Alfonso Maruccia

Electronic Arts vede tutto digitale

Il publisher videoludico statunitense sogna un futuro in cui potrà distribuire i suoi videogame in formato di puro download digitale. Addio retailer, dischi ottici e scatolotti di plastica. Quando, di preciso? Non si sa

Roma - Electronic Arts ama talmente il digital delivery che pensa, anzi, spera un giorno di poter vendere videogame solo in formato completamente digitale. Addio a scatole, box e supporti DVD/Blu-ray: per EA si passerà presto tutti ai download, su console come su PC.

La transizione di EA verso un modello di business "digitale al cento per cento" è già in corso, dice il portavoce John Reseburg: la software house statunitense fondata da Trip "3DO" Hawkins sostiene che il 40 per cento dei ricavi del 2011 proverrà dal digital delivery, e che questo è solo l'inizio di un trend inarrestabile.

EA non fornisce una tempistica definita per il passaggio completo ai download telematici ma si augura che la cosa avvenga "non troppo il là nel futuro". Certo con il digital delivery la società sarà in grado di controllare il proprio business (e i suoi clienti/utenti/consumatori) in ogni singola parte, ma Reseburg evidenzia come in realtà sia soprattutto la volontà degli acquirenti (che amerebbero il digitale sopra tutto) a spingere EA verso la direzione che ha già intrapreso da tempo.
A onor di cronaca, l'amore per il digital delivery viene professato da una società che è stata recentemente definita la peggiore azienda statunitense del 2012, e che gestisce uno store telematico (Origin) considerato da molti come una delle meno piacevoli esperienze di acquisto e utilizzo videoludici mai approdati su Personal Computer.

Addio box e DVD, addio ai videogame che vendono decine di milioni di copie nei negozi (fatto che pure è ancora cronaca, non storia) e addio al desiderio di possesso che ha caratterizzato il consumatore di intrattenimento della vecchia generazione: EA scommette sulla robustezza delle connessioni di tutto il mondo (e sulla buona volontà degli ISP di ridurre in maniera sensibile i limiti ai download oggi comunemente dispensati a scaricatori grandi e piccini) per il suo futuro tutto in digitale.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessElectronic Arts apre nuovi storeIl publisher è intenzionato a estendere il proprio controllo sulla distribuzione videoludica online e non solo. A costo di inimicarsi i tradizionali pesi massimi del mercato, soprattutto in rete
46 Commenti alla Notizia Electronic Arts vede tutto digitale
Ordina
  • Con il mulo è già possibile scaricare gioco e manuale, senza nessun cd o scatola.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Con il mulo è già possibile scaricare gioco e
    > manuale, senza nessun cd o
    > scatola.

    In più ti danno anche diversi virus e tutto compreso!
    non+autenticato
  • Basta leggere eventuali commenti e visualizzare i nomi delle fonti. Per essere ancora più sicuri ci si può dotare di un antivirus.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Riflessione
    > Basta leggere eventuali commenti e visualizzare i
    > nomi delle fonti. Per essere ancora più sicuri ci
    > si può dotare di un
    > antivirus.

    Affatto, un programma crackato può contenere virus ed essere diffuso ad insaputa di chi condivide per molto tempo. La tranquillità dell'antivirus?
    Gli antivirus intercettano ed eliminano solo i virus che sono già noti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Riflessione
    > > Basta leggere eventuali commenti
    > > e visualizzare i nomi delle fonti.
    > > Per essere ancora più sicuri ci
    > > si può dotare di un antivirus.

    > Affatto, un programma crackato può
    > contenere virus ed essere diffuso
    > ad insaputa di chi condivide per
    > molto tempo. La tranquillità
    > dell'antivirus?

    > Gli antivirus intercettano ed eliminano
    > solo i virus che sono già noti.

    Windows con la rete sconfigurata e antivirus ogni tanto passato da linux (che uso per tutto meno i giochi.
    Mai trovato virus.
    non+autenticato
  • - Scritto da: SFiber
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: Riflessione
    > > > Basta leggere eventuali commenti
    > > > e visualizzare i nomi delle fonti.
    > > > Per essere ancora più sicuri ci
    > > > si può dotare di un antivirus.

