Soru: Google e Microsoft sono i nemici

In una intervista, il fondatore di Tiscali ci va giù pesante: senza una nuova politica industriale europea saremo tutti utenti di tecnologie e servizi americani

Roma - Come sempre non ha peli sulla lingua Renato Soru. Il fondatore di Tiscali, uno dei più importanti provider europei, in una intervista rilasciata a La Stampa, ha spiegato che in Italia e in Europa si sono commessi errori clamorosi, lasciando alle industrie americane della tecnologia ampi se non tutti gli spazi di manovra, una situazione che ora rischia di ripetersi con i servizi internet, cuore del mercato digitale.

"Quello che mi preoccupa - ha dichiarato - è che si possa perdere definitivamente la battaglia dei servizi di Internet. Tutti abbiamo visto i personal computer attrezzati con un sistema operativo di fatto monopolistico, che è quello di Microsoft. Ora rischiamo di utilizzare computer non più isolati, ma collegati in rete, che avranno un 'sistema operativo' di Internet; ovvero una suite di servizi, forniti unicamente dall'industria Usa e non da quella europea".

Microsoft sui sistemi operativi: ma nel mirino di Soru anche le indisturbate attività di colossi del calibro di eBay, Amazon, Yahoo e, ancora di più, Google. "Google - ha attaccato Soru - è diventato popolare grazie a un sistema di ricerca che doveva essere neutrale, basato solo su algoritmi statistici. Invece oggi ci dà risultati non in base a chi risponde meglio alle statistiche dell'algoritmo, ma a chi paga di più. Un domani potrebbe essere privilegiato non il sito che paga di più, ma quello più amico, o quello con cui vi è un qualche collaborazione. Paradossalmente si potrebbe arrivare al caso in cui un sito, o i siti di un'intera nazione, non vengano segnalati".
La soluzione a questa sorta di colonizzazione digitale risiede, secondo Soru, in sistemi di stato, dei singoli paesi europei, che diano una visibilità minima a tutti i siti, in iniziative gestite a metà tra pubblico e privato. "Oggi - ha continuato - Google sa quale è il sito più visto al mondo, dove si indirizzano gli interessi e le tendenze di chi naviga, mentre io non lo so e non lo sanno nemmeno i governi europei".

Secondo Soru la situazione dei servizi è gravissima, al punto che persino la banda larga può rappresentare un problema. "Se non risolviamo il problema dei servizi Internet - ha concluso - la banda larga, per assurdo, potrebbe diventare un Cavallo di Troia".

L'intervista completa è disponibile a questo indirizzo:
http://www.lastampa.it/redazione/news_high_tech/archivio/0309/ngsoru.asp
TAG: italia
147 Commenti alla Notizia Soru: Google e Microsoft sono i nemici
Ordina
  • per adesso solo parole e pochi fatti, in italia abbiamo una rete gestita da un unico soggetto monopolista ... quando qualcuno, tiscali o chi per lui, inventerà un sistema operativo (stabile) italiano/europeo gli faremo un monumento ...
    non+autenticato
  • Caro Dr Soru,

    "compro un milione di modem, la gente troverà sempre libero"
    non e' forse nata cosi' Tiscali? E poi?
    Credeva bastasse?

    Troppo facile: dal nulla si crea qualcosa di serio e duraturo solo con l'innovazione pura; le capacita' di investimento sono condizioni necessarie ma non sufficienti... e la speculazione prima o poi lascia sempre il tempo che trova (bolle blu, ne sa qualcosa?).

    Lei accusa "gli americani" di dominare il mercato con le proprie tecnologie ed i propri prodotti. Mi dica, quindi: Tiscali cos'ha inventato di nuovo per lottare contro i colossi dei sistemi operativi o dei motori di servizi online? Ha creato qualche prodotto o servizio seriamente all'avanguardia, incredibilmente innovativo, in grado di ribaltare gli equilibri di mercato?

    Deduco di no.

    Le avro' inviato una mezza decina di mail in questi ultimi quattro anni. Forse la risposta ai problemi di sviluppo di Tiscali la trova in una di quelle email.
    Piuttosto di richiedere pubblicamente leggi europee coercitive ed assolutamente anti global-democratiche, si colleghi alla nostra WebStation.

    Internet non e' della politica o della finanza cieca; non lo sara' mai.

    Mi pare di rileggere la campagna anti-Microsoft di Zucchetti.

