Claudio Tamburrino

Domini, a ciascuno il suo

Apple ottiene iPad3.com, Microsoft quelli associati al nome di Xbox

Roma - Apple ha ottenuto la proprietà del dominio iPad3.com dopo il ricorso che aveva depositato presso la World Intellectual Property Organization (WIPO).

L'intervento dell'agenzia dell'ONU che ha competenze su questioni internazionali legate alla proprietà intellettuale aveva già permesso a Cupertino di ottenere la proprietà dell'indirizzo www.ipods.com.

Il suo ricorso per riappropriarsi del dominio associato al nome del suo nuovo tablet non ha tra l'altro stavolta incontrato particolari ostacoli: l'utente che aveva precedentemente registrato il dominio in questione non ha neanche aspettato la costituzione di un arbitrato per dirimere la questione, ma ha semplicemente e tempestivamente ceduto alle richieste di Cupertino che ha così riottenuto l'indirizzo ora nelle mani della controllata Kilpatrick Townsend & Stockton.
D'altronde, i casi di domini associati a marchi registrati appaiono particolarmente facili da districare e sempre più numerosi.

Anche Microsoft ha recentemente ottenuto diversi domini associati al nome Xbox tra cui XboxCompanion.com, XboxLiveTV.com, XboxTablet.com, XboxPhone.com, ma anche Xbox8.us e Xbox8.org.

In questo modo Microsoft ha seguito la sua consueta strategia in materia di nomi a dominio e ha al contempo creato chiacchiericcio intorno alla nuova versione della sua console videoludica. In particolare per quanto riguarda la sua associazione con il numero "8".

La scelta del numero al momento utilizzato anche per contrassegnare il suo sistema operativo potrebbe infatti voler significare semplicemente la volontà di premunirsi contro contraffazioni o confusioni, oppure potrebbe rappresentare la volontà di riallineare la sua linea di prodotti intorno al numero "8", nonostante la nuova Xbox sia destinata ad arrivare molto dopo rispetto a Windows 8 e Windows Phone 8 e nonostante il fatto che fino ad ora si sia pralato del nome "Xbox 720".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessApple, vittoria per iPods.comEfficace il ricorso alla procedura della WIPO: a Cupertino sono stati riconosciuti i diritti sul nome a dominio omonimo al suo lettore mp3
  • AttualitàICANN, le pubblicazioni pericoloseL'organismo che supervisiona i domini web costretto a togliere la lista con le richieste per i nuovi gTLD. Un errore ha portato alla pubblicazione degli indirizzi fisici dei vari pretendenti
3 Commenti alla Notizia Domini, a ciascuno il suo
Ordina
  • ... possono stare tranquilli, perche' dato che l'italiano come lingua non se lo fila nessuno, siti come mondoxbox non avranno problemi, altrimenti sarebbe gia' sparito da tempo
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > ... possono stare tranquilli, perche' dato che
    > l'italiano come lingua non se lo fila nessuno,
    > siti come mondoxbox non avranno problemi,
    > altrimenti sarebbe gia' sparito da
    > tempo

    La lingua non c'entra assolutamente niente.
    In Italia esiste una "procedura di riassegnazione" modellata sulle stesse identiche regole (UDPR) di quelle in ambito WIPO.
    La differenza è che mondoxbox.it è utilizzato "per una offerta genuina di servizi" e quindi non è contestabile con questo strumento ma solo davanti ad un giudice ordinario (cosa che probabilmente alla MS non interessa).
    non+autenticato
  • Questo è il metodo...
    Era ovvio (mi dico io) come si fa a non capire che la associazione è ovvia!
    "proprietà intellettuale"="chiaccericcio" e ovviamente "chiacchericcio"="proprietà intellettuale"....
    ora chi glielo va a spiegare alle nostre "comari" (casalinga di voghera, comare napoletana, "lupa" romana e via elencando) come stanno le cose?
    A bocca aperta
    Una sola domanda ...
    Stanti così le cose siamo sicuri che la "proprietà intellettuale" sia poi così...... "intellettuale"?
    Sorpresa
    non+autenticato