Mauro Vecchio

CBS, guai per le recensioni del P2P

Condannata la testata specializzata CNET, che avrebbe incoraggiato lo scaricamento di milioni di copie dei client LimeWire e uTorrent. La critica giornalistica non sfugge all'induzione alla violazione del copyright

Roma - Maggio 2011. Alki David, produttore cinematografico nonché founder della piattaforma di video on demand FilmOn, si mette alla guida di una violenta causa legale contro i vertici del broadcaster statunitense CBS, proprietario del sito d'informazione tecnologica CNET. La testata online viene accusata di incoraggiamento alla violazione del copyright, avendo facilitato lo scaricamento complessivo di 220 milioni di copie del defunto client P2P LimeWire.

Estate 2012. Un giudice californiano condanna la coppia CBS/CNET per induzione alla violazione del diritto d'autore, avendo permesso le operazioni di download di svariati software per file sharing tra cui uTorrent. Nel mirino di David era infatti finita la sezione di CNET dedicata allo scaricamento gratuito dei client, solitamente contenente una dettagliata recensione dei pacchetti software.

Č proprio sul concetto di recensione - dunque di critica giornalistica - che si è imperniata la causa scatenata da Alki David. In aula, i responsabili di CBS hanno sottolineato come i contenuti della sezione Download.com fossero protetti dal Primo Emendamento, ovvero dal principio costituzionale che tutela la libertà d'espressione. Parlando liberamente di un prodotto tecnologico su una testata specializzata in tecnologia.
Diverso il parere dell'accusa, ora sostenuto dal giudice Dale Fisher. Nei loro commenti ai prodotti come LimeWire, i redattori di CNET avrebbero illustrato l'effettiva capacità di scaricare materiale in violazione del copyright. Dunque un'attività critica non tutelata dal Primo Emendamento della Costituzione a stelle e strisce. La presenza "fisica" del client da scaricare ha ovviamente complicato le cose alla testata.

Secondo Fisher, CNET avrebbe evitato una forma di responsabilità in due casi diversi. O evitando di allegare il file da scaricare, oppure limitandosi a presentarlo al pubblico senza commenti sulla possibilità di scaricare materiale come film e musica. La testata ha però ottenuto il permesso di annullare le accuse di violazione "diretta e materiale" del diritto d'autore, come nel testo dell'accusa.

Ovvia soddisfazione da parte di Alki David, che si è nuovamente scagliato contro tutte quelle piattaforme - in questo caso testate specializzate - che permettono il download di strumenti per il P2P. I vertici di CBS hanno esultato per l'annullamento delle accuse di violazione diretta. Ma c'è chi ha sottolineato come il broadcaster statunitense potrebbe pagare una maxi-multa da centinaia di milioni di dollari.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFrancia: suggerire non è piratareUna corte d'appello di Parigi ha liberato Google France dalle grinfie legali degli editori fonografici. Il suggerimento automatico di termini come Megaupload e Rapidshare associati al nome di un'opera protetta non costituisce violazione
  • AttualitàLimewire, tregua per gli untoriIl produttore Alki David rinuncia alla sua personale battaglia contro CNET, accusata di aver permesso lo scaricamento di milioni di copie del client P2P LimeWire. Ma il suo avvocato sta raccogliendo le forze
38 Commenti alla Notizia CBS, guai per le recensioni del P2P
Ordina
  • ...Ovvia soddisfazione da parte di Alki David, che si è nuovamente scagliato contro tutte quelle piattaforme - in questo caso testate specializzate - che permettono il download di strumenti per il P2P...

    Il P2P, in quanto tecnologia, è assolutamente LEGALE.

    Un'ennesima dimostrazione che il copyright è un cancro da estirpare.

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • Ma leggi le notizie, invece di incollare la solita cretinata ogni volta!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
    > ...Ovvia soddisfazione da parte di Alki David,
    > che si è nuovamente scagliato contro tutte quelle
    > piattaforme - in questo caso testate
    > specializzate - che permettono il download di
    > strumenti per il
    > P2P...

