Mauro Vecchio

New York Times, fuga da BlackBerry e Palm Pre

Il gigante editoriale smetterà di produrre aggiornamenti per la sua applicazione sui dispositivi BlackBerry e Palm Pre. Troppo basso il livello d'utilizzo da parte degli utenti. Ci sarà un ritorno sul nuovo OS di RIM?

Roma - Il segnale di stop è stato mostrato agli utenti mobile dai vertici di New York Times Co., il colosso editoriale dell'omonimo quotidiano statunitense. Tutti i possessori di smartphone BlackBerry e Palm Pre non saranno più in grado di scaricare news aggiornate attraverso l'applicazione ufficiale dello stesso NYT.

"È una questione di utilizzo delle nostre applicazioni - ha spiegato un portavoce del celebre quotidiano newyorchese - Concentriamo le nostre risorse laddove troviamo i più alti livelli d'utilizzo". Gli stessi vertici del publisher a stelle e strisce hanno infatti notato una vistosa caduta nel numero di download su dispositivi BlackBerry e Palm Pre.

Non è però chiaro se l'app del NYT tornerà in occasione dell'avvento del nuovo OS BlackBerry 10, che dovrebbe risultare disponibile all'inizio del prossimo anno. "Non abbiamo ancora preso una decisione - ha continuato il portavoce - è del tutto possibile che lo faremo". Intanto, gli sviluppatori non produrranno più aggiornamenti per l'app sui vari dispositivi citati.
La decisione non ha sorpreso gli osservatori, che hanno sottolineato come lo sviluppo di applicazioni differenziate rispetto a diversi sistemi operativi richieda tempo e risorse preziose. I vertici di Research In Motion (RIM) hanno ribadito l'intenzione di investire nei contenuti e nelle app per il nuovo OS BlackBerry 10.

Mauro Vecchio
Notizie collegate