a chi giova questo Siluro lanciato a
    > Linux proprio in questo momento.
    >
    > La SCO sembra ormai una nave abbandonata da
    > schiantare contro il nemico... ma il nemico
    > di chi?
    >
    > Chi puo' avere interesse a fermare
    > l'avanzata di Linux?
    >
    > Hmmmm... chissa'... Deluso

    già, chissà a chi giova,

    magari a qualche software house che ha PAGATO 23
    milioni di dollari alla be.inc purchè uscisse
    'pulita' da una certa faccenda di abuso di posizione
    dominante o per pratiche monopolistiche

    magari giova a qualche software house che prima
    afferma che linux è un cancro e poi lo usa
    per far andare BENE i suoi siti.

    magari giova a qualche software house che fa
    delle belle pubblicità alla tele del tipo :
    "winmerd 2003 server, abbiamo consolidato 4 domini in 100"
    e qualche idiota ci crede.

    magari giova a quallche software house che è STATA
    CONDANNATA IN TRIBUNALE PER ABUSO DI POSIZIONE
    DOMINANTE...

    già, chissà a chi giova...
    non+autenticato
  • >
    > Chi puo' avere interesse a fermare
    > l'avanzata di Linux?
    >
    > Hmmmm... chissa'... Deluso

    HP, SUN e SGI visto che vendono più i loro costosissimi pezzi hardware?
    Avete mai visto il costo di un HP9000 o di un Sun StarFire 15000?

    ditemi che non siete cosi' ingenui......
    nop
    563
  • - Scritto da: nop
    > >
    > > Chi puo' avere interesse a fermare
    > > l'avanzata di Linux?
    > >
    > > Hmmmm... chissa'... Deluso
    >
    > HP, SUN e SGI visto che vendono più i loro
    > costosissimi pezzi hardware?
    > Avete mai visto il costo di un HP9000 o di
    > un Sun StarFire 15000?
    >
    > ditemi che non siete cosi' ingenui......

    eh già, invece a HP SUN e SGI conviene supportare
    solo M$ vero ? IBM ha già visto che genere di
    'sgambetti' sanno fare a Redmond, e mi pare che
    ne abbiano fatto tesoro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: nop
    > > >
    > > > Chi puo' avere interesse a fermare
    > > > l'avanzata di Linux?
    > > >
    > > > Hmmmm... chissa'... Deluso
    > >
    > > HP, SUN e SGI visto che vendono più i loro
    > > costosissimi pezzi hardware?
    > > Avete mai visto il costo di un HP9000 o di
    > > un Sun StarFire 15000?
    > >
    > > ditemi che non siete cosi' ingenui......
    >
    > eh già, invece a HP SUN e SGI conviene
    > supportare
    > solo M$ vero ? IBM ha già visto che genere di
    > 'sgambetti' sanno fare a Redmond, e mi pare
    > che
    > ne abbiano fatto tesoro...

    Infatti fanno benissimo a investire sia su Linux sia su Windows....

    La mia considerazione si basa sul fatto che Linux ha danneggiato economicamente più SUN e SGI che MS.....
    nop
    563

  • - Scritto da: nop
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: nop
    > > > >
    > > > > Chi puo' avere interesse a fermare
    > > > > l'avanzata di Linux?
    > > > >
    > > > > Hmmmm... chissa'... Deluso
    > > >
    > > > HP, SUN e SGI visto che vendono più i
    > loro
    > > > costosissimi pezzi hardware?
    > > > Avete mai visto il costo di un HP9000
    > o di
    > > > un Sun StarFire 15000?
    > > >
    > > > ditemi che non siete cosi'
    > ingenui......
    > >
    > > eh già, invece a HP SUN e SGI conviene
    > > supportare
    > > solo M$ vero ? IBM ha già visto che
    > genere di
    > > 'sgambetti' sanno fare a Redmond, e mi
    > pare
    > > che
    > > ne abbiano fatto tesoro...
    >
    > Infatti fanno benissimo a investire sia su
    > Linux sia su Windows....
    >
    > La mia considerazione si basa sul fatto che
    > Linux ha danneggiato economicamente più SUN
    > e SGI che MS.....