    > > Affatto, un programma crackato può
    > > contenere virus ed essere diffuso
    > > ad insaputa di chi condivide per
    > > molto tempo. La tranquillità
    > > dell'antivirus ?

    > > Gli antivirus intercettano ed eliminano
    > > solo i virus che sono già noti.

    > Windows con la rete sconfigurata e antivirus ogni
    > tanto passato da linux (che uso per tutto meno i
    > giochi.
    > Mai trovato virus.

    Anche io, stessa configurazione e nessun tipo di problema.
    krane
    22544
  • - Scritto da: SFiber
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: Riflessione
    > > > Basta leggere eventuali commenti
    > > > e visualizzare i nomi delle fonti.
    > > > Per essere ancora più sicuri ci
    > > > si può dotare di un antivirus.
    >
    > > Affatto, un programma crackato può
    > > contenere virus ed essere diffuso
    > > ad insaputa di chi condivide per
    > > molto tempo. La tranquillità
    > > dell'antivirus?
    >
    > > Gli antivirus intercettano ed eliminano
    > > solo i virus che sono già noti.
    >
    > Windows con la rete sconfigurata e antivirus ogni
    > tanto passato da linux (che uso per tutto meno i
    > giochi.
    > Mai trovato virus.

    Sconfigurata non è una parola italiana. Magari dici anche sconcentrato.
    Quindi con la "sconfigurazione" giochi solo in single player.
    Comunque che non li trovi non indica che non ci siano, solo una parte di quelli esistenti vengono trovati dagli antivirus e se dite che nei crack non ne mettano dite il falso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: SFiber
    > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > - Scritto da: Riflessione

    > > > Affatto, un programma crackato può
    > > > contenere virus ed essere diffuso
    > > > ad insaputa di chi condivide per
    > > > molto tempo. La tranquillità
    > > > dell'antivirus ?

    > > > Gli antivirus intercettano ed eliminano
    > > > solo i virus che sono già noti.
    > > Windows con la rete sconfigurata e antivirus
    > ogni
    > > tanto passato da linux (che uso per tutto
    > meno i
    > > giochi.
    > > Mai trovato virus.

    > Sconfigurata non è una parola italiana. Magari
    > dici anche sconcentrato.

    Hai finito gli argomenti ?

    > Quindi con la "sconfigurazione" giochi solo in
    > single player.

    Ovvio !!! Deluso

    > Comunque che non li trovi non indica che non ci
    > siano, solo una parte di quelli esistenti vengono
    > trovati dagli antivirus e se dite che nei crack
    > non ne mettano dite il falso.

    Quindi non si trovano, non danno sintomi di esistere, gli antivirus non li rilevano, nel sistema non cen'e' traccia....
    Forse sono solo nella tua fantasia.
    non+autenticato
  • Boh non saprei: uso il mulo da tempi non sospetti (assieme a WinMX e tanti altri, in effetti), e non mi sono beccato un virus nemmeno una volta Con la lingua fuori
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > Boh non saprei: uso il mulo da tempi non sospetti
    > (assieme a WinMX e tanti altri, in effetti), e
    > non mi sono beccato un virus nemmeno una volta
    > Con la lingua fuori

    Non si tratta di virus, in quanto i software in questione NON si diffondono attraverso l'applicazione, bensì attraverso la diffusione via p2p.

    Si tratta di malware, comunque. Spesso scritti ad hoc per quel gioco/applicativo e assolutamente sconosciuti alla maggior parte degli antivirus.
    Molto spesso poi non fanno nulla a parte aprire una porta in attesa di ordini che non arriveranno mai (se il gioco/programma) è abbastanza vecchio.
    L'unico modo che hai per scovarli è installare il software in questione in una macchina virtuale e vedere un po' quanti dati vengono scambiati con l'esterno, quali porte si aprono (un gioco che va solo offline non dovrebbe chiedere di aprire porte) eccetera.

