Mauro Vecchio

Facebook, posta elettronica con sorpresa

Gli indirizzi email personali sono stati sostituiti di default con i nuovi account @facebook.com. Gli utenti dovranno modificare le opzioni di contatto per far tornare la vecchia posta sulle timeline. Ma Facebook avrebbe avvisato tutti

Roma - Era la fine del 2010 quando i vertici di Facebook annunciavano al mondo social il primissimo lancio di un servizio di messaggistica unificata, che avrebbe accolto tutte le conversazioni in blu all'interno di un singolo account di posta elettronica. Gli utenti dell'impero di Mark Zuckerberg avrebbero dunque scoperto il nuovo account @facebook.com.
Nell'estate 2012, la notizia che ha indignato gli osservatori del pianeta high-tech: Facebook ha deciso di sostituire tutti gli indirizzi di posta elettronica segnalati dai suoi utenti nelle informazioni di base. Rimpiazzandoli di default con il nuovo indirizzo @facebook.com, che in sostanza gestisce tutti i messaggi che arrivano via chat.

Una sostituzione tanto repentina quanto silente, senza alcun comunicato da parte del colosso di Menlo Park. Nelle Timeline - meglio, diari - degli utenti è semplicemente apparso il nuovo indirizzo @facebook.com al posto di quelli tramite Gmail, Hotmail, Yahoo!. Per Facebook, quello che appare come un atto di forza per diventare un hub di comunicazione a tutto tondo.

Perché non avvisare gli utenti? Perché oscurare i vecchi indirizzi senza chiedere il permesso? Secondo un portavoce del sito, Facebook avrebbe avvisato tutti nello scorso aprile. In aggiunta, gli utenti hanno la possibilità di scegliere lo specifico indirizzo di posta elettronica che verrà visualizzato nel profilo.
Ma si tratta evidentemente di una scelta a posteriori, fatta da chi è generalmente attento alle dinamiche relative a privacy e impostazioni in blu. Bisogna infatti andare nella sezione editing delle informazioni di contatto per decidere quale indirizzo far visualizzare dalla Timeline.

I vertici di Facebook hanno sottolineato come gli utenti abbiano già ricevuto un messaggio contenente la scelta dell'indirizzo Facebook tra - esempio - mariorossi@facebook.com e mario.rossi@facebook.com. Senza però specificare che quell'indirizzo avrebbe sostituito nelle informazioni di contatto gli indirizzi di posta tradizionali.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Digital LifeFacebook scova gli amici viciniNuovo servizio basato sulle informazioni geolocalizzate: per trovare i contatti pi¨ prossimi e pretendere l'amicizia da sconosciuti nelle vicinanze
  • AttualitàFacebook, lavorando sui commentiGli utenti in blu potranno modificare tutti i commenti lasciati sulle bacheche. ResterÓ per˛ la cronologia con tutte le singole correzioni apportate. La feature sarÓ presto attiva su tutti gli account
  • BusinessFacebook e l'addio ai CreditiDal mese di luglio, una nuova modalitÓ di abbonamento per le web app che operano sul social network. Al posto dei Crediti, prezzi in valuta locale a seconda del paese
65 Commenti alla Notizia Facebook, posta elettronica con sorpresa
Ordina
  • una domanda...ma quindi se io voglio RIaccedere alla MIA Hotmail come posso fare????
    non+autenticato
  • Vorrei chiedervi...che tipo di informazioni mettete sui siti da esserne tanto spaventati?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco rossi
    > è una cosa uutile

    Per chi, una volta appurato che non e' utile all'utente?
  • non riesco piu'a poter accedere alla posta elettronica,chi mi puo'aiutare.
    grazie
    Gennaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennaro Bastelli
    > non riesco piu'a poter accedere alla posta
    > elettronica,chi mi puo'aiutare.
    > grazie
    > Gennaro

    Che mai usi ?
    krane
    22437
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Gennaro Bastelli
    > > non riesco piu'a poter accedere alla posta
    > > elettronica,chi mi puo'aiutare.
    > > grazie
    > > Gennaro
    >
    > Che mai usi ?

