Mauro Vecchio

LulzSec, la confessione

Ryan Cleary e Jake Davis si dichiarano colpevoli di aver lanciato i cyberattacchi contro SOCA, Sony Pictures, Fox e PBS. Verranno processati nella primavera del 2013. Il primo è richiesto dagli States

Roma - Hanno vuotato il sacco, confessando le numerose scorribande informatiche contro i colossi dell'entertainment a stelle e strisce. Ryan Cleary (20 anni) e Jake Davis (18 anni) si sono dunque dichiarati colpevoli di aver guidato gli attacchi del noto collettivo Lulz Security o semplicemente LulzSec.

Dal furto di dati sul sito di Sony Pictures all'episodio che aveva coinvolto il network televisivo PBS con la pubblicazione di un finto annuncio sulla morte del rapper Tupac Shakur. Cleary e Davis hanno inoltre ammesso il lancio di un attacco di tipo DDoS contro il sito dell'agenzia britannica Serious Organised Crime Agency (SOCA).

I due giovani hacker verranno ora processati insieme a Ryan Ackroyd (25 anni) nell'aprile del prossimo anno. Cleary è richiesto dagli Stati Uniti per aver trafugato dati riservati appartenenti agli utenti di Sony Pictures. Al massimo della pena, il grand jury californiano potrebbe condannare il giovane a 25 anni di prigione. (M.V.)
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia LulzSec, la confessione
Ordina
  • Maledetti, rovinare la vita di giovani talentuosi mentre c'è gente che campa sui nostri cadaveri in libertà
  • ma com'è che tutti questi grandi hacker (di sta cippa), un secondo dopo che li hanno acchiappati, si calano subito le braghe?

    che non siano hakcer, ma semplici bimbiminkia?
  • "Hanno vuotato il sacco, confessando le numerose scorribande informatiche .."

    Male, malissimo! Negare sempre tutto! Non c'ero, se c'ero dormivo, sognavo e comunque ero girato dall'altra parte. Me l'ha ordinato il fantasma formaggino, mi hanno rapito gli alieni, mi sono sniffato il plutonio, c'era lo sciopero dei piccioni viaggiatori nani... NON SONO STATO IO!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: CiccioQuant aCiccia
    > "Hanno vuotato il sacco, confessando le numerose
    > scorribande informatiche
    > .."
    >
    > Male, malissimo! Negare sempre tutto! Non c'ero,
    > se c'ero dormivo, sognavo e comunque ero girato
    > dall'altra parte. Me l'ha ordinato il fantasma
    > formaggino, mi hanno rapito gli alieni, mi sono
    > sniffato il plutonio, c'era lo sciopero dei
    > piccioni viaggiatori nani... NON SONO STATO
    > IO!!!!
    Magari si confessa quando non si può fare altrimenti... o credi che il giudice gli abbia detto:"non siamo certi che sia stato tu, non abbiamo uno straccio di prova, ma se confessi...". In realtà hanno fatto bene, continuare a negare con prove certe porta a condanne molto più pesanti.
    non+autenticato
  • Lo so, lo so ma è un'assurdità del sistema giudiziario. Hai sbagliato? Paghi e basta. Niente cavolate tipo se confessi hai lo sconto di pena, accordi e cavolate varie. La confessoine senza prove non vale una cippa, mi accusi... prova, che io mi dichiari innocente o colpevole non cambia niente, l'unica cosa che potrebbe essere tolta di mezzo in caso di confessione allora è il processo. Hai confessato? Bene, ti ringraziamo per averci risparmiato mesi o anni e un sacco di soldi ma la pena è sempre la stessa. Parliamo di giustizia o di saldi di fine stagione???

    Metodo scientifico: devi provare che sono stato io, altrimenti vai a prendere le farfalle. Non è che la gravità viene e ti telefona per dirti "Guarda che esisto e funzono così e cosà. Hai una penna che ti detto la formula?".
    non+autenticato
  • - Scritto da: CiccioQuant aCiccia
    > Lo so, lo so ma è un'assurdità del sistema
    > giudiziario. Hai sbagliato? Paghi e basta. Niente
    > cavolate tipo se confessi hai lo sconto di pena,
    > accordi e cavolate varie. La confessoine senza
    > prove non vale una cippa, mi accusi... prova, che
    > io mi dichiari innocente o colpevole non cambia
    > niente, l'unica cosa che potrebbe essere tolta di
    > mezzo in caso di confessione allora è il
    > processo. Hai confessato? Bene, ti ringraziamo
    > per averci risparmiato mesi o anni e un sacco di
    > soldi ma la pena è sempre la stessa. Parliamo di
    > giustizia o di saldi di fine
    > stagione???
    >
    > Metodo scientifico: devi provare che sono stato
    > io, altrimenti vai a prendere le farfalle. Non è
    > che la gravità viene e ti telefona per dirti
    > "Guarda che esisto e funzono così e cosà. Hai una
    > penna che ti detto la
    > formula?".

    Anche da noi, con il rito abbreviato se reo confesso hai sconti sulla pena. Un bivio con la pena certa ma più lieve o l'incertezza tra possibile assoluzione o pena molto più grave.
    non+autenticato
  • le cronache ci dicono che Sabu e' stato arrestato il 7 giugno 2011 (quindi sicuramente i feds lo tenevano d'occhio anche prima). E le cronache ci dicono che immediatamente si e' messo a far l'informatore (cosa anch'essa piuttosto strana)

    Il 2 giugno [appena 5gg prima] c'e' l'attacco a sony.... DOPO l'arresto ci sono svariati ddos, azioni da prankster, l'attacco a news corp/fox ,ecc... inoltre il megachacchiericcio con info leakate da presunti anti-lulz, irc log leakati dal theguardian ecc.. tutto molto "curioso".

    Non e' che i feds si stavano esercitando al cyberwarfare e ci sono andati di mezzo alcuni hackers teenager creduloni?
    Volendo ci sono anche altre ipotesi, sempre poco edificanti....
    non+autenticato
  • 25 anni sono pochi...ergastolo
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: alvaro
    > 25 anni sono pochi...ergastolo

    Il bello di questi 25 anni è il fatto che in Italia i quattro poliziotti che hanno ucciso a randellate il diciottenne Aldrovandi (o un nome simile) si sono presi 3 anni di prigione che credo non faranno anzi so che continuano a lavorare e sono in servizio attualmente.

    Mi pare che la massima pena in Italia sia di 30 anni dopo di che si passa all'ergastolo che è una pena molto poco usata. Lo hanno dato a Riina.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)