Alfonso Maruccia

L'elettronica è elastica

Ricercatori statunitensi realizzano un nuovo tipo di materiale in grado di condurre l'elettricità anche se sottoposto a notevoli deformazioni. Presto in arrivo dispositivi flessibili?

Roma - Tutti ne parlano, molti la cercano, pochi la realizzano: l'elettronica flessibile è uno degli argomenti più dibattuti nel campo della ricerca hi-tech, e ora gli scienziati della McCormick School of Engineering dicono di aver creato un materiale in grado di servire esattamente gli scopi dei circuiti elettronici elastici.

Il materiale realizzato dai ricercatori statunitensi è infatti in grado di mantenere la propria conduttività elettrica anche se sottoposto a un livello di torsione e piegatura altissimo: il circuito elettrico piegabile è stato ottenuto a partire da un polimero poroso a base di silicio noto come polidimetilsilossano, a cui è stato aggiunto un mix di metallo liquido chiamato galinstano (EGaIn).

Il mix EGaIn finisce per occupare gli spazi vuoti del polimero, fornendo al composto la capacità di condurre la corrente elettrica anche se deformato: i ricercatori sostengono che il composto sia in grado di conservare la stessa capacità conduttiva anche se allungato fino al 200 per cento delle sue dimensioni iniziali.
Il risultato dei ricercatori della McCormick supera di quattro volte il livello di elasticità sin qui dimostrato da materiali conduttori concorrenti, dicono le cronache. Innumerevoli i potenziali utilizzi del composto, con un primo pensiero che va alle promesse sin qui non mantenute del wearable computing.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate