Mauro Vecchio

Dead Trigger, pirati al gusto Mela

Lo sparatutto zombie sarÓ gratuito anche per gli utenti iOS. Per i vertici di Madfinger Games Ŕ colpa delle pratiche di jailbreaking sui dispositivi made in Cupertino. Gli utenti verranno rimborsati

Roma - Alla fine dello scorso luglio i vertici di Madfinger Games erano costretti a rinunciare all'obolo di 0,99 dollari per l'acquisto dello sparatutto zombie Dead Trigger tra i meandri mobile di Google Play Store. Gli utenti Android avrebbero potuto scaricare gratuitamente l'app videoludica, vittima di "un numero incredibilmente alto di download illegali".

In un nuovo comunicato la società di sviluppo ha ora annunciato che l'app Dead Trigger sarà gratis anche per gli utenti iOS. Nell'aggiornamento 1.1.2 i gamer di Apple riceveranno un rimborso in valuta videoludica (25 dobloni virtuali) e 10 chips per il casinò online. Ma cosa ha spinto i responsabili di Madfinger Games a rinunciare ai proventi anche sui dispositivi mobile della Mela?

"Il numero di pirati su iOS è proporzionale alla quantità di dispositivi soggetti a pratiche di jailbreaking", ha commentato il CEO Marek Rabas. In altre parole, i sistemi di sicurezza di Apple non sarebbero poi così efficaci nella lotta allo scaricamento illecito delle applicazioni. Il fenomeno del jailbreaking rappresenterebbe un problema, così come quello legato alla pirateria su Android. (M.V.)
Notizie collegate
  • BusinessVideogame, brevetti sui DRMEA, Gameloft, Mojang e altri sviluppatori denunciati per violazione brevettuale da Uniloc: oggetto del contendere, i sistemi di autenticazione online
  • BusinessSmartphone, l'impero di Android e iOSNielsen fotografa il trionfo dell'OS di Google. Con Apple che tiene la scia. In discesa gli altri. La metÓ dei cellulari venduti in Italia Ŕ un androide
  • AttualitàRovio, se il pirata è un alleatoI creatori di Angry Birds non sembrano affatto preoccupati dalla distribuzione non autorizzata di app e merchandise. La pirateria aiuterebbe l'espansione del marchio. E gli utenti dovrebbero essere chiamati fan
41 Commenti alla Notizia Dead Trigger, pirati al gusto Mela
Ordina
  • Il JB è un percorso naturale per chi arriva da sistemi microsoft o linux, come il non volere pagare nemmeno 0,99 euro per l'app. L'utente Apple è tutt'altro genere di cliente che non fa JB (non ne ha bisogno) ed è consapevole che la qualità di un prodotto ha un costo che non può essere negato, pena l'abbassamento del livello qualitatitivo delle app per i propri dispositivi.
    non+autenticato
  • Infatti questo è gran bel gioco... graficamente forse, purtroppo la qualità delle app sa peggiorando sempre di più a causa di app programmate male che crashano in continuazione.Perchè pagare per un gioco che è bello graficamente ma non giocabile? Basta leggere i commenti di questo gioco, partite perse, salvataggi azzerati e crash continui a partire dal secondo livello. E non è l'unico gioco del'appstore che soffre di questi problemi
    non+autenticato
  • La qualità costa. Sarebbero auspicabili due tipi di app: una a 0,99 euro ed una a 4,99 euro. La seconda fascia per le app professionali ed i giochi. I giochi necessitano test lunghi ed accurati e quindi costi maggiori. Purtroppo a 0,99 euro non si può pretendere di sviluppare giochi che vanno oltre la tipologia di "casual gamer"
    non+autenticato
  • Strano... su android (e anche su pc), quei giochi per casual gamer sono gratis.
    non+autenticato
  • Se per Android ci sono programmatori che fanno giochi gratuitamente bene per Android. Quando rimarranno in braghe di tela diranno ai propri figli: voi non mangiate perchè vostro papà lavora gratis. Contenti loro ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Se per Android ci sono programmatori che fanno
    > giochi gratuitamente bene per Android. Quando
    > rimarranno in braghe di tela diranno ai propri
    > figli: voi non mangiate perchè vostro papà lavora
    > gratis. Contenti loro
    > ...
    credo che spesso siano gli stessi progammatori che ti propongono lo stesso software sia per Ios che per android. Senza contare che proponendo un gioco a 0,99 cosa ci si può aspettare ? un gioco AAA ? Questo modo di procedere abbasserà inevitabilmente la qualità di quelli a prezzo più elevato tra l'altro....+
    non+autenticato
  • Però leggiamoli i post precedenti, non limitiamoci a cliccare su un post a caso e dare aria alla bocca. Come ho già scritto sopra questo è il motivo per cui sarebbe opportuno avere due fascie di app a 0,99/4,99 euro, proprio per non abbassare il livello qualitativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > La qualità costa. Sarebbero auspicabili due tipi
    > di app: una a 0,99 euro ed una a 4,99 euro. La
    > seconda fascia per le app professionali ed i
    > giochi. I giochi necessitano test lunghi ed
    > accurati e quindi costi maggiori. Purtroppo a
    > 0,99 euro non si può pretendere di sviluppare
    > giochi che vanno oltre la tipologia di "casual
    > gamer"