    Quello che ho sperimentato è che ogni key generator, patch, dll, e chi più ne ha più ne metta avevano sempre qualche sorpresina allegata.
    Talvolta anche rilevata dall'antivirus di turno.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > > Boh non saprei: uso il mulo da tempi
    > > non sospetti (assieme a WinMX e tanti
    > > altri, in effetti), e non mi sono
    > > beccato un virus nemmeno una volta
    > > Con la lingua fuori

    > Non si tratta di virus, in quanto i software
    > in questione NON si diffondono attraverso
    > l'applicazione, bensì attraverso la diffusione
    > via p2p.

    > Si tratta di malware, comunque. Spesso scritti
    > ad hoc per quel gioco/applicativo e assolutamente
    > sconosciuti alla maggior parte degli antivirus.
    > Molto spesso poi non fanno nulla a parte aprire
    > una porta in attesa di ordini che non arriveranno
    > mai (se il gioco/programma) è abbastanza
    > vecchio.
    > L'unico modo che hai per scovarli è installare il
    > software in questione in una macchina virtuale e
    > vedere un po' quanti dati vengono scambiati con
    > l'esterno, quali porte si aprono (un gioco che va
    > solo offline non dovrebbe chiedere di aprire
    > porte) eccetera.

    Io sniffando la rete non ho mai beccato tutta 'sti problemi.

    > Quello che ho sperimentato è che ogni key
    > generator, patch, dll, e chi più ne ha più ne
    > metta avevano sempre qualche sorpresina
    > allegata.
    > Talvolta anche rilevata dall'antivirus di
    > turno.

    Calcola che diverse librerie per crack vengono rilevati come virus perche' contengono codice che va ad allocare in memoria settori di un altro eseguibile oppure vanno ad intercettare chiamare a dll, oppure ancora emulato strati di rete. Pensa che a me gli antivirus per windows rilevavano come virus degli esploit per sun solaris verificati e compilati.

    > GT
    krane
    22544
  • ...chissà cosa ne penserà adesso alla luce della sentenza sulla rivendibilità del software usato anche se scaricato in formato digitale.
    non+autenticato
  • Si stanno gia inventando stronzate come il "digital delivery" per avere la scusa per tenere alti i prezzi. Senza distribuzione fisica, costi di gestione magazzino, spedizione e negozio il prezzo di un videogioco dovrebbe essere giustamente molto ma molto più BASSO, si parla di qualche decina di euro. Sono sicuro che con sta boiata "DIGITAL DELIVERY" riusciranno ancora a pretendere dagli 80 euro in su per un semplice download.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ingiurioso
    > Si stanno gia inventando stronzate come il
    > "digital delivery" per avere la scusa per tenere
    > alti i prezzi. Senza distribuzione fisica, costi
    > di gestione magazzino, spedizione e negozio il
    > prezzo di un videogioco dovrebbe essere
    > giustamente molto ma molto più BASSO, si parla di
    > qualche decina di euro. Sono sicuro che con sta
    > boiata "DIGITAL DELIVERY" riusciranno ancora a
    > pretendere dagli 80 euro in su per un semplice
    > download.

    Negli ultimi 10 anni la percentuale di guadagno che andava ai distributori e rivenditori è scesa sempre di più, nel frattempo i prezzi si sono alzati. Quindi in futuro il digital delivery non influenzerà molto il costo per l'utente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: ingiurioso
    > > Si stanno gia inventando stronzate come
    > > il "digital delivery" per avere la scusa
    > > per tenere alti i prezzi. Senza
    > > distribuzione fisica, costi di gestione
    > > magazzino, spedizione e negozio il
    > > prezzo di un videogioco dovrebbe essere
    > > giustamente molto ma molto più BASSO, si
    > > parla di qualche decina di euro. Sono
    > > sicuro che con sta boiata "DIGITAL
    > > DELIVERY" riusciranno ancora a
    > > pretendere dagli 80 euro in su per
    > > un semplice download.