    Io un'idea ce l'avrei... Occhiolino
  • Il forzare l'indirizzo di posta elettronica su @gacebook.com serve semplicemente a FB per poter leggere, analizzare, indicizzare, tutti i messaggi di posta elettronica dei propri utenti, per poi rivendere l'informazione ricavata (guadagnandoci sopra) a chi li bombardera' di pubblicita' mirata. Nulla di diverso da quello che fa Google con GMAIL. E' ovvio che chi si infila in certi servizi "gratis" in realta' sta pagando in forma diversa il servizio, perche' dovrebbero darlo gratis altrimenti?

    Il vero serio problema di FB e dei suoi utenti e' che non si rendono conto che NON stanno usando Internet, ma stanno in un giardino chiuso dai multi impenetrabili, dove per entrare dei "pagare" dando in cambio la tua privacy. FB e' stato "deprecated" dall'IETF in quanto non rispetta i principi di condivisione della rete: un informazione su FB e' accessibile sono a chi sta dentro, e non da chi sta su Internet, e non sono ammessi protocolli di scambio reciproco dell'informazione stessa.

    Se gli utenti che stanno su FB si rendessero conto che FB e' semplicemente "inutile" sarebbe una gran cosa: tutto, ma veramente tutto, quello che si puo' fare su FB lo si puo' fare usando i servizi ed i protocolli esistenti su Internet, standard e che scambiano le informazioni apertamente per la condivisione: e-mail, blog, chat, post di testi/immagini... tutto. Se anche le aziende lo capissero, sarebbe un bene. Basta fornire/facilitare i tool per l'utente finale per usare questi strumenti. FB ha solo messo insieme varie cose in una scatola pronta, e poi la ha blindata contro l'esterno.

    Sino a quando l'utenza non capira' questo... ci sara' sempre qualcuno che si ritrova soprese nello stare nel giardino chiuso.

    Ma per fortuna ci sono magliette che recitano "io NON sono su FB", e ci sono "isole deserte ed abbandonate" su Second Life... chi se lo ricorda piu'? FB fara' la stessa fine? Io sto sul ponte ed aspetto... guardando cosa la corrente si porta via... Sorride

    Cominciamo con l'educare i nostri figli su che cosa e' davvero Internet,e su come ci si difende da chi da le caramelle gratis per strada. FB compreso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio Allocchio
    > FB e'stato "deprecated" dall'IETF in quanto non
    > rispetta i principi di condivisione della rete:

    Ciao,
    puoi fornirmi qualche link a riguardo? ho cercato ma non trovo niente (dico seriamente, anche a me non piace Facebook)

    Grazie,
    Antonio
  • - Scritto da: Claudio Allocchio
    > ci sono "isole deserte ed
    > abbandonate" su Second Life... chi se lo ricorda
    > piu'? FB fara' la stessa fine? Io sto sul ponte
    > ed aspetto... guardando cosa la corrente si porta
    > via...
    > Sorride

    Veramente su Second Life c'era stato solo un gran hype da parte dei giornali, che tra l'altro diedero un'immagine totalmente distorta di cos'era. Ma SL è viva e vegeta... Il solito errore di percezione: le cose esistono solo se i giornali ne parlano e se non ne parlano più, non esistono?A bocca aperta In reatà non ha fatto altro che crescere, sia come utenza che tecnicamente.
    Sono passati dalle poche decine di migliaia di utanti attivi del 2005 a circa un milione di oggi, altro che fine! Rotola dal ridere E parlo di utenti attivi, perché gli account sono circa 20 milioni...
    Tra l'altro, gli utenti regolari di Second Life stanno in media molto più tempo online che i facebookari sul sito di FB e spendono in media più soldi degli utenti di FB...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)