    Io ritengoche che di chiacchere simili il mondo ne sia gia' pieno a sufficienza...

    best regards.
  • concordo al 100% !

    ...non sputiamo nel piatto dove mangiamo per favore!Ficoso
    se siamo a questi livelli lo dobbiamo solo a Bill, altro che
    anti-trust e salassoni per indebolirlo, mph! Se un giorno Gates si alza e decide di bloccare la comunicazione via rete
    noi dobbiamo solo sperare di riuscire ad andare in banca e farci dare l'estratto conto, prima di perdere tutto!A bocca storta
    Certo, se poi anche la Cisco Systems chiude i battenti allora
    possiamo anche continuare a guardare il televideo per altri 10 anni, prima che 'tiscali' o altri ripristinano tutto!

    Mi piacerebbe proprio vedere questa gente che da contro agli americani per il loro spirito tecnologico, cosa farebbe se 'scioperano' per una settimana.... non dico tanto una settimana!
    Certo non accadrà mai, ma LORO sarebbero i primi ad indossare i lines !Occhiolino

    byez

    TeKKa
    non+autenticato
  • Se una nuova iniziativa parte non puo' che essere un bene. Gli italiani ed, in parte, gli europei sono abituati a comprare dall'estero la tencnologia e poi integrare. Anche per la search e' avvenuto lo stesso. Costava meno comprare che fare.

    Segnalo una nuova iniziativa:

    http://www.archive.org/iathreads/post-view.php?id=...
    non+autenticato
  • A parte il fatto ovvio dei propri interessi in gioco, potrebbe anche" razzolare bene", ovvero, mi spiego, rendendo i vari servizi offerti dalla sua azienda compatibili anche per altre piattaforme (es. Linux, MacOSX) quali:
    Tiscali NetPhone, Tiscali Fax (oltre al pdf), il modem "Tiscali", i file musicali WMA (se non erro, se sape altro potete allungare la lista), che sono praticamente compatibili unicamente con Windows/Explrer.
    non+autenticato
  • qualche tempo fa esistevano molti piccoli provider, questi vivevano grazie al canone annuo di abbonamento (ricordo i prikmi tempi qui in zona internet costava 600klire all'anno, io avevo per 100klire all'anno solo la posta).
    Qualche tempo dopo un provider di una certa isola riusci a fare un contrato con una ditta di telefonia che gli garantiva una certa rendita in base alle telefonate.
    Questa compagnia poi riconobbe questa rendita a tutti i provider che gli garantivano un certo traffico.
    I piccoli provider non potendo garantire un minimo di traffico sparirono.
    Chi fu il primo ad avere quest idea che provoco il loro sparimento?


  • Il mercato cambia....

    io sono uno di quei provider costretti a cambiare attività dopo l'uscita dell'internet gratuito...

    ma il mondo cambia... si evolve .... (per fortuna)

    Ho quindi smantellato la bocaboard e l'armadietto pieno di modem... e siamo passati a sviluppare siti web e soluzioni avanzate per le aziende...

    non mi pare una tragedia...
    mi pare normale...
  • In Maerica dopo l'avvento della Cable Internet, di ben 23 Provider telefonici che avevamo in Citta`, non ne e` rimasto uno, ma e` cosa buona e giusta, se c'e` una evoluzione, non si puo` pretendere che per amor del Provider, la gente rimanga indietro, o il Provider provvede a breve ad innovarsi, oppure, chiude i battenti, e` triste da dire, ma purtropp e` cosi`, ma e` grazie a questo sistema che in America si evolvono prima, loro non si fanno rpoblemi di fronte allo sviluppo, si innvovano a discapito delle vecchie tecnologie, ed e` cosi` che dovrebbe essere anche da noi, noi e` da prima degli Americani che dovremmo avere le Fibre Ottiche per Internet, ma per qualche arcano motivo, malgrado sia stata una nostra invenzione, ha preso prima piede negli USA.
    Crazy
    1945
  • Scusate, non so che cosa mi sia preso, ma ho fatto un macello di errori nel mio Post, prego vogliate scusarmi.
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy
    > Scusate, non so che cosa mi sia preso,

    non è grave, avevi solo il neurone in posizione di default, scollegato!

    > ma ho fatto un macello di errori nel mio Post,
    > prego vogliate scusarmi.

    non preoccupati, è tipico di quelli che parlano (ed agiscono) senza pensare!
    Terra2
    2332
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | Successiva
(pagina 1/12 - 57 discussioni)