    > Negli ultimi 10 anni la percentuale di
    > guadagno che andava ai distributori e
    > rivenditori è scesa sempre di più, nel
    > frattempo i prezzi si sono alzati.
    > Quindi in futuro il digital delivery
    > non influenzerà molto il costo per
    > l'utente.

    Infatti, la pirateria lo influenza molto di piu'.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: ingiurioso
    > > > Si stanno gia inventando stronzate come
    > > > il "digital delivery" per avere la
    > scusa
    >
    > > > per tenere alti i prezzi. Senza
    > > > distribuzione fisica, costi di gestione
    > > > magazzino, spedizione e negozio il
    > > > prezzo di un videogioco dovrebbe essere
    > > > giustamente molto ma molto più BASSO, si
    > > > parla di qualche decina di euro. Sono
    > > > sicuro che con sta boiata "DIGITAL
    > > > DELIVERY" riusciranno ancora a
    > > > pretendere dagli 80 euro in su per
    > > > un semplice download.
    >
    > > Negli ultimi 10 anni la percentuale di
    > > guadagno che andava ai distributori e
    > > rivenditori è scesa sempre di più, nel
    > > frattempo i prezzi si sono alzati.
    > > Quindi in futuro il digital delivery
    > > non influenzerà molto il costo per
    > > l'utente.
    >
    > Infatti, la pirateria lo influenza molto di piu'.

    Non tutti i giochi si possono piratare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > - Scritto da: ingiurioso
    > > > > Si stanno gia inventando stronzate
    > come
    >
    > > > > il "digital delivery" per avere la
    > > scusa
    > >
    > > > > per tenere alti i prezzi. Senza
    > > > > distribuzione fisica, costi di
    > gestione
    >
    > > > > magazzino, spedizione e negozio il
    > > > > prezzo di un videogioco dovrebbe
    > essere
    > > > > giustamente molto ma molto più
    > BASSO,
    > si
    > > > > parla di qualche decina di euro.
    > Sono
    >
    > > > > sicuro che con sta boiata "DIGITAL
    > > > > DELIVERY" riusciranno ancora a
    > > > > pretendere dagli 80 euro in su per
    > > > > un semplice download.
    > >
    > > > Negli ultimi 10 anni la percentuale di
    > > > guadagno che andava ai distributori e
    > > > rivenditori è scesa sempre di più, nel
    > > > frattempo i prezzi si sono alzati.
    > > > Quindi in futuro il digital delivery
    > > > non influenzerà molto il costo per
    > > > l'utente.
    > >
    > > Infatti, la pirateria lo influenza molto di
    > piu'.

    > Non tutti i giochi si possono piratare.

    Non tutti i giochi vendono.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > > - Scritto da: ingiurioso
    > > > > > Si stanno gia inventando
    > stronzate
    > > come
    > >
    > > > > > il "digital delivery" per
    > avere
    > la
    > > > scusa
    > > >
    > > > > > per tenere alti i prezzi.
    > Senza
    >
    > > > > > distribuzione fisica, costi di
    > > gestione
    > >
    > > > > > magazzino, spedizione e
    > negozio
    > il
    > > > > > prezzo di un videogioco
    > dovrebbe
    > > essere
    > > > > > giustamente molto ma molto più
    > > BASSO,
    > > si
    > > > > > parla di qualche decina di
    > euro.
    > > Sono
    > >
    > > > > > sicuro che con sta boiata
    > "DIGITAL
    >
    > > > > > DELIVERY" riusciranno ancora a
    > > > > > pretendere dagli 80 euro in
    > su per
    >
    > > > > > un semplice download.
    > > >
    > > > > Negli ultimi 10 anni la
    > percentuale di
    >
    > > > > guadagno che andava ai
    > distributori e
    >
    > > > > rivenditori è scesa sempre di più,
    > nel
    >
    > > > > frattempo i prezzi si sono alzati.
    > > > > Quindi in futuro il digital
    > delivery
    >
    > > > > non influenzerà molto il costo per
    > > > > l'utente.
    > > >
    > > > Infatti, la pirateria lo influenza
    > molto
    > di
    > > piu'.
    >
    > > Non tutti i giochi si possono piratare.
    >
    > Non tutti i giochi vendono.

