Mauro Vecchio

USA, sei anni al cracker dei VIP

Depositata la richiesta di condanna per Christopher Chaney, dichiaratosi colpevole di pirateria informatica. Potrebbe essere obbligato a risarcire con 150mila dollari varie star hollywoodiane svergognate online

Roma - Sei anni di prigione con l'obbligo di risarcire le sue vittime, tre grandi star dell'Olimpo hollywoodiano. Questa la richiesta presentata al giudice federale di Los Angeles dalle autorità californiane, che nell'autunno del 2011 avevano messo le mani sul cracker dei VIP Christopher Chaney.

Chaney dovrebbe così versare 66mila dollari nelle tasche dell'attrice Scarlett Johansson, essendosi intrufolato nel suo account di posta elettronica per poi trafugare fotografie piccanti. L'uomo della Florida si era dichiarato colpevole di pirateria informatica, violando decine di account privati delle sue star preferite.

Nei calcoli presentati al giudice californiano, Chaney dovrà versare altri 77mila dollari per risarcire l'attrice/cantante Renee Olstead. Con altri 7.500 dollari per la pop-star Christina Aguilera. La corte federale di Los Angeles si esprimerà nel prossimo 23 luglio, apponendo la parola fine allo scandalo dell'Operation Hackerazzi. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, le mani sul cracker dei VIPArrestato Christopher Chaney, che era riuscito ad intrufolarsi tra gli account di posta elettronica di svariate celebrità di Hollywood. Per poi distribuire foto piccanti ai vari blog di gossip. Rischia 121 anni di prigione
5 Commenti alla Notizia USA, sei anni al cracker dei VIP
Ordina
  • A sto poveraccio, per aver pigiato 4 tasti su una tastiera 6 anni di galera, da noi 4 poliziotti ammazzano un ragazzo per strada, 3 anni.
    Che merda di mondo.
  • Adesso bisognerebbe comunicare il tuo numero di IP alla polizia postale, loro ti identifcherebbero e poi ti inserirebbero nei loro terminali.
    Da allora in poi non avresti più diritto (in toria si, in pratica no) all'aiuto delle forze di polizia italiane, qualunque cosa succeda.
    E ti può capitare di tutto, essere rapinato, picchiato, addirittura violentato da qualche extracomunitario superdotato(sai che goduria)! Occhiolino
    Per avere assistenza dovresti rivolgerti ad amnesty international, a qualche centro sociale, o se sei pieno di soldi alla polizia privata!
    Sai come ti aiutano quelli!
    Siete bravi ad andare addosso alla polizia per colpa di qualche mela marcia.
    Ma voi di sinistra siete arcinoti per questo! Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: ORDINE
    > Adesso bisognerebbe comunicare il tuo numero di
    > IP alla polizia postale, loro ti
    > identifcherebbero e poi ti inserirebbero nei loro
    > terminali.
    > Da allora in poi non avresti più diritto (in
    > toria si, in pratica no) all'aiuto delle forze di
    > polizia italiane, qualunque cosa
    > succeda.
    > E ti può capitare di tutto, essere rapinato,
    > picchiato, addirittura violentato da qualche
    > extracomunitario superdotato(sai che goduria)!
    >Occhiolino
    > Per avere assistenza dovresti rivolgerti ad
    > amnesty international, a qualche centro sociale,
    > o se sei pieno di soldi alla polizia
    > privata!
    > Sai come ti aiutano quelli!
    > Siete bravi ad andare addosso alla polizia per
    > colpa di qualche mela marcia.
    > Ma voi di sinistra siete arcinoti per questo! Arrabbiato

    A quando il numero identificativo sulla divista ? Cosi' le mele marce si sbattono fuori prima.
    krane
    22544
  • Christina Aguilera. Anche se sembra un OT, ma la Aguilera è fidanzata oppure è libera? A bocca aperta
    non+autenticato
  • Giusto! A marcire in galera!
    non+autenticato