    >
    > Il P2P, in quanto tecnologia, è assolutamente
    > LEGALE .
    >
    > Un'ennesima dimostrazione che il copyright è un
    > cancro da
    > estirpare.
    >
    > ABOLIRE IL COPYRIGHT
    >
    > Pirata

    sono dei dittatorelli con una mente tarata... ma ora che le sanguisughe iniziano a perdere utenti ed artisti che passeranno al Megabox ne vedremo delle belle...!!!! c'e' solo da aspettare.... l'egemonia delle sanguisughe...con manie dittatoriali e' destinata a cessare....
    Ricordi la BSA? Ricordi il software commerciale? Probabilmente no...dal momento che ormai tutti usiamo software freeware per la maggior parte e persino sui dispositivi mobili abbiamo android che e' basato su linux...
    stessa cosa accadra' per la musica e per i film...
    non+autenticato
  • Le recensioni di PI, se non ricordo male, erano perfette, perché recensivano il software e non inducevano alla pirateria. E PI ha avuto il coraggio di mantenere questa scelta e per questo li ho apprezzati molto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: amico di Luca Schiavoni
    > Le recensioni di PI, se non ricordo male, erano
    > perfette, perché recensivano il software e non
    > inducevano alla pirateria. E PI ha avuto il
    > coraggio di mantenere questa scelta e per questo
    > li ho apprezzati molto.

    Certo, basta separare le cose: da una parte una recensione di un software dall'altra la notizia che la baia ha comprato indirizzi ip a centinaiaA bocca aperta

    Quand'e' che torna lo Schiavoni ? Lo apprezzavamo tanto.
    krane
    22544
  • Io spero che la CBS avesse espressamente incoraggiato i propri utenti alla pirateria, magari con qualche messaggio in stile troll, altrimenti nulla giustificherebbe una accusa simile!

    Pubblicizzare client p2p è reato? Ma stiamo scherzando?! Solo perché alcuni li usano illegalmente non vuol dire che siano illegali di per s'è. Allora anche Internet Explorer, Firefox e Google Chrome sono illegali! Moltissimi li hanno usati e li usano tuttora per scaricare materiale illecito!

    Sono un utilizzatore di client p2p e li uso per scaricare materiale perfettamente legale, soprattutto distribuzioni GNU/Linux, dove il download p2p è fortemente incentivato per evitare l'intasamento dei server centralizzati. E non mi sento assolutamente un pirata, anche perché ho tutto il diritto di farlo.
    non+autenticato
  • Bisognerebbe denunciare Internet Society e IETF per avere progettato e manutenuto Internet negli ultimi 30 anni!
    In considerazione che la rete è naturalmente p2p (un qualunque ip può per definizione parlare con qualunque altro ip) ...
    E detto tra noi se passate (potete farlo da soli) a ipv6 anche la questione ip statico è automaticamente risolta!
    non+autenticato
  • gli sviluppatori di software P2P dovrebbero iscriversi alla National Rifle Association o altra organizzazione di produttori d'arma da fuoco. E classificare il sw P2P come arma.
    Tanto le pene per l'uso non autorizzato sono le stesse... ma ci sono ENORMI vantaggi...
    - il lobbying costante in parlamento pro-armi-p2p
    - il chiaro concetto della responsabilita' personale (tutti i reati 'inventati' di induzione all'uso dell'arma-p2p ,pubblicita', evidenza del danno,
    - i diritti alla legittima difesa , liberta' dell'individuo, ecc che ben reggono in tribunale e fanno degli usa un enorme consumatore di armi-p2p
    non+autenticato
  • Curiosamente, gli stessi partiti che difendono il diritto alla vendita e al possesso di armi da fuoco sono i primi che si lanciano in crociate anti P2P.
    non+autenticato
  • - Scritto da: devnull
    > Curiosamente, gli stessi partiti che difendono il
    > diritto alla vendita e al possesso di armi da
    > fuoco sono i primi che si lanciano in crociate
    > anti
    > P2P.
    vero. A maggior ragione, ne avrebbero un beneficio gli sviluppatori P2P (e anche tutti gli utenti). Cazz.. quasi quasi scrivo a limewire ..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)