    E con ciò?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > - Scritto da: krane
    > > > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > > > - Scritto da: ingiurioso

    > > > Non tutti i giochi si possono piratare.

    > > Non tutti i giochi vendono.

    > E con ciò?

    Che i buoni giochi vendono anche senza tante protezioni, vedi civilization.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: krane
    > > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > > - Scritto da: krane
    > > > > > - Scritto da: Dottor
    > Stranamore
    > > > > > > - Scritto da: ingiurioso
    >
    > > > > Non tutti i giochi si possono
    > piratare.
    >
    > > > Non tutti i giochi vendono.
    >
    > > E con ciò?
    >
    > Che i buoni giochi vendono anche senza tante
    > protezioni, vedi
    > civilization.

    E' il solito discorso. Il problema non va visto come bianco o nero: vendo zero o vendo tanto. Uno può vendere 10 milioni di copie, ma senza pirateria ne venderebbe di più. Il che non vuol dire neanche che ogni copia pirata equivalga a un mancato acquisto, ma su 100 che piratano, ad esempio, 10 di questi (ma potrebbero essere di più o di meno) se non avessero avuto la possibilità di scaricare una copia pirata avrebbero comprato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > - Scritto da: krane
    > > > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > > > - Scritto da: krane
    > > > > > > - Scritto da: Dottor
    > > Stranamore
    > > > > > > > - Scritto da:
    > ingiurioso
    > >
    > > > > > Non tutti i giochi si possono
    > > piratare.
    > >
    > > > > Non tutti i giochi vendono.
    > >
    > > > E con ciò?
    > >
    > > Che i buoni giochi vendono anche senza tante
    > > protezioni, vedi
    > > civilization.
    >
    > E' il solito discorso. Il problema non va visto
    > come bianco o nero: vendo zero o vendo tanto. Uno
    > può vendere 10 milioni di copie, ma senza
    > pirateria ne venderebbe di più.

    Veramente e' dimostrato il contrario, ri-vuoi i soliti link ?

    > Il che non vuol dire neanche che ogni copia
    > pirata equivalga a un mancato acquisto, ma
    > su 100 che piratano, ad esempio, 10 di
    > questi (ma potrebbero essere di più o di
    > meno) se non avessero avuto la possibilità
    > di scaricare una copia pirata avrebbero
    > comprato.

    Dimentichi pero' che questi 100 che l'hanno scaricato l'hanno fatto vedere ad altri 10 a testa, che non l'avrebbero visto se l'amichetto non l'avesse avuto li' installato. E probabilmente qualcuno di questi lo comprera'. NO, le demo scaricabili non funzionano altrettanto bene.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Veramente e' dimostrato il contrario, ri-vuoi i
    > soliti link
    > ?

    No anche perché sono le solite panzane.

    > Dimentichi pero' che questi 100 che l'hanno
    > scaricato l'hanno fatto vedere ad altri 10 a
    > testa,

    Certo ogni persona lo fa vedere ad altre 10. Mi sembra una statistica molto fantasiosa e ben lontana dalla realtà.

    >che non l'avrebbero visto se l'amichetto
    > non l'avesse avuto li' installato. E
    > probabilmente qualcuno di questi lo comprera'.


    Infatti vedi l'amico che ti mostra la copia piratata e gli va benissimo così e quindi dici: OH MA ALLORA IO LO COMPRO PERCHé...perché...boh?!!


    > NO, le demo scaricabili non funzionano
    > altrettanto
    > bene.

    Per chi vuole il gioco intero gratis certamente no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > Veramente e' dimostrato il contrario,
    > > ri-vuoi i soliti link ?

    > No anche perché sono le solite panzane.

