Mauro Vecchio

YouTube, onore agli uploader

La piattaforma di video sharing festeggia con un bottone dorato un gruppo di 80 canali che ha superato il milione di iscritti. Con tanto di buono per una videocamera griffata. Cresce il valore dei fornitori di contenuti

Roma - Un grande tasto dorato, l'ormai celebre play rosso della piattaforma di video sharing YouTube. Il portalone di Google festeggia a suo modo un gruppo di 80 partner, i fondamentali fornitori di contenuti che sono riusciti a superare il tetto del milione di abbonati ai rispettivi canali sul gigantesco sito californiano.

Dalle pop-star Katy Perry e Justin Timberlake alle follie culinarie di EpicMealTime, il Tubo ha consegnato la targa insieme ad un buono (500 dollari) per l'acquisto di una videocamera griffata YouTube. Un presente che verrà inoltre spedito - bottone dorato escluso - a tutti quei canali che hanno sorpassato i 100mila abbonati.


Il doveroso riconoscimento a quei content creator che stanno facendo la fortuna della piattaforma di video sharing. Il sito controllato da Google può adesso contare su oltre 1 milione di uploader. Gli 80 fornitori di contenuti che hanno ricevuto il bottone d'oro hanno complessivamente 500 milioni di abbonati.
Significa oltre 250 miliardi di visualizzazioni. Una cifra succulenta per le capacità di monetizzazione della Grande G, che ora cerca di ringraziare i suoi utenti più prolifici incoraggiandoli a filmare di più. La targa con il pulsante dorato verrà consegnata più volte nel corso dei prossimi anni.



Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàYouTube si rifà il lookSignificativi cambiamenti alla veste grafica e alla struttura del portalone di video sharing. Che ora dovrebbe essere più semplice, perché tornato alle origini. Ma non tutta la community sembra apprezzare
  • BusinessYouTube, 72 ore in un minutoIn occasione del suo settimo compleanno, l'annuncio di YouTube. Diminuiscono le visualizzazioni, ma aumenta la durata dei filmati. E negli USA il video advertising esplode
  • BusinessYouTube spartisce con tutti, o quasiAnche i comuni netizen potranno diventare partner del Tubo per distribuire i propri video e guadagnare con la pubblicità. La piattaforma di Google mette a disposizione nuovi strumenti e contest come Next Vlogger