    e difatti il loro precedente gioco costava 5 euro e rotti, ed era un discreto lavoro. Soprattutto era un gioco completo, mentre Dead Trigger è un gioco che ha adottato la filosofia free-to-play (eccetto quei 99 cent di investimento iniziale). Da un certo punto di vista è stato un errore proporlo a pagamento, perchè tanto poi la maggior parte dei giocatori avrebbe dovuto pagare per ottenere bonus da spendere all'interno del gioco!
    Giochi così non sono da piratare, sono da BOICOTTARE completamente
  • Boicottateli pure, però poi non lamentatevi che tutto quello che vi tocca sia un iCampoMinato, gioco che conoscete molto bene A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il JB è un percorso naturale per chi arriva da
    > sistemi microsoft o linux, come il non volere
    > pagare nemmeno 0,99 euro per l'app. L'utente
    > Apple è tutt'altro genere di cliente che non fa
    > JB

    Lo sappiamo. L'utente apple è quello pronto a farsi pelare. Se gli chiedessero soldi ogni volta che va al cesso, li pagherebbe.
    non+autenticato
  • Se questo porta ad avere dei servizi migliori perchè no? A bocca aperta
    non+autenticato
  • Allora anche Apple non è Fort Knox... Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Una volta si diceva che la pirateria era per i prezzi alti, ma se si ritiene 0.99 dollari un prezzo alto.
  • ci sono quelli che non comprarano comunque, però visto il succeddo di angry bird e affini...

    Pero nel campo giochi, ci sono certe software house che sputano prezzi fuori "mercato", come fanno alcuni che propognono i loro titolo tra i 6 e i 10 euro.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > ci sono quelli che non comprarano comunque, però
    > visto il succeddo di angry bird e
    > affini...
    >
    > Pero nel campo giochi, ci sono certe software
    > house che sputano prezzi fuori "mercato", come
    > fanno alcuni che propognono i loro titolo tra i 6
    > e i 10
    > euro.

    Square Enix ad esempio spara i suoi Final Fantasy a oltre 10 euro, e tantinson ben lieti di pagare...cosa abbastanza incredibile per un non fan come me, ma suppongo abbastanza normale visto il successo del brand!
  • - Scritto da: pippo75
    > Una volta si diceva che la pirateria era per i
    > prezzi alti, ma se si ritiene 0.99 dollari un
    > prezzo
    > alto.

    secondo me la pirateria su Android è elevata anche perchè non si da la possibilità di pagare con il credito telefonico, specie per chi non può, o non vuole avere una carta di credito (o non sa che esistono prepagate che possono essere utilizzate come carte di credito). Senza contare i vari tablet cinesi che non hanno accesso al market ufficiale...
  • Imho, la pirateria è maggiore su Android anche perché non mi sembra che la prima accensione di Android richieda l'inserimento della carta di credito...
    non+autenticato
  • Lascia perdere, in rete ci sono generatori di carte di credito anche online ...
    non+autenticato
  • Su App store c'è scritto che è si gratuito, ma grazie a @FreeAppDay.com.
    non+autenticato
  • Ed adesso? Che si fa ruppolo?