    Studi fatti da universita' sono panzane e quelli commissionati dalle major no ? Logica interessante.

    > > Dimentichi pero' che questi 100 che l'hanno
    > > scaricato l'hanno fatto vedere ad altri 10 a
    > > testa,

    > Certo ogni persona lo fa vedere ad altre 10. Mi
    > sembra una statistica molto fantasiosa e ben
    > lontana dalla realtà.

    Eppure io comprai proprio in quel modo:
    - UFO
    - Planetscate Torment
    - Caesar III
    Giusto per citare quelli che ricordo nettamente di aver visto da amici prima di acquistarli.

    > >che non l'avrebbero visto se l'amichetto
    > > non l'avesse avuto li' installato. E
    > > probabilmente qualcuno di questi lo
    > > comprera'.

    > Infatti vedi l'amico che ti mostra la copia
    > piratata e gli va benissimo così e quindi dici:
    > OH MA ALLORA IO LO COMPRO PERCHé...perché...boh?!!

    Perche' e' bello avere la scatola (sbav), con la copertina colorta da mettere sullo scaffale insieme agli altri !

    > > NO, le demo scaricabili non funzionano
    > > altrettanto bene.

    > Per chi vuole il gioco intero gratis certamente
    > no.

    Ma neanche per chi vuole guardare com'e' senza ridicole limitazioni.
    krane
    22544
  • Se le scelte di EA servono ad eliminare rivenditori, distributori insomma intermediari inutili nell'era di Internet sono favorevole

    Se non devo pagare distributori, rivenditori e il prezzo è ragionevole, e posso scaricare il file di installazione completo (da usare offline) senza DRM mi sta bene!
    non+autenticato
  • Tutto quello che vuoi, ma il "senza DRM" te lo scordi! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemik
    > Tutto quello che vuoi, ma il "senza DRM" te lo
    > scordi!
    >A bocca aperta

    Scaricheremo da chi lo fa scaricare senza drm, come abbiamo sempre fatto.
  • - Scritto da: Francesco_Holy87
    > ...quello del mercato dell'usato.

    Se non devo pagare distributori, rivenditori e il prezzo è ragionevole, e posso scaricare il file di installazione completo (da usare offline) mi sta bene!
    non+autenticato
  • Da come ho visto, non è che ci sia tutto questo risparmio.
  • si e no, diciamo che ce ne potrebbe esse parecchio di più. Però già ora steam fa i prezzi migliori rispetto ai negozi. Solo non credo che cambiare da un distributore come steam a un produttore come EA porterebbe a un risparmio. Alla fine con la distribuzione digitale i costi sostenuti da uno o dall'altro sarebbero simili. Oltre al fatto che anche i ruoli si confondono. Non c'è molta differenza tra EA che compra giochi da software house esterne e li rivende con il suo marchio e Steam che prende una percentuale sulle vendite dalle software house esterne che fanno i giochi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > si e no, diciamo che ce ne potrebbe esse
    > parecchio di più. Però già ora steam fa i prezzi
    > migliori rispetto ai negozi.

    Assolutamente no, se guardi i prezzi dei negozi in UK, dove puoi comprare tranquillamente e legalmente, essendo pur sempre UE. I casi in cui è l'acquisto diretto su Steam ad essere conveniente sono una minima frazione di quelli in cui avviene il contrario.
    Izio01
    4369
  • dal punto di vista dell'impatto sull'ambinete la cosa e' molto positiva ,meno packaging per non parlare poi dei processi di produzione dei DVD manuali etc.., anche se dubito che questo interessi ad EA.
    #####OT#######
    Almeno il passaggio da questo mondo reale ad uno "virtuale" qualche beneficio lo porta; finira' che noi uomini passeremo ad un mondo virtual/sintetico cosi' la smetteremo di ammorbare la natura che finalmente riprendera' il suo "giusto" corso. Poi qualcuno quando togliera' gli occhiali della realta' aumentata/alterata ri-vedra' il cielo azzurro .....to be continued
    non+autenticato