    se SUN e SGI investono su Linux è perchè hanno intavisto un possibile guadagno, non investono dei soldi per nulla !

    e poi guarda che M$ NON SI FA danneggiare da nesuno, basta che guardi cosa è sucesso alla be.inc, li hanno 'silurati' ben bene, tanto poi con una multa (che per loro è poco) mettono tutto a posto (e tutto a tacere...)

    non+autenticato
  • La cadenza degli interventi SCO sembrano pensati per influire sulle proprie sorti borsistiche.
    Non esisteva un reato di aggiotaggio una volta?
    non+autenticato
  • Il CEO di SCO, segretamente supportato dalla NSA e occultamente finanziato da M$ e' l'esecutore della fase 1 del piano "Whirlwind Attak" (WA).
    Lo scopo del piano, escogitato a meta' degli anni 90 (vedi caso Echelon che era un "esperimento" di approccio centralizzato al controllo delle informazioni) ma definitivamente finanziato e avviato dopo l'11 Settembre 2001 ha lo scopo di ottenere il controllo totale della sicurezza dei traffici telematici mondiali.

    La fase 1 prevede:

    - Attacco frontale ai sistemi di condivisione delle informazioni (azioni di disturbo delle agenzie nazionali - la RIAA e' occultamente controllata dalla CIA - provvedimenti legislativi in tutti i governi amici - America, Giappone e Europa in primis - tesi a stendere reti "accettabili" per limitare le liberta' digitali)
    - Attacco ai sistemi informativi non proprietari (non controllabili). Linux richiede gli sforzi piu' importanti, vista la capillare diffusione e popolarita'.
    - Progressiva acquisizione occulta (attraverso acquisizioni, infiltrazioni e sabotaggi) delle tecnologie che garantiscono la privacy
    - Azioni mirate di limitazione della liberta' di espressione (chiusura siti, cattura esemplare di hacker "cattivi")
    - Strategia di diffusione pilotata di virus e intrusioni di sistema atti a minare la "reputazione" dei sistemi non proprietari.

    La fase 2 prevedera' a partire dal 2005:
    - Introduzione sul mercato di piattaforme completamente protette - harware e software - inizialmente in fascie di mercato a penetrazione indolore dei sistemi di controllo delle informazioni (dispositivi embedded, wireless, telefonia).
    - Progressiva introduzione di gateway di controllo delle reti telematiche. Questi dispositivi filtrano e interpretano ogni bit di informazione in transito, decifrandolo.
    - Progressivo discredito e chisusura delle piattaforme aperte. Revisione della struttura della proprieta' intellettuale. Migrazione soft e transazioni commerciali per i milioni di utenti che adottano piattaforme aperte. Previsto stanziamento di 87 miliardi di dollari Occhiolino per fase di transizione.

    La fase 3 (senza data):
    - Leggi ad hoc per l'introduzione obbligatoria della piattaforma di controllo in un numero crescente di dispositivi.
    - Piattaforma sicura in tutte le case.

    Passo la palla. qualcuno vuole continuare?
    cordialmente
    arzigogolo
    non+autenticato
  • Scusa, non vorrei risultare aggressivo, ma nella terza ti sei dimenticato del chippettino a innesto epidermico alla nascita. Se usi sw non Palladium convergente ti viene la "sciolta"A bocca aperta

    uaz uaz uaz scusate m'e' venuta cosi

    A.M.
  • >
    > La fase 3 (senza data):
    > - Leggi ad hoc per l'introduzione
    > obbligatoria della piattaforma di controllo
    > in un numero crescente di dispositivi.
    > - Piattaforma sicura in tutte le case.
    >
    Qualunque Governo NON in linea coi dettami delle multinazionali,del WTO , del FMI e della BM saranno RIMOSSI

    Per evitare problemi i sucessivi GOVERNI saranno nominati dalle suddette istituzioni


    OpenCurcio
    11/9/73 30 anni fa una tragedia colpi liberta e democrazia i mandanti dell'assassino(Pinochet) hanno una sigla : U S A

    11/9/01 i carnefici del 73 diventano vittime di un vile attentato in risposta al quale scatenano due guerre i morti saranno per lo piu civili i mandanti dell'11/9 e il capo del governo irakeno abbattuto sono a piede libero
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)