Alfonso Maruccia

Il futuro Ŕ tablet e senza carta

NPD e Gartner prevedono preannunciano il sorpasso dei tablet sui laptop e i libri. Questione di comoditÓ e consumo, ma i PC non spariranno

Roma - NPD DisplaySearch e Gartner leggono nella loro sfera di cristallo e predicono il futuro dell'elettronica di consumo: entro pochi anni i tablet sorpasseranno i PC portatili (notebook, ultrabook e similari) in quanto a numero di unità commercializzate, così come sarà sempre meno comune l'uso della carta per la distribuzione di libri.

Il "futuro dei gadget" al posto del presente dei PC si concretizzerà presto, preconizza NPD, entro il 2016: per la fine di quell'anno, sostiene la società di analisi, il numero di tablet totali in circolazione sarà 416 milioni contro i 393 milioni di computer portatili propriamente detti.

Anche grazie a Windows 8, suggerisce NPD, i "tablet PC" si evolveranno al punto da rappresentare "un'allettante alternativa ai PC notebook". Certo i computer portatili - strumenti flessibili e polifunzionali - non spariranno, sostiene NPD, ma presto rappresenteranno l'effettiva minoranza del mercato.
E che cosa farà l'esercito di consumatori che acquisterà centinaia di milioni di tablet da qui al 2017? Per Gartner una delle attività preferite è la lettura, e partendo dalle tendenze attuali la società sviluppa ulteriormente il trend ipotizzando un cambiamento radicale nel modo di fruire dei contenuti.

Sullo schermo da 10 pollici di un tablet si legge bene a letto, sul divano e in viaggio, suggerisce Gartner, e gli editori di libri e carta stampata devono adattarsi presto a questa nuova realtà prima di subirne i contraccolpi. Certo la stampa "fisica" non sparirà, dice ancora Gartner, ma le tavolette con le app rappresenteranno il mezzo di consumo mediatico preferito da grandi e piccini.

Alfonso Maruccia
35 Commenti alla Notizia Il futuro Ŕ tablet e senza carta
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)