Virus writer cerca impiego

L'autore di tre worm, uno dei quali reso celebre da una massiccia diffusione, ha scontato la sua pena, è in libertà vigilata e dichiara: assumetemi, fermerò i cracker e i virus

Roma - Ha 22 anni Simon Vallor e ha già scontato molti mesi di galera per malefatte digitali, in particolare per la realizzazione di tre worm, uno dei quali ha avuto una diffusione tale da metterlo seriamente nei guai e farlo condannare a due anni di carcere. Ora Vallor, gallese di Llandudno, ha deciso di riciclarsi come esperto di sicurezza.

Dei tre worm da lui creati il più noto è Gokar, vermicello al quale si è attribuita la capacità di infettare quasi 30mila computer in 42 paesi. Una situazione che lo ha messo nei guai ma gli ha fatto contestualmente acquistare una certa notorietà e ora, dopo otto mesi scontati dietro le sbarre, Vallor cerca di sfruttarla.

Parlando con i reporter, il ragazzo ha spiegato di essere pronto a mettere le proprie conoscenze informatiche a disposizione della sicurezza, per chiunque sia disponibile ad assumerlo, per fermare le incursioni di cracker, virus e worm.
Sulla sua vicenda, Vallor ha ammesso di non aver minimamente immaginato che quanto aveva realizzato avrebbe potuto diffondersi sul pianeta. "Davvero non credevo - ha dichiarato - che l'FBI si sarebbe occupata del caso. Andare in prigione è stato terribile, il periodo peggiore della mia vita".

Vallor dovrà superare non poche diffidenze per essere assunto e almeno fino a gennaio è limitato nei suoi spostamenti: non può allontanarsi dalla propria abitazione dopo le 19,15. Chi lo assumerà? Secondo Vallor "è meglio (che assumano, ndr.) il diavolo che conoscono piuttosto che un diavolo che non conoscono".
27 Commenti alla Notizia Virus writer cerca impiego
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)