    E che non hanno parlato di:

    http://www.tuttoandroid.net/news/pirateria-piu-alt.../
    non+autenticato
  • Semplice, ti dirà che prima di tutti il link che posti non indica nulla essendo di tuttoandroid e se glie ne posterai altri ti dirà che sono inutili. Per la notizia in questione invece dirà che tutti quelli che usano android sono ladri e quelli che rubano dall'app store sono ancora peggio.

    come al solito nulla più.

    ah no aspetta, che su android non ci sono appliccazioni e che lui ha programmato database per l'esercito e programma anche in linguaggio macchina quindi c'è sicuramente da fidarsi di quel che ci racconta!
    non+autenticato
  • Aspetta, c'è l'altra possibilità:
    Jobbe gli ha parlato in sogno ed ha detto che lui sarà il suo porta voce per il mondo e che punirà i malvaggggi che non capiscono il regno di apple.... xD
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > Ed adesso? Che si fa ruppolo?
    >
    > E che non hanno parlato di:
    >
    > http://www.tuttoandroid.net/news/pirateria-piu-alt
    Il problema non è la pirateria in sé (chiunque venda qualcosa è consapevole che ci saranno acquirenti non ufficiali), ma tutti i problemi che ne conseguono: esposizione a rischi informatici di vario genere. Il jailbreaking di iOS, così come il rooting di Android, comporta che l'utente acceda a tutte le funzioni del dispositivo, comprese quelle amministrative e di funzionamento del dispositivo stesso. Se da una parte è un bene (il dispositivo è mio e me lo gestisco io), dall'altra parte si aprono le porte alle zozzerie informatiche che troveranno la strada spianata in quanto il dispositivo è in modalità super-utente e dal momento che non è possibile conoscere a priori eventualità vulnerabilità del sistema.

    La cosa giusta, come al solito, sta nel buon senso e nel mezzo: chi vuole jailbreakare iPhone o rootare Android deve essere libero di farlo e accetta consapevolmente che il dispositivo è molto più vulnerabile agli attacchi informatici e che le precauzioni potrebbero addirittura rivelarsi inefficaci qualora ci fossero bug o vulnerabilità sconosciuti. Il giardino recintato imposto dall'alto, che a molti farebbe storcere il naso, costituisce comunque una sorta di filtro e una barriera iniziale di sicurezza (non tutti hanno le conoscenze tecniche adeguate per proteggersi e la voglia di smanettare) di cui non sempre si condividono le scelte aziendali che stanno alla base.
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > Ed adesso? Che si fa ruppolo?

    ╚ forse un segreto che io sia contro il JB?

    In ogni caso sono percentuali molto basse, soprattutto rispetto i pirati Android.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > In ogni caso sono percentuali molto basse,
    > soprattutto rispetto i pirati
    > Android.

    Stando allo studio linkato, la pirateria su Android è del 12%, quella su iOS del 15%.

    Giocando un po' con i numeri, scopriamo che la pirateria su iOS è il 25% superiore a quella su Android (3 punti su 12).

    Se ti riferivi al fatto che ormai iOS è sceso sotto il 20% di mercato, contro il quasi 70% di Android, allora sì, i pirati, in numero assoluto, sono molti meno.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu

    > Stando allo studio linkato...

    Ma che "studio linkato"? Raga' è il caso di un singolo sviluppatore!
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Shu
    >
    > > Stando allo studio linkato...
    >
    > Ma che "studio linkato"? Raga' è il caso di un
    > singolo
    > sviluppatore!

    E' vero, ma non è l'unico caso di cui abbia letto una cosa del genere...
  • - Scritto da: Mela avvelenata

    > E' vero, ma non è l'unico caso di cui abbia letto
    > una cosa del genere...

    Io avevo letto di sviluppatori Android... riusciamo a farne una statistica?Occhiolino
    FDG
    10946
  • Riguardo il mercato, iOS sale e Android scende. Svegliati.
    ruppolo
    33147
  • In USA.
    Nel resto del mondo è ESTREMAMENTE il contrario.
    Notizia sconvolgente: USA non è più il mercato di riferimento da almeno 8 anni.
